Non dirlo al mio capo 2, Lino Guanciale a TvBlog: "Enrico Vinci sarà più umano rispetto alla prima stagione. Mediaset? Ora una pausa, poi vedremo..." (Video)

L'intervista di TvBlog all'attore abruzzese.

Lino Guanciale tornerà ad interpretare il ruolo di Enrico Vinci nella seconda stagione di Non dirlo al mio capo, fiction di Rai 1 che andrà in onda a partire da giovedì 13 settembre 2018, in prima serata.

In questa seconda stagione, Enrico Vinci sarà diviso tra Lisa Marcelli, interpetrata da Vanessa Incontrada, che è riuscita a farlo capitolare, e la moglie Nina, interpretata da Sara Zanier, che tornerà a Napoli con l'obiettivo di riconquistarlo.

Intervistato da TvBlog in occasione della conferenza stampa di presentazione della seconda stagione, Lino Guanciale ha parlato nei dettagli del suo personaggio:

Enrico, in effetti, evolve, non diventa un superuomo però cresce e questa è la cosa della sceneggiatura che mi ha convinto di più, il fatto che sia molto più umano rispetto alla prima stagione. Lo troviamo a dover scegliere tra due legami importanti, uno del passato e uno del futuro. E' una condizione nella quale è facilissimo riconoscersi. Con i suoi strumenti, che non sono molto evoluti, Enrico cercherà di fare del suo meglio per venirne a capo, col rischio di restare completamente solo. E' un personaggio che oscilla tra un passato di chiusura totale e la decisione di crearsi una vita nuova, da un lato o dall'altro.

L'attore abruzzese, inoltre, ha parlato del legame umano che ha instaurato con Vanessa Incontrada:

Con Vanessa, c'è un'amicizia fortissima. Siamo così diversi che l'unica soluzione per noi era la complementarietà. Per merito di Vanessa, è stata una cosa venuta da sé. Io sono molto chiuso e silenzioso mentre invece lei ti mette a suo agio nei primi venti secondi in cui la conosci. Dove non arrivano le forze dell'uno, arrivano quelle dell'altro. Tutto ciò ha reso una lavorazione sempre piacevolissima dal punto di vista umano.

Lino Guanciale, in passato, ha parlato di problemi di "agio ideologico" nel lavorare con Mediaset. A riguardo, queste sono le sue ultime dichiarazioni:

Non lo devo superare io, lo deve superare la storia! Io stimo chi lavora in Mediaset, stimo molto la nuova dirigenza, in Rai ho trovato opportunità straordinarie. Ora arriva un momento di pausa per me, poi vediamo cosa succederà. Senz'altro, rispetto al passato, lo scenario è sensibilmente mutato.

Nel video, troverete altre dichiarazioni rilasciate ai colleghi giornalisti.

  • shares
  • +1
  • Mail