La tv che non può fare a meno della saga Al Bano-Romina Power-Loredana Lecciso

L'inizio della nuova stagione ha confermato che la tv italiana non riesce proprio a far a meno dei gossip intorno alla vita privata di Al Bano

Cosa ne sarebbe della televisione italiana senza la saga Al Bano-Romina Power-Loredana Lecciso? È la domanda che, con un sentimento misto di rassegnazione e cinismo, ci poniamo a maggior ragione in questo inizio di stagione fortemente segnato dalle vicende famigliari del cantante pugliese che, intanto, si tiene impegnato nell'annuncio reiterato e nelle puntuali smentite del suo ritiro dalle scene.

Domenica in, Domenica live, Storie italiane, Mattino 5, Verissimo. Sono soltanto alcuni dei titoli dei programmi che negli scorsi giorni hanno attinto a piene mani nella faccenda, già ampiamente sviscerata negli anni sul piccolo schermo e sui giornali, chi più, chi meno, chi mascherando l'interesse verso il gossip, chi mostrandolo in maniera spudorata (e più sincera).

La circostanza, che coinvolge la Rai quanto Mediaset, è la conferma, evidentemente, di una già nota crisi della tv italiana in termini di scrittura autoriale, ma anche di un sostanziale impoverimento della platea di personaggi family friendly che non disdegnano (pur dichiarando in pubblico il contrario, ovviamente) di alimentare gossip sul proprio conto.

A fare da contraltare nel quadro fin qui evidenziato, c'è la povera Caterina Balivo, l'unica ad aver accolto l'appello lanciato qualche mese fa (quando era a Detto Fatto) da Romina Power (il destino delle due è curiosamente legato ad un episodio di cui TvBlog dette conto all'epoca) via social in difesa di Al Bano. La conduttrice, il cui Vieni da me è in cerca di identità (e di ascolti) su Rai1, per evitare polemiche preferisce ignorare la questione: l'altro giorno la Balivo ha interrotto il paparazzo Marcello Sorge che in studio stava introducendo il tema. Eroica.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 63 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail