Il Supplente, seconda puntata: in cattedra J-Ax ed Enrico Mentana

Il Supplente torna su Rai 2 con Enrico Mentana al Virgilio di Roma e J-Ax a Milano, nell'istituto che frequentò da ragazzo.

  • 21.55

    Inizio seconda puntata. J-Ax "Ai ragazzi dell'istituto Molinari è stato detto che ci sarà una normale lezione di informatica con il loro insegnante di ruolo. Loro non se l'aspettano ma oggi gli toccherà una bella lezione. Informatica gliela farò io" Sigla.

  • 21.57

    J-Ax entra nell scuola dove ha studiato e incontra una prof dell'istituto che gli racconta l'organizzazione della scuola. La classe si compone di 24 studenti tra i quali varie ragazze, anche se negli informatici il numero di donne è sempre inferiore rispetto a quello degli uomini.

  • 22.00

    L'ingresso di J-Ax nella classe. Inizia a fare l'appello scherzando con i ragazzi. "Chi è il tuo rapper preferito?" Chiede

  • 22.04

    J-Ax annuncia che interrogherà. "Voglio chiamare Camilla. Puoi scegliere qualcuno che venga interrogato insieme a te" Camilla sceglie il suo compagno di banco. Una domanda a testa. "Come funziona il database?" Camilla risponde.

  • 22.07

    Segue un test pratico. "Sapete cosa è quello alle mie spalle?" È un vecchio sistema operativo.

  • 22.09

    J-Ax mostra agli alunni un Mc del 1985. Entrambi passano l'esame.

  • 22.10

    Chi è il primo informatico? È Alan Turing. Ax racconta la storia del matematico inglese, morto suicida perché perseguitato a causa della sua omosessualità

  • 22.15

    J-Ax racconta la sua storia. Anche lui è stata vittima di bullismo

  • 22.20

    "La diversità è ricchezza secondo voi?" "Se fossimo tutti uguali il mondo sarebbe monotono" Ax mostra ai ragazzi un progetto di uno street artist francese JR. "La diversità rende ogni essere umano un'opera d'arte"

  • 22.24

    J Ax canta per i ragazzi una canzone sul bullismo.

  • 22.27

    Viene mostrato agli alunni il video di Keaton, un ragazzo americano che è stato malato di cancro, bullizzato dai suoi compagni a causa del suo aspetto. Il tema che devono fare è: "Cosa direste a Keaton?"

  • 22.32

    È arrivato il momento della correzione dei compiti. Con J-Ax entra in classe anche la professoressa di ruolo.

  • 22.37

    I ragazzi leggono i loro compiti in classe.

  • 22.38

    Uno degli alunni ha scritto un testo in rima. J-Ax invita a repparlo e tutti i ragazzi tengono il tempo.

  • 22.42

    A J-Ax viene mostrato il suo documento di maturità. Votazione 36/60. La professoressa dice di voler giudicare le capacità di Ax. Aleotti Alessandro (vero nome di Ax) interrogato.

  • 22.45

    "Ho fattola ca..ta che nessuno deve mai fare" Interrogazione impegnativa per J-Ax. "Alessandro Aleotti, 6"

  • 22.46

    J-Ax dà i compiti a casa: "Realizzate con i vostri telefonini un filmato nel quale realizzate uno slogan contro il bullismo". La lezione si chiude con un selfie tutti insieme.

  • 22.49

    È il momento di Enrico Mentana, professore di storia per un giorno nel suo liceo di Roma.

  • 22.59

    Dopo che il professore di ruolo ha presentato tramite video alcuni degli studenti Enrico Mentana entra nell 5°C. Tra gli sguardi stupiti dei ragazzi inzia l'appello.

  • 23.00

    "Aiuto" "Panico" "Se questo inizia a chiedere le cose sono finito" i commenti dei ragazzi. E Mentana inizia a interrogare: Gea e Riccardo Prima domanda: La Grande Guerra e i motivi della guerra. Seconda: La guerra di Libia. 7,5 a tutti e due

  • 23.03

    Il direttore chiede adesso a una timidissima ragazza, Fulvia, cosa l'ha appassionata di meno nella storia studiata in questo anno scolastico. La su compagna di banco dice: "La prima guerra mondiale"

  • 23.05

    "Da giovane ero anarchico", dice Mentana. Un ragazzo: "Ho letto il suo post su Facebook" Mentana: "Allora sapevate già della mia esistenza"

  • 23.07

    Mentana inizia a spegare la storia dell'ascesa del Fascismo.

  • 23.09

    Ricreazione, i ragazzi commentano la prima parte della lezione. "Tutti i professori bravi è come se fossero attori, devono coinvolgerti e trasmetterti qualcosa". "Mentana? Me l'aspettavo più alto. Ma è una persona con il quale si riesce a parlarci normalmente, come fosse uno di noi"

  • 23.12

    Mentana chiede quanti dei ragazzi hanno passione politica. Una delle allieve dice di non aver nessun interesse. "La passione politica non è un obbligo, è un po' come la passione calcistica o ce l'hai o non ce l'hai"

  • 23.14

    "C'è una figura che voi considerate un eroe. Un campione che stimate". Uno dei ragazzi: "Muhammad Alì". Le ragazze si lamentano che si parla sempre di argomenti maschili. Mentana fa vedere degli highlights dell'incontro storico di Alì.

  • 23.22

    Enrico Mentana racconta ai ragazzi di non aver mai preso la laurea. "Dovete studiare cose che vi appassionano. Nnon vi chiedo cosa farete da grande. Oggi è molto difficile diventare cià che sogniamo perché il mondo è cambiato e anche i lavori mutano continuamente". Mentana dà un compito agli alunni in un quarto d'ora devono fare una sorta di Post o tweet sulle loro passioni.

  • 23.27

    Mentana entra in classe con il professore di ruolo. È il momento di correggere i compiti. I ragazzi leggono i loro post a voce alta davanti alla classe.

  • 23.32

    Arte, teatro, moda, storia, videogames. I ragazzi scrivono ciò che amano.

  • 23.34

    È il turno di Mentana. Da professore a studente. "Signor Mentana lei ha parlato del Fascismo, vorrei alcune cose più puntuali. Per esempio, la legge Acerbo" Mentana: "La Legge Acerbo..." Il prof: "Una data?" Mentana: "'24" Prof: "La legge è del '23, l'elezioni del '24. Ma va bene. Passiamo oltre: la svolta di Salerno? La legge truffa? Il primo partito di massa che si può definire tale". Mentana risponde senza batter ciglio. "Il primo partito di massa? Quello di Barabba che scelse il ladrone al posto di Cristo sula croce" Prima di concludere è Mentana a fare una domanda al prof. Uno scontro all'ultimo data.

  • 23.39

    Mentana dà un ultimo compito ai ragazzi. Scrivere una notizia che loro vorrebbero vedere al tg della sera. Prima di salutare il loro professore per un giorno viene mostrata una foto di classe di Mentana quando era uno studente del Liceo.

  • 23.42

    La giornata finisce con un selfie di gruppo e i video dei ragazzi con le loro notizie da tg. "Mentana lascia la direzione del Tg La7, è il nuovo professore del Liceo Virgilio, senza però una laurea" scherzano i ragazzi.

Prima giornata di Maturità 2018 per i ragazzi della classe del '99 e seconda puntata de Il Supplente su Rai 2, che sceglie di far iniziare la sua prima serata alle 21.50 per aspettare la fine della partita del Mondiale di Russia in onda su Italia 1. Tralasciando commenti sulla scelta di programmazione della Rai, ricordiamo che seguiremo e commenteremo in diretta la doppia puntata su TvBlog.

Per questa seconda doppia puntata un 'duo' d'eccezione: J-Ax ed Enrico Mentana.

 

Il Supplente | Seconda puntata | J-Ax ed Enrico Mentana


Si parte con J-Ax, che torna tra i banchi della sua scuola superiore, l'Istituto Tecnico Tecnologico “Ettore Molinari” di Milano per parlare di informatica e bullismo, con un excursus che parte dal padre dell'informatica, Alan Turing, per arrivare all'archeologia digitale e alle derive dei social: un modo anche per parlare di tolleranza, integrazione, bullismo e ricordare come “la diversità rende ogni essere umano un’opera d’arte”.

Nella seconda puntata, invece, un mai tanto sorridente Enrico Mentana si ritrova a supplire l'insegnante di storia del Liceo Ginnasio Statale Virgilio di Roma: per il direttore del TgLa7 una lezione sull’ascesa del fascismo in Italia, sulle forme della propaganda nazista e l’interesse per la politica nei giovani d’oggi. Un tema mai tanto attuale, considerate le ultime dichiarazioni sul desiderio di censire gruppi etnici manifestata dal Ministro dell'Interno, scelto - immagino - per ricordare gli 80 anni dalle Leggi Razziali; fa specie che la puntata sia stata registrata qualche mese fa e sia totalmente attuale, considerate anche le tracce della Prova d'Italiano della Maturità 2018. L'incontro con il direttore del Tg La7 è anche un'occasione per ragionare sulle proprie carriere e sarà un'opportunità anche per conoscere meglio il 'maratoneta' tv per eccellenza.

Il Supplente, il format


Si tratta di un format originale, acquistato per la distribuzione internazionale da Armoza, che vien fatto rientrare nel genere factual.

Come in Boss in incognito, si fa credere ai ragazzi di essere interessanti da riprese per fini istituzionali e di documentazione. In effetti viene allestito un vero e proprio set, visto che le classi potrebbero essere troppo 'piccole' per accogliere le telecamere, ma il principio è che si tratti della ripresa di una normale lezione con il proprio prof. Non hanno idea della sorpresa.

Il programma - realizzato in collaborazione con il Miur - è ideato e scritto da Lamberto Ciabatti e Andrea Salomone, che ne cura anche la regia.

Il Supplente, come seguirlo in tv e in streaming


Il Supplente va in onda su Rai 2 e Rai 2 HD (DTT, 502) anche mercoledì 27 giugno alle 21.50. E' possibile seguire il programma anche in live streaming su RaiPlay.

Il Supplente, second screen


L'hashtag ufficiale è  : su Twitter si può seguire l'account di 

  • shares
  • Mail