Ficarra e Picone a Blogo: "Porteremo il teatro antico su Rai 1, ma non molliamo Striscia"

Ecco cosa faranno Ficarra e Picone in Rai. Intervista.

le-rane-ficarra-e-picone.png

Portare una commedia teatrale di Aristofane su Rai 1 sarà la prossima ambiziosa sfida di Ficarra e Picone. Dal 12 al 15 luglio, presso lo spettacolare Teatro Greco di Siracusa, i due attori porteranno in scena Le Rane, e stavolta ci saranno anche le telecamere della prima rete di Stato. Già, Rai 1 trasmetterà l'evento in autunno in prima sera: una bella occasione per far conoscere il teatro antico a un vasto pubblico.

Nello spettacolo, diretto da Giorgio Barberio Corsetti, Ficarra e Picone saranno rispettivamente Dioniso e il servo Santia che andranno a cercare Euripide per salvare la tragedia: la traversata diventerà un viaggio nelle rovine di una civiltà dove il vivere comune è diventato letteralmente un inferno. "Aristofane è un grandissimo autore, non sta certo a noi presentarlo - dicono Salvatore e Valentino a Tvblog -. Sicuramente è il papà della comicità, ma anche un intellettuale capace, con la risata, di dare una lettura critica della società ateniese che, in questo spettacolo, non è lontana dall’attualità. È incredibile, eppure, anche se scritta 2500 anni fa, questa commedia è attualissima per temi e per comicità. A noi tocca la parte della comicità, almeno così ci ha spiegato Aristofane".

Portare il teatro antico e la grande cultura in prime time è una grande scommessa?
"Sicuramente. Una scommessa che la Rai però fa anche con altri prodotti: pensiamo ad Alberto Angela. Anche se lui non fa teatro, ma cultura sicuramente. In più aggiungerei che il teatro era la televisione di una volta e questo spettacolo intrattiene, fa ridere, riflettere e forse anche commuovere".

Come sono avvenuti i contatti con la Rai? Chi ha cercato chi?
"Il direttore Angelo Teodoli ci ha fortemente cercato e voluto".

Il direttore di Rai 1 alla presentazione dei palinsesti ha detto: "Abbiamo iniziato un discorso che potrà evolversi in futuro in una forma di collaborazione anche per altro". Cosa vi piacerebbe fare?
"Nei nostri sogni futuri c’è uno spettacolo che possa rappresentare la nostra comicità e la nostra storia teatrale, vedremo".

Tornerete anche alla conduzione di Striscia la notizia?
"Certamente. Sin quando Ricci ci vorrà noi ci saremo".

  • shares
  • Mail