Una pallottola nel cuore 3, riassunto seconda puntata

Il liveblogging ed il riassunto della seconda puntata del 18 settembre 2018 di Una pallottola nel cuore 3, la fiction di Raiuno con Gigi Proietti nei panni di un giornalista che indaga su casi irrisolti

Non si darà pace fino a quando non avrà scoperto l'assassino di Enrico (Giovanni Scifoni), il protagonista di Una pallottola nel cuore 3. Nella seconda puntata, in onda questa sera, 18 settembre 2018, alle 21:25 su Raiuno, Bruno (Gigi Proietti) dà il via alle indagini.

Una pallottola nel cuore 3, riassunto seconda puntata


Ancora scosso per l'omicidio di Enrico, Bruno decide di indagare, esaminando i nomi di chi ha fatto arrestare. Tra questi c'è quello di Filippo Tomei (Andrea Paolotti), arrestato da Enrico nel 2006 per aver ucciso a sprangate un ebreo ed ora in libertà vigilata. L'uomo, però, non vuole parlare.

Ci prova la Polizia, ma Tomei cerca di scappare, ferendo Bruno e finendo per essere arrestato. La madre del giovane (Maria Cristina Fioretti) sostiene che fosse a casa da solo quando Enrico è stato ucciso, e quindi non ha un alibi. L'unico modo per ottenere la sua fiducia è quella di scagionarlo dal primo omicidio.

Bruno inizia così ad indagare, sentendo prima Elsa Gentili (Isa Gallinelli), una testimone, il rabbino, che ricorda come la vittima stesse cercando la verità sulla sua famiglia, e Roberto Bassani (Federigo Ceci), colui che accusò Tomei. Al Museo della Shoah il protagonista scopre che la vittima era convinto che Grazia Spizzichino (Tatiana Farnese) fosse sua madre. Bruno, allora, parla con sua figlia Emanuela (Emanuela Rossi), che gli rivela che il suo ex marito, Roberto, era molto geloso della presenza della vittima, ormai diventato amico della madre, in casa. Ma Roberto aggiunge che l'uomo era in realtà molto violento.

Non solo: Bruno nota che Tommaso Sciarra (Daniele Monterosi), nipote di un proprietario di uno storico negozio di tessuti, è molto ben voluto. Inoltre, nel centro di accoglienza per senzatetto, scopre che la vittima aveva il vizio dell'alcool e che aveva litigato con Gaetano Marri, fratello di Rita (Francesca Antonelli), che l'uomo inizio all'alcool. Ma Rita gli fornisce un ulteriore dettaglio: la vittima aveva scoperto il nome di sua madre, Anna.

In questo modo, Bruno risale a due Anna che potrebbero essere la madre dell'uomo: una di loro è Anna Vivanti, lo stesso cognome dell'amico del nonno di Tommaso, che per bene dell'amico finse di acquistare il negozio di tessuti, dal momento che le leggi razziali gli impedivano di averne uno. Ma il nonno di Tommaso denunciò Vivanti, padre di Anna, alle SS: Bruno lo scopre e va da Tommaso, a cui non resta che confessare l'omicidio: ha ucciso l'uomo perchè questo voleva dire a tutti la verità e screditare la memoria del nonno. Tommaso prova a farla finita, ma Bruno lo ferma.

Francesca, intanto, deve andarsene a Parma dalla madre Carla (Giulia Bevilacqua). Ma la ragazza decide di scappare dalla città e di tornare a Roma, nella casa del padre. Mentre Bruno riceve i ringraziamenti di Tomei per averlo scagionato dall'accusa di omicidio, una donna, nel buio di una casa, fuma ed osserva la foto di Enrico.

-Di seguito, il liveblogging della seconda puntata di Una pallottola nel cuore 3-

  • 21:34

    Michele non vuole andare al funerale di Enrico. Bruno lo convince.

  • 21:36

    Al funerale partecipano amici e colleghi.

  • 21:39

    Veronica vorrebbe stare vicino a sua nipote, ma questa si trasferirà a Parma con la madre.

  • 21:41

    Bruno e Sartori scoprono che Enrico aveva azzerato il suo conto corrente.

  • 21:44

    Il protagonista cerca indizi a casa di Enrico. Poi decide di riesaminare tutti gli arresti che ha fatto.

  • 21:46

    Francesca dice a Michele che sta partendo per Parma.

  • 21:51

    Tra i nomi trovati da Bruno e Maddalena c'è Filippo Tomei, arrestato nel 2006 ed ora in libertà vigilata per aver ucciso a sprangate un ebreo. L'uomo gridò vendetta ad Enrico perché credeva lo avesse arrestato per pregiudizio.

  • 21:52

    Intanto, la notizia dei problemi economici di Enrico fa il giro dei giornali.

  • 21:56

    Tomei non vuole parlare a Bruno, e diventa violento.

  • 21:59

    La Polizia va a casa di Tomei. La madre lo avverte.

  • 22:00

    Cerca di fuggire, ma viene fermato.

  • 22:06

    Maddalena e Sertori stringono amicizia.

  • 22:07

    Fiocchi e Bruno vanno a fare un massaggio, per guarire la spalla del protagonista dopo lo scontro con Tomei.

  • 22:09

    Bruno se la prende con Sandro per aver scritto un articolo che mette in cattiva luce Tomei, senza avere la certezza che sia lui il colpevole.

  • 22:10

    La madre di Tomei dice a Bruno che la notte dell'omicidio era a casa da solo: per questo non ha nessuno che possa confermare l'alibi.

  • 22:11

    Tomei, dal carcere, è sicuro che lo accuseranno anche se innocente. Per Bruno, l'unico modo di ottenere la sua fiducia è scagionarlo anche dal primo omicidio.

  • 22:16

    Bruna chiede ad Elsa, testimone dell'omicidio, cosa ricorda. La donna gli presenta anche l'albergatore Tommaso Sciarra e proprietario di un negozio di tessuti.

  • 22:18

    Il rabbino ricorda che la vittima cercava la verità sulla sua famiglia. Sosteneva di essere figlio di un ebrea romana, rimasta incinta durante la Seconda Guerra Mondiale. L'uomo non aveva nemici.

  • 22:24

    Bruno, poi, sente Roberto Bassani, l'uomo che accusò Tomei.

  • 22:30

    Michele fa a botte a scuola per difendere Enrico.

  • 22:32

    La vittima passava tante ore nel Museo della Shoah a cercare foto. Si era convinto che Grazia Spizzichino fosse sua madre, ma non era così. Bruno trova il contatto della figlia Emanuele, proprietaria di una merceria.

  • 22:37

    Emanuela racconta che la vittima era ormai diventato di casa, ma per colpa del suo ex marito, Roberto, dovettero smettere di vederlo.

  • 22:39

    Roberto, però, si giustifica ricordando che la vittima era molto violento.

  • 22:43

    Maddalena incontra Simone, che le rivela che il figlio gli ha chiesto di imparare a picchiare, e che lui si è rifiutato.

  • 22:45

    Al centro di accoglienza per senzatetto, Bruno scopre che la vittima aveva il vizio di bere tanto.Tra i nemici che si era fatto, Gaetano, il fratello di Rita Marri, donna fragile che aveva iniziato all'alcool.

  • 22:49

    Rita difende il fratello: la notte dell'omicidio era con lei. La donna rivela a Bruno che un giorno riuscì a scoprire il nome della madre, Anna, e che se lo incise.

  • 22:58

    La madre della vittima potrebbe essere Anna Vivanti, lo stesso cognome del Vivanti amico del nonno di Tommaso, un cristiano che, per aiutare l'amico ebreo che a causa delle leggi razziali non poteva più avere il negozio, fece un acquisto fittizio del negozio stesso.

  • 23:02

    Una dipendente del negozio ricorda di aver visto Tommaso litigare con la vittima, ma che poi le chiese di mantenere il silenzio per continuare a lavorare.

  • 23:07

    Bruno ha capito tutto: il nonno di Tommaso Sciarra, in realtà, non ha mai aiutato Vivanti, padre di Anna e quindi nonno della vittima, ma lo ha denunciato alle SS. Tommaso ha ucciso l'uomo per evitare che la verità venisse a galla.

  • 23:08

    Tommaso prova a togliersi la vita, ma Bruno lo ferma.

  • 23:10

    Veronica chiama Bruno per avvertirlo che Francesca è scappata da Parma.

  • 23:16

    La ragazza è tornata a casa del padre.

  • 23:17

    Tomei ringrazia Palmieri per averlo scagionato.

  • 23:18

    L'omicidio di Enrico, però, è ancora un mistero. Intanto, una donna, osserva la sua foto nel buio di una casa. La puntata finisce.

Una pallottola nel cuore 3, anticipazioni seconda puntata


La morte di Enrico ha sconvolto tutti, non solo sua figlia Francesca (Blu Yoshimi), ma anche Maddalena (Francesca Inaudi), che con lui aveva avuto una relazione. Bruno, spinto da Veronica (Mariella Valentini), madre di Enrico, inizia ad indagare per scoprire cosa sia successo all'amico.

Scopre così che Enrico aveva firmato un atto di cessione della sua casa, forse perché era indebitato. Allo stesso tempo, insieme a Fiocchi (Marco Marzocca), inizia a cercare tutte le persone dei casi a cui aveva lavorato.

Una pallottola nel cuore 3, streaming


E' possibile vedere Una pallottola nel cuore 3 in streaming sul sito ufficiale della Rai, e sull'app disponibile per smart tv, tablet e smartphone, mentre da domani si potrà vedere nella sezione Guida Tv/Replay.

Una pallottola nel cuore 3, social network


Si può commentare Una pallottola nel cuore 3 sulla pagina ufficiale di Facebook e su Twitter, usando l'hashtag #UnaPallottolaNelCuore.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 3 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail