Domenica In, Cristina Parodi si congeda: "È stata una stagione non facile"

"Grazie per averci sostenuto e a volte criticato, ma ci avete dato la forza per andare avanti".

cristina-parodi-domenica-in.png

Si è conclusa oggi questa lunga e travagliata edizione di Domenica In con Cristina Parodi al timone. Partita con le più rosee aspettative per i vertici Rai, questa stagione dello storico contenitore domenicale di Rai 1 doveva essere uno show a più voci con la presenza di Benedetta, sorella al debutto sulla prima rete, Claudio Lippi, Adriano Panatta, Marco Marzocca, Leonardo Fiaschi, Lillo e Greg e Angela Rafanelli. Il progetto, però, ha fatto sin da subito acqua da tutti i buchi e gli ascolti hanno bocciato l'idea. La Parodina è stata messa ai margini: da co-conduttrice in studio è passata a curare una piccola rubrica di cucina in esterna per onerare il contratto. Marzocca e Lillo e Greg sono stati messi ai margini, gli altri ridimensionati. Così Domenica in è andata alla ricerca di una sua identità (e di risalire la china sul piano Auditel), rincorrendo due prodotti consolidati del servizio pubblico come Sanremo e Ballando con le stelle. Una timida risalita, ogni tanto, c'è stata, ma questa sarà comunque ricordata come l'edizione meno vista di sempre del programma.

Domenica 27 maggio Cristina Parodi si è voluta congedare ricordando questo "lungo viaggio di otto mesi":

"Voglio dire un grazie alla mia squadra e a tutte le persone che durante la domenica non si vedono perché Domenica In è un lavoro di tante persone [...] Mi sono dimenticato di salutare mia sorella nell'emozione, la Bene, e anche il direttore di Rai1 Angelo Teodoli e Andrea Vianello. L'ultimo ringraziamento voglio farlo a voi che ci avete seguito e sostenuto in tutti questi mesi, a volte anche criticato, ma ci avete dato comunque la forza di andare avanti e chiudere con orgoglio e grande soddisfazione questa stagione che non era facile. Davvero davvero grazie, perché evidentemente le storie che vi abbiamo raccontato della gente e dei nostri ospiti vi sono arrivate, vi hanno fatto commuovere, divertire e sono molto felice di questo", le sue parole.

Dal prossimo settembre, salvo colpi di scena, arriverà Mara Venier per le prime ore del pomeriggio. A Cristina Parodi sarà affidata la seconda parte. Via anche Andrea Vianello, che in questi mesi si è occupato dell'unità organizzativa Attualità, Costume, Manifestazioni e Nuovi Format Informativi con delega per La Vita in Diretta e Domenica In. Al suo posto arriverà Stefano Rizzelli.

andrea-vianello.png

  • shares
  • Mail