Prima che la notte, film Rai1 su Pippo Fava | Conferenza stampa

Prima che la notte, la presentazione del film su Pippo Fava che Rai1 trasmetterà mercoledì 23 maggio in occasione de La giornata della legalità

  • 12.37

    Inizia la conferenza.

  • 12.43

    La presidente Rai Monica Maggioni: "Questo è uno straordinario film, questa è una straordinaria storia. Ringrazio chi ha tradotto in film una storia epica. Una storia tragica, che però a me alla fine ha lasciato un sorriso per la capacità di rompere la retorica".

  • 12.48

    Claudio Fava: "È importante raccontare queste storie. Spesso il limite è raccontare le storie attraverso la morte degli eroi. Ma l'eroismo ci allontana da queste vicende perché gli eroi sono lontani da noi".

  • 12.49

    Fava: "Il film di Daniele Vicari ha restituito densità e verità. È una storia di mafia, ma i mafiosi nel film non si vedono".

  • 12.51

    Don Ciotti: "Il film è bello, ma proprio bello. Entra dentro, è fatto con cura. Gli attori sono bravi e credibili, hanno reso vivo tutto".

  • 12.53

    Don Ciotti: "Pippo Fava non l'ho conosciuto direttamente, ma nel film è mostrato come ce lo siamo immaginati. Un uomo colto, curioso, allegro, ottimista, divorato dalla passione per il giornalismo. Un uomo che grida nel deserto".

  • 12.54

    Don Ciotti: "Sono stanco di sentire dire l'etica nella professione, dobbiamo parlare invece di etica come professione. L'etica deve essere alla base delle nostre scelte, dei noi progetti, dei nostri percorsi".

  • 12.59

    Continua l'appassionato discorso di Don Ciotti: "La legalità non può essere una parola astratta, deve diventare una parola di vita. La legalità non deve essere un idolo".

  • 13.05

    Assente il direttore di Rai Fiction Tinni Andreatta, impegnata all'estero. Viene letta una sua dichiarazione.

  • 13.08

    La produttrice Paola Lucisano: "Questo film è il frutto del lavoro durato 4 anni".

  • 13.08

    Luciano spiega che il progetto prevedeva inizialmente due puntate: "Vado fiera dell'aver dato una impronta cinematografica al film, che non è un semplice film tv".

  • 13.08

    Il capostruttura di Rai Fiction Fabrizio Zappi: "C'è una continuità di tipo editoriale tra il film su Rocco Chinnici, recentemente trasmesso, e Prima che la notte. Anche in qui al centro del racconto c'è il rapporto tra genitore e figlio".

  • 13.12

    Zappi prosegue: "Questo film è generoso, a partire dalla durata; abbiamo provato a ridurlo, ma non ci siamo riusciti. Dura 117 minuti, ha un ritmo incalzante".

  • 13.15

    Il regista Daniele Vicari fa alzare gli attori e li ringrazia: "Gente straordinaria".

  • 13.16

    Fabrizio Gifuni: "Il testo è sempre la prima cosa da cui parto. Ho incontrato Vicari dopo esserci rincorsi per tanto tempo. Fare tv per me è importantissimo, il fatto di non averne fatta tanta è perché ho grande rispetto per il linguaggio televisivo".

  • 13.23

    Gifuni: "Pippo Fava è un personaggio che qualsiasi attore vorrebbe incontrare".

  • 13.27

    Gifuni spiega che Prima che la notte è "un film che parla anche di teatro". Quindi ricorda che conosceva Claudio Fava da tempo.

  • 13.28

    Parla Michele Gambino, autore insieme a Fava, del libro da cui è tratto il film.

  • 13.29

    Gambino ha lavorato con Pippo Fava, che era il suo direttore: "Non sono stato alla sua altezza".

  • 13.33

    Dario Aita interpreta Claudio Fava: "È stata una grande sfida per me, era la prima volta per me interpretare una persona vivente. Durante la realizzazione del film io e Claudio non ci siamo mai incontrati, perché pensavo che incontrarlo non sarebbe stato utile per la mia creazione. Il senso di responsabilità mi avrebbe limitato. È stato più facile creare il mio Claudio leggendo quello che lui ha scritto nella sceneggiatura. Ho avvicinato lui a me e non il contrario".

  • 13.33

    Lorenza Indovina: "Il mio personaggio (la moglie di Fava) racconta l'aspetto privato di Pippo Fava; era un aspetto necessario per il racconto. Il film inizia con il matrimonio già finito; Pippo era un uomo che non si poteva imbrigliare, la forza della moglie è stata di averlo capito".

  • 13.43

    La sceneggiatrice Monica Zapelli: "Pippo Fava ci regala un racconto della stagione della vita della maturità vissuta come un'epoca di libertà e di adolescenza, l'età in cui hai risolto i conflitti".

  • 13.45

    Daniele Vicari: "La mafia vince su di noi se noi gli diamo l'ultima parola".

  • 13.47

    Vicari ricorda la frase di Fava: "Non vale la pena vivere la vita se non si lotta".

  • 13.48

    Il regista ringrazia la città di Catania "che ci ha ospitati in maniera calda e forte", poi conferma che "durante le riprese qualcuno ha minacciato i siciliani".

  • 13.50

    Finisce la conferenza.

pietro-giuf.jpg

Intorno alle ore 12.30 avrà inizio a Roma nella sede Rai di Viale Mazzini la conferenza stampa di presentazione di Prima che la notte, il film tv in onda in prima serata su Rai1 mercoledì 23 maggio in occasione de La giornata della legalità.

Presente il cast formato dal protagonista Fabrizio Gifuni e da Dario Aita, Lorenza Indovina, David Coco, Fabrizio Ferracane, Barbara Giordano, Carlo Calderone, Federico Brugnone, Simone Corbisiero, Selene Caramazza, Beniamino Marcone, Davide Giordano, Roberta Rigano, Manuela Ventura, Gaetano Aronica e Aurora Quattrocchi.

Il film è tratto dall'opera letteraria di Claudio Fava e Michele Gambino (Baldini & Castoldi). La regia è di Daniele Vicari. Sceneggiatura di Claudio Fava, Michele Gambino, Monica Zapelli, Daniele Vicari.

Previsti anche gli interventi della Presidente Rai Monica Maggioni e di Don Luigi Ciotti.

Si tratta di una coproduzione Rai Fiction – IIF – Italian International Film (Fulvio e Paola Lucisano)

Prima che la notte | Anticipazioni

La storia di Pippo Fava, un giornalista carismatico, controcorrente e indomito, che sposò la causa della ricerca e del racconto pubblico della verità fino alle sue estreme conseguenze. La storia di un uomo che ha saputo costruire il futuro nonostante tutto.

  • shares
  • +1
  • Mail