I Retroscena di Blogo: Massimo Giletti e quella "capatina" in Rai

Cosa c'è dietro la visita a viale Mazzini dell'ex conduttore di Casa Rai1.

Il primo amore non si scorda mai, non c'è niente da fare. Anche quando il secondo è bello, travolgente, appassionante, sessualmente appagante, quando la mente va ai ricordi di quella che è stata la prima passione, gli ormoni viaggiano con il pilota automatico e ci si ritrova a ripercorrere quei passi con quella dolcezza interiore che era stato il motore di quei momenti passati.

Se anche le gioie professionali non mancano al giornalista radioelevisivo Massimo Giletti in questa stagione televisiva a La7, di certo i 4 milioni e passa di telespettatori con oltre il 20% di share che raccoglieva la sua Arena su Rete 1 nelle domeniche pomeriggio degli anni passati, sono cose davvero difficili da scordare e magari chiudere in una cassapanca fra le impolverate cose radunate in una soffitta.

Giletti dunque è stato visto da qualcuno nei giorni scorsi transitare per la sede Rai di viale Mazzini e qualcuno ha subito pensato che il bello e bravo giornalista piemontese fosse in trattative per tornare alla televisione pubblica. In realtà, seppur la voglia di un ritorno pieno di rivincite sia certamente dentro il cuore di Giletti (lui al momento non lo dirà altrimenti Cairo non gli prepara più la cena quando torna a casa la sera) la visita dell'ex giornalista di Mixer era solamente una "capatina" per sistemare -molto probabilmente- alcune faccende pregresse, o solamente salutare qualcuno/qualcuna.

Chi veramente conta oggi in Rai non lo ha infatti neppure visto l'altro giorno. Certamente, è molto facile immaginare un ritorno in Rai per Giletti nei prossimi anni, quando cambieranno i dirigenti, ma attualmente l'indirizzo professionale dell'ex conduttore dei Fatti vostri, rimane La7. Quindi per Giletti ancora tante e tante serate a gustare le gustose pietanze che Urbano Cairo gli farà trovare sulla tavola al suo ritorno dal lavoro.

  • shares
  • +1
  • Mail