Balalaika, frecciatina a Paola Ferrari nell'ultima puntata

Max Giusti tira in ballo la giornalista Rai. Ecco le ultime dichiarazioni di Paola Ferrari.

balalaika-paola-ferrari.png

Il post partita "mondiale" di Canale 5, quel Balalaika condotto da Ilary Blasi e Nicola Savino con la Gialappa's Band, ha dovuto fare i conti con le forti critiche di Paola Ferrari. La giornalista sportiva, volto di punta del calcio Rai, ha fortemente criticato il programma della concorrenza. Prima su Twitter, durante la puntata di debutto, con tweet che hanno lasciato poco all'immaginazione: "Chiedo ufficialmente a Mediaset dopo un’ora di trasmissione di farmi rivedere l’immagine di CR7 prima della punizione. Magari il Cell di Belen anche dopo... E qui mi taccio [...] "UN PEZZO DI FIFA" e vai! L’immagine della donna nel calcio si evolve. Che Meraviglia...", ha scritto sui social.

Poi, poche ore prima della seconda puntata, ha chiarito a ilfattoquotidiano.it la sua posizione: "Balalaika è tutto tranne che una trasmissione sui Mondiali di calcio. Una scelta editoriale legittima, per carità, ma non si è vista un’immagine di calcio, non un approfondimento sulle prodezze di Cristiano Ronaldo, non un accenno alle altre partite, non una parola sulla Russia che è il Paese ospitante. Gli ingredienti di una trasmissione sui Mondiali non c’erano". E ancora:

"L’ho trovata una trasmissione fortemente maschilista. La stessa Belen Rodriguez si è risentita in alcuni momenti. Quando sento una battuta come “Che bel pezzo di fifa” mi indigno perché ha come unico scopo quello di prendere in giro le donne. E pensare che i Mondiali sono davvero uno spettacolo per tutti e anche una alta percentuale di pubblico femminile che, pur non amando il calcio, si avvicina a questa manifestazione. Così si offende anche loro. Le battute che ho sentito hanno umiliato l’immagine della donna, siamo tornati indietro di trent’anni. Essendo io una donna che lotta da sempre per imporre una figura femminile emancipata e autorevole anche nel campo calcistico, da sempre maschilista, non posso accettare questo trattamento. Le donne non possono essere messe alla berlina di battute sessiste e fastidiose. La vecchia cantilena del ‘mettiamo la bella donna con la coscia di fuori per attirare il pubblico’ mi ha stufato non poco.

In quel di Canale 5 devono aver preso con il sorriso quelle critiche. Proprio durante la puntata andata in onda domenica 17 giugno, infatti, lo "spettro" della giornalista si è palesato nello studio. Colpa di Max Giusti, che durante l'imitazione di Maradona ha fatto il suo nome tra le risate di tutti: "Voglio farvi una dichiarazione e la voglio fare in questo programma. Potevo farla anche in altri programmi, che ne so nel programma di Paola Ferrari, però voglio farla qui". Intanto, battute a parte, il programma è cambiato davvero rispetto al debutto: più spazio al calcio, meno a tutto il resto. Avanti così, in attesa di capire se il pubblico avrà premiato questa virata.

  • shares
  • Mail