The Walking Dead, Jon Bernthal torna a sorpresa nella nona stagione

Il ritorno di Shane sarà funzionale all'addio di Rick previsto nei primi episodi della nona stagione?

Jon Bernthal in the walking dead

Le vie dei flashback sono infinite e permettono di far tornare o di mantenere sul set personaggi molto amati e mai dimenticati di una serie tv anche dopo la loro morte. L'ultima sorpresa in questo senso arriva dal set di The Walking Dead dove morti e non morti di certo non mancano. A sorpresa nella prossima nona stagione vedremo il ritorno di Shane il personaggio interpretato da Jon Bernthal nel frattempo diventato The Punisher per Netflix.

La notizia della sua presenza sul set è diventata virale grazie ad un fan della serie che ha fotografato Andrew Lincoln (Rick) e Norman Reedus (Daryl) in un ristorante vicino al set della serie in Georgia e sullo sfondo della foto, come sottolineato anche nella didascalia, si vede proprio Jon Bernthal (Shane). Se AMC e la produzione della serie tv volevano mantenere il segreto e lasciare l'effetto sorpresa ai fan, dovevano evitare di mandare in giro gli attori di una delle serie tv più viste d'America (e non solo) per i ristoranti della zona.



Ma quello di The Walking Dead non è proprio tra i set più blindati al mondo, considerando che arrivano spesso indiscrezioni e speculazioni sul futuro dei membri del cast. Proprio l'annunciato addio di uno dei personaggi potrebbe essere la motivazione della presenza di Bernthal sul set e del futuro ritorno di Shane. Infatti sembra ormai certo che la prima metà della prossima nona stagione vedrà l'addio di Andrew Lincoln e del suo Rick a The Walking Dead. Mancano ancora le conferme ufficiali ma sembra che la produzione, per compensarne l'assenza, abbia proposto un sostanzioso aumento economico a Norman Reedus per trasformare il suo Daryl nel nuovo protagonista e evitare ulteriori addii.

La presenza di Bernthal (Shane) sul set sembra portare alla possibilità di una morte di Rick con conseguente apparizione del vecchio amico, ucciso proprio da Rick nella seconda stagione e apparso un'ultima volta nella terza stagione immaginato proprio da Rick. Se in questo caso ci avviamo verso una morte a dir poco clamorosa, la prima metà della nona stagione potrebbe essere l'ultima anche per Lauren Cohan interprete di Maggie. L'attrice, dopo una lunga disputa sul suo rinnovo di contratto, è protagonista della nuova serie tv di ABC Whiskey Cavalier.

Le riprese della nuova serie inizieranno a breve ma nel frattempo Cohan avrà girato i 6 episodi della nona stagione in cui sarà presente. Per la seconda metà di stagione le trattative sono ancora aperte e non è da escludere la possibilità che l'attrice possa gestire i due impegni riducendo la sua presenza in The Walking Dead.

In questo caso il futuro di Maggie sembra più frastagliato, anche se, ovviamente, nulla vieta agli autori di risolvere il problema alla radice eliminando il personaggio. Quello che sembra abbastanza evidente è che la seconda metà di nona stagione, gli episodi in onda a febbraio 2019, vedranno profonde modifiche nel cast di The Walking Dead.

  • shares
  • Mail