Reazione a catena, Tony Renis: "Mi manca Pino Insegno". La replica dell'attore

Tony Renis interviene in merito a Reazione a Catena e confessa: "Mi manca Pino Insegno". L'attore replica: "Non dirlo a me, nella vita succede tutto e il contrario di tutto, ma il tempo è galantuomo"

pino-insegno-reazione-a-catena-2013-rai1.jpg

Nel frattempo il suo successore ha a sua volta passato il testimone, ma nonostante ciò per Pino Insegno quella con Reazione a catena resta una faccenda non chiusa.

A stuzzicarlo, durante un’intervista rilasciata a Voice Anatomy, è stato niente meno che Tony Renis, intento a ricordargli in maniera nostalgica le quattro edizioni condotte dall’attore e doppiatore romano.

Devo dirti una cosa, ci manca la tua Reazione a Catena”, ha confessato il produttore. Immediata la replica di Insegno, che ha dimostrato di non aver mai mandato giù la sostituzione risalente al 2014:

“Non dirlo a me, non dirlo a me. Dillo a qualcuno ma in qualche modo qualcosa succederà. Sai che nella vita succede tutto e il contrario di tutto ma poi il tempo darà ragione, è galantuomo in tutto”.

Partito in sordina nell’estate di undici anni fa, il game del preserale di Raiuno venne inizialmente affidato a Pupo. La sua avventura proseguì per un triennio, per fare posto proprio ad Insegno che, sul più bello, subì il sorpasso da parte di Amadeus. Un altro quadriennio e anche per il presentatore di Ora o mai più sarebbe arrivato il momento dell’addio, con l’avvento di Gabriele Corsi.

Insegno non ha mai celato l’affetto per un progetto mollato non per sua volontà. Un avvicendamento sofferto, che ebbe addirittura un’anticipazione polemica un anno prima, quando la stampa ipotizzò un addio – smentito - che si sarebbe comunque materializzato a distanza di dodici mesi. "Dopo tre anni che tu conduci con grande successo qualcosa, non ti aspetti che ci siano dubbi sulla conduzione, visto che il successo del programma è stato in crescendo”, aveva dichiarato all'epoca a Tv Blog.

  • shares
  • Mail