Heathers l'adattamento del film Schegge di Follia non andrà in onda dopo le sparatorie nelle scuole

Dopo le sparatorie nelle scuole, Paramount Network e il gruppo Viacom hanno deciso di non trasmettere Heathers e provare a rivendere la serie tv

Heathers

Paramount Networks ha deciso di non trasmettere e di cancellare dal proprio palinsesto la serie tv Heathers adattamento in chiave satirico del film omonimi del 1989 uscito in Italia con il titolo di Schegge di Paura. La serie tv era stata inizialmente prevista per lo scorso 7 marzo, poi rinviata come segno di rispetto verso le vittime della sparatoria nella scuola di Parkland in Florida. Secondo alcune indiscrezioni sarebbe dovuta partire a luglio, ma il nuovo caso di una sparatoria in una scuola, questa volta a Santa Fe, ha spinto i vertici della rete a cancellare la serie tv.

Come riporta The Hollywood Reporter, che per primo ha dato la notizia negli USA e ha intervistato anche il presidente del canale cable Paramount Network Keith Cox, parte del gruppo Viacom (che in Italia possiede Paramount Channel e MTV tra gli altri), nato dalla ceneri di Spike Tv lo scorso gennaio, i 10 episodi non dovrebbero essere interamente cestinati ma Viacom starebbe cercando una nuova casa alla serie tv. L'idea è che qualcun altro, non legato ad inserzioni pubblicitarie come una basic cable come Paramount Network, possa prendere la serie antologica, considerando che già stavano lavorando ad una seconda stagione che secondo alcune indiscrezioni sarebbe stata ambientata nel 1700 e legata a Maria Antonietta, con gran parte del cast pronto a tornare.

Heathers - Schegge di Follia di che parla?


Ma perchè tutti questi problemi intorno a Heathers? La prima stagione della serie tv era praticamente una sorta di remake del film, al punto che come guest star nel cast è prevista anche Shannen Doherty (foto sotto) presente anche nella pellicola di fine anni '80. Schegge di Paura raccontava il mondo delle Heathers, un gruppo di ragazze che si chiamano tutte Heather accomunate dal fatto di essere delle bulle, delle cattive ragazze che tormentano quelle più deboli. La serie avrebbe mostrato ragazzi con le armi, professori con le armi, una scuola fatta saltare in aria, bullismo, suicidi, tante tematiche forti che per un canale come Paramount Network che si propone di essere l'anima generalista del gruppo Viacom, non sono state ritenute adeguate.

heathers.jpg

Come ricorda anche Cox, il pilot della serie tv era stato ideato e girato nel 2016, pensato in formato comedy per l'altro canale del gruppo TvLand. Nel frattempo molte cose sono cambiate sia politicamente sia all'interno del gruppo Viacom con la nascita di Paramount Network e il passaggio di alcune serie tv pensate per TvLand e quindi come comedy da 30 minuti, trasformate in drama-comedy da 45/60 minuti come Heathers e American Woman con Alicia Silverstone.

La decisione di non trasmettere una serie tv dedicata ai più giovani, ambientata in un liceo, con tematiche così forti, in un canale che deve vendere spazi pubblicitari, è stata presa da Cox, Brad Gardner e Kevin Kay altri dirigenti di Paramount e Viacom e dallo stesso CEO del gruppo Bob Bakish. Un gruppo che si è schierato fortemente contro l'uso delle armi e che dopo la sparatoria di Parkland come forma di supporto verso le vittime, ha spento i propri canali per 17 minuti, non poteva trasmettere una serie tv così controversa.

I 10 episodi di Heathers, già realizzati da tempo, scritti da Jason Micallef, e che dovrebbero/potrebbero trovare una nuova casa, vede nel cast James Scully, Grace Victoria Cox riprendere i ruoli interpretati nel film da Christian Slater e Winona Ryder, mentre Jasmine Mathews, Brendan Scannell e Melanie Field sono le tre Heather, le regine del liceo.

L'idea alla base dell'antologia di Heather era quella di utilizzare la prima stagione, molto legata al film, quasi un remake, come base da cui far partire le stagioni successive che sarebbero uscite anche dal liceo, pur affrontando tematiche legate al bullismo, al rapporto tra personalità forti che dominano e controllano altre più deboli. Nel 2009 anche Fox aveva provato a realizzare una versione tv di Heathers e nel 2012 il tentativo era stato fatto da Bravo.

Parlando con The Hollywood Reporter il presidente di Paramount Network Cox ha spiegato come l'obiettivo non è cancellare ma vendere la serie tv.

Non è stata una decisione facile. Abbiamo avuto molte riunioni e alla fine, non abbiamo ritenuto opportuno mandare in onda ora la serie e non abbiamo considerato che ci sarebbe mai stato un momento in cui un canale pensato per i giovani come il gruppo Viacom avrebbe potuto farlo.

Cox

ha rivelato anche che avevano valutato l'idea di rigirare alcune scene e trasformarla in una serie tv ambientata fuori da un liceo, ma sarebbe stato troppo rischioso e complicato. Al momento stanno discutendo con canali di streaming e premium cable che possano essere interessate alla serie, tra queste c'è sicuramente Netflix, che ha già affrontato tematiche adolescenziali forti con 13 Reasons Why - Tredici "vogliamo che questo franchise vada avanti e vogliamo venderla a qualcuno che possa realizzarne 5 o 6 stagioni".

  • shares
  • Mail