Flash, il Premio Solinas all'ironico racconto sul mondo dei fotografi (Video)

Flash è l'episodio pilota che ha vinto il Premio Solinas-La bottega delle Webseries, con una storia divertente e moderna sul mondo dei fotografi e delle loro manie

Nella serialità italiana mancava qualcuno che affrontasse il tema di chi, quasi sadicamente, accetta di svolgere un lavoro che richiede pazienza, inventiva e tanta passione, ovvero i fotografi. Ci ha pensato Flash a colmare questa lacuna, con un episodio pilota della durata di 25 minuti che si è accaparrato il Premio Solinas-La bottega delle Webseries, spazio riservato da Rai Fiction e da Premio Solinas per sviluppare idee destinate a nuove forme di racconto seriale come, appunto, le webserie.

Dietro a Flash c'è Valerio Vestoso, che ne ha scritto la sceneggiatura e ne cura la regia. L'episodio pilota si potrà vedere su Raitre, venerdì 29 giugno alle 23:25. Chi non vuole aspettare, invece, lo trova in anteprima su Raiplay a questo link. E non aspettare ne vale davvero la pena.

Flash infatti è un divertente affresco che Vestoso ha voluto fare per omaggiare il mondo di quei fotografi che, stando alle parole dello stesso regista, sono "veri e propri veterani dell’immagine patinata, scaraventati in un Vietnam di acconciature improbabili, parroci prolissi, sposi inetti e ristoranti raccapriccianti".

Protagonista del racconto è Michele (Fabrizio Falco), laureando in Scienze della Fotografia che per il proprio stage sceglie Billy Satrapo (Massimiliano Gallo), un fotografo che è una leggenda ma che, al tempo stesso, pratica la fotografia in un modo tutto suo, che include la richiesta di pose improbabili ai suoi soggetti e che vessa coloro che chiedono di poter lavorare con lui, come Michele.

Ad affiancarlo, il re dei filmini Lello Spilberg (Giovanni Esposito) e Mimmetto (Gianni D'Addario), silenzioso addetto al flash proveniente da una famiglia che da sempre pratica questo lavoro. I quattro si ritrovano a lavorare per il matrimonio di Nunzia (Emanuela Fanelli): un modo, per Michele, di scoprire tutto il mondo che si cela dietro il lavoro del fotografo, tra esigenze impossibili e nemici, come don Nikon (Roberto De Francesco), parroco con la passione per la fotografia.

flash-webserie-2.jpgFresco, divertente e capace di parodiare serie tv più blasonate senza cadere nel ridicolo, Flash mostra un universo che sarebbe bello fosse esplorato da una fiction vera e propria ma che, per ora, deve limitarsi a questo episodio pilota. Resta comunque una bella dimostrazione di come le idee italiane possano superare i generi del poliziesco e del dramma a tinte forti per cercare di esplorare la comedy contemporanea senza uscirne sconfitti.

  • shares
  • Mail