Showtime ordina la serie tv di Halo: " è il nostro progetto più ambizioso"

Showtime si lancia nella produzione di blockbuster televisivi con l'adattamento del videogioco per XBox Halo insieme alla Amblin Tv di Steven Spielberg

halo

Showtime pensa in grande. Il canale delle serie tv sofisticate, contemporanee, più interessate alla scrittura che all'azione, cede al fascino del grande blockbuster all'inseguimento dei Game of Thrones di HBO o de Il Signore degli Anelli di Amazon. Accanto a Homeland o Ray Donovan, alle famiglie disagiate di Shameless e SMILF, al disincanto di Kidding e alla complessità finanziaria di Billions, Showtime è pronta a portare in tv Halo, trasformando il videogioco per XBox in una serie tv.

La produzione della serie tv di Halo (il titolo è ancora provvisorio), ordinata in 10 episodi, inizierà nei primi mesi del 2019 e quindi difficilmente la vedremo in tv prima del 2020. In Italia dovrebbe andare su Sky Atlantic, considerando l'accordo attualmente in essere tra CBS Studios International che distribuisce la serie e il gruppo Sky in Europa, ma da qui al 2020 tutto potrebbe essere rivoluzionato nel mondo dei diritti televisivi internazionali.

Halo è la nostra serie più ambiziosa, e pensiamo che il pubblico che la sta aspettando da anni ne sarà soddisfatto

Non si nasconde David Nevins, presidente e CEO di Showtime Networks, e sottolinea come per Showtime si tratti della produzione più importante mai fatta. Halo sarà prodotta da Showtime insieme a Microsoft/343 Industries e Amblin Tv Productions di Steven Spielberg.

Il progetto di Halo nasce in Amblin Tv addirittura nel 2013 quando era stata annunciata come prima produzione seriale di XBox. Nel 2014 perà la XBox Entertainment Studios venne chiusa e il progetto di una serie tv di Halo passò a Showtime. Sono quindi quattro anni che il gruppo Showtime sta ragionando sullo sviluppo di questo progetto e diverse direzioni creative sono state esplorate, analizzate a accantonate.

Finchè, evidentemente, non è stata trovata la formula giusta da Kyle Killen, creatore di Awake, e Rupert Wyatt regista de L'alba del Pianeta delle Scimmie. Il primo sarà produttore, sceneggiatore e showrunner, con Wyatt che dirigerà diversi episodi oltre ad essere produttore anche lui.

Halo è un vero e proprio fenomeno internazionale con oltre 77 milioni di copie vendute e 5 miliardi incassati a partire dal 2001 quando è uscito il primo videogioco della serie. La versione di Showtime racconterà il conflitto del XXVI secolo tra l'umanità e una popolazione aliena conosciuta come i Covenant. Non sarà però una serie di sola azione, Halo si concentrerà sulle storie personali dei protagonisti, intrecciate con una serie di avventure che si svolgono in una versione complessa del futuro.

Nella storia della tv semplicemente non ci sono mai state produzioni di sci-fi di così alto livello. La sceneggiatura di Kyle Killen è emozionante, provocatoria, profonda, Rupert Wyat è un regista in grado di ricreare un mondo e la loro visione di Halo riuscirà a conquistare i fan del video game e al tempo stesso porterà chi non conosce questo mondo in un universo unico popolato da personaggi complessi.

Queste le parole con cui David Nevins mostra tutto il suo entusiasmo verso un progetto che potrebbe portare su Showtime grandi ascolti sia live che streaming o nei giorni successivi, e ottimi incassi dal merchandising, dalle rivendite internazionali, da tutto quello che circonda un blockbuster televisivo.

  • shares
  • Mail