Vincent D'Onofrio e Forest Whitaker in Godfather of Harlem, serie tv dell'autore di Narcos

Gli anni '60, le lotte mafiose e la sfida per i diritti civili di Malcom X, al centro della nuova serie tv di Chris Brancato

godfather of harlem

Una sfida mafiosa ad alta intensità è quella che ci sta preparando Epix, canale cable americano, con Godfather of Harlem, ambientata nei primi anni '60 a New York e scritta dall'autore di Narcos Chris Brancato, che sarà anche showrunner.

Accanto al protagonista Bumpy Johnson interpretato da F0rest Whitaker, arriva Vincent D'Onofrio che già in Daredevil aveva conquistato il pubblico nel ruolo del boss Kingpin - Wilson Fisk. Scritta da Chris Brancato, insieme a Paul Eckstein e prodotta con ABC Signature Studios, Godfather of Harlem si annuncia come una serie tv che racconterà uno dei periodi più complessi della storia degli Stati Uniti, tra mafia, scontri tra criminalità organizzata e il movimento dei diritti civili.

Godfather of Harlem, letteralmente il "Padrino di Harlem", è la storia vera del boss Bumpy Johnson che dopo 10 anni trascorsi in prigione, torna nella sua Harlem, nel quartiere in cui è cresciuto e in cui ha mosso i primi passi da criminale, nei primi anni '60. Tutto è diverso rispetto a come lo aveva lasciato.

Le strade del suo quartiere sono controllate dalla mafia italiana, in particolare dalla famiglia Genovese. Bumpy darà così il via a una dura lotta contro i rivali per riprendersi il controllo del quartiere. Lungo la strada stingerà un'alleanza con Malcom X, il predicatore che lottò per i diritti civili e contribuì con le sue parole, con il suo movimento a cambiare il volto degli Stati Uniti e della stessa New York, preda di profondi cambiamenti e di uno scontro tra famiglie criminali di origini diverse decise a controllarne le strade.

Vincent D'Onofrio sarà Vincent "Chin" Gigante, un ex pugile professionista considerato un po' stupido ma capace di passare da sicario, da semplice uomo utile solo a menar pugni, a capo della famiglia Genovese, capace di farsi strada nascondendo ai rivali e alle forze dell'ordine la propria sopraffina intelligenza criminale, fingendo una scarsa intelligenza e talvolta anche una forma di follia. Vincent rappresentava la "nuova" mafia, che non aveva problemi con lo spaccio di droga. Ma come il suo rivale Bumpy Johnson, il suo punto debole era la figlia problematica e ribelle.

Al momento Epix e ABC Signature stanno lavorando sulla definizione del cast, ma con un ordine ottenuto lo scorso aprile, è lecito aspettarsi entro l'anno l'apertura del set della serie tv.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 4 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail