Patrick Melrose, su Sky Atlantic Benedict Cumberbatch anti-eroe contro i demoni del passato

Su Sky Atlantic Patrick Melrose, miniserie tratta dai libri di Edward St Aubyn con protagonista un uomo alle prese con la difficile infanzia ed i ricordi che deve affrontare ogni giorno per cercare di uscire da un doloroso passato

E' una grande prova d'attore, quella di Benedict Cumberbatch in Patrick Melrose, che potremo vedere da questa sera, 9 luglio 2018, alle 21:15 su Sky Atlantic. Se si era già distinto con Sherlock prima e con i numerosi ruoli al cinema poi, l'attore britannico torna in tv con una miniserie che lo vede protagonista assoluto, alle prese con le differenti fasi della vita un uomo che deve fare i conti con un difficile passato.

La serie è ispirata alla saga letteraria semi-autobiografica di Edward St Aubyn. I cinque episodi, co-prodotti da Sky Atlantic in Inghilterra con Showtime, sono tratti ciascuno da uno dei cinque libri dell'autore che raccontano la vita del protagonista, Patrick Melrose, interpretato appunto da Cumberbatch.

patrick-melrose-8.jpgLa miniserie, scritta da David Nicholls e diretta da Edward Berger, è un viaggio nella vita del protagonista, tra flashback ed eventi nel presente che lo costringono ad affrontare i propri demoni. Si inizia nel 1982, quando Patrick deve spargere le cenere del padre David (Hugo Weaving): un gesto che fa riaffiorare nei ricordi dell'uomo la sua difficile infanzia ed il suo rapporto con il padre, fatto di violenze ed abusi che la madre Eleanor (Jennifer Jason Leigh), succube del marito, ha sempre finto di non vedere.

Episodi che hanno segnato la vita di Patrick, che più volte è finito nel tunnel della tossicodipendenza. Neanche quando chiede aiuto all'amico Jhonny Hall (Prasanna Puwanarajah) per disintossicarsi, Patrick sembra riuscire a resistere alla sofferenza che i ricordi gli fanno provare.

I vari eventi che deve affrontare nel presente, raccontati nel corso degli episodi, sono un continuo confronto con la sua infanzia. Inevitabile, quindi, le ricadute nella droga, nonostante Patrick si impegni davvero per uscirne. Gli eventi raggiungono così i primi anni Duemila, quando il protagonista è diventato avvocato ed è sposato con Mary (Anna Madeley), da cui ha avuto tre figli.

Un percorso di ostacoli interiori, quello raccontato da Patrick Melrose, che si sostiene grazie ad un'ottima interpretazione del protagonista ed ad una storia di ricerca di redenzione il cui finale non è mai scontato.

  • shares
  • Mail