HBO ordina Euphoria, teen drama con Zendaya prodotto da Drake

Un teen drama per HBO: arriva Euphoria adattamento israeliano

euphoria hbo

Appuntatevi questo nome, Euphoria, perchè sicuramente ne sentiremo parlare spesso il prossimo anno.

Euphoria è infatti il titolo del teen drama, quindi con protagonisti adolescenti o poco più (o poco meno) ordinato da HBO, casa de I Soprano, Game of Thrones, Succession e tante altre produzioni per lo più pensate per una fascia di pubblico anagraficamente elevata.

Drake e il suo manager Future the Prince entrano come produttori della serie tv Euphria prodotta da A24 per HBO, che ha deciso di ordinarne 10 episodi dopo aver visto il pilot recentemente realizzato.

Euphoria è il remake USA di una serie tv israeliana omonima del 2012. Al centro ci sono le storie a base di sess0, traumi, droga, social media, amori, amicizie, ricerca di un'identità, di un gruppo di studenti delle superiori. Sam Levinson, già autore di Wizard of Lies, ha sviluppato l'adattamento e si occuperà di scriverne i 10 episodi, mentre Augustine Frizzell ha diretto il pilot e resterà con produttore degli episodi.

Zendaya, attrice, cantante, ballerina che arriva dal mondo delle serie tv di Disney Channel come Nemici per la pelle e A Tutto ritmo e ha partecipato a Dancing with the Star, il Ballando con le Stelle di ABC, sarà la protagonista e in parallelo all'annuncio dell'ordine ufficiale, ha pubblicato su Instagram un breve video che la vede seduta su un divano con sullo sfondo alcuni ragazzi e un continuo cambio di luce.

 



Nel cast troviamo Storm Reid, Maude Apatow, Brian "Astro" Bradley, Erica Dane, Sydney Sweeney, Barbie Ferreria e altri attori che andranno a comporre questo variegato universo generazionale americano che sarà raccontato da HBO. Al momento dell'ordine del pilot Francesca Orsi di HBO aveva paragonato l'idea della serie a "Kids che incontra Tranispotting, e quello che potrebbe succedere quando i genitori non sono presenti".

L'ordine ufficiale del primo teen drama di HBO arriva a pochi giorni dalla fusione tra AT&T e Time Warner, che include anche HBO, e dopo che il capo della neo nata divisione Warner Media John Stankey avrebbe detto ai dipendenti di HBO di produrre più ore di programmazione coinvolgente. Sempre pochi giorni fa Casey Bloys capo di HBO aveva assicurato che non ci sono piani per cambiare HBO o per aumentarne il numero di ore di programmazione, sottolineando come il loro obiettivo è sempre "lavorare per l'eccellenza. Non faremo qualcosa che non sentiremo come un progetto che avremmo fatto anche prima. [...] Non è mia intenzione cambiare nulla nei processi decisionali e nella cultura lavorativa".

La speranza è che questa incursione nel mondo dei teen drama capaci di conquistare e coinvolgere il pubblico più giovane e, probabilmente, più lontano da HBO, risponda a queste caratteristiche di eccellenza tipiche del canale cable.

  • shares
  • +1
  • Mail