Otto e mezzo, nuovo 'buco'. Escono i risultati dei Cinque Stelle, ma in studio si parla d'altro

A Otto e mezzo è stato ignorato il live di Di Maio che comunicava i risultati del voto online. Pochi minuti prima Massimo Giannini si esprimeva al condizionale sull'argomento. Si rifà strada l'ipotesi di una puntata registrata

otto-e-mezzo-2.jpg

Ancora una volta lontano dall’attualità. Otto e mezzo ci ricasca e si dimostra ‘freddo’ dinanzi agli aggiornamenti dell’ultima ora riguardanti la politica. Non un fatto secondario se il programma in questione decide di occuparsi delle vicende legate alla formazione del nuovo governo.

Già una settimana fa Lilli Gruber bucò il via libera dato da Berlusconi al dialogo tra Salvini e Di Maio, stavolta invece la dimenticanza ha riguardato le consultazioni online dei Cinque Stelle, con gli iscritti chiamati ad esprimersi sul contratto scritto a quattro mani con la Lega.

I risultati, inizialmente annunciati per la tarda serata di venerdì, sono al contrario arrivati alle 20.45, attraverso la pubblicazione di un video del leader pentastellato sulla propria pagina Facebook.

otto-e-mezzo.jpg

Otto e mezzo era in onda da pochi minuti e avrebbe avuto tutti gli strumenti per stare sul pezzo. Ma della notizia non c’è stata traccia, nonostante sui social diversi utenti, attraverso l’hashtag della trasmissione, avessero comunicato immediatamente i dati arrivati in tempo reale.

Anzi, al danno si è aggiunta la beffa, con Massimo Giannini  - ospite in studio assieme a Luca Telese e alla pianista Elizabeth Sombart – che sul tema si esprimeva al condizionale:

“Se dovesse arrivare una bocciatura in quella sede, sarebbe la bocciatura di Di Maio. Fatico ad immaginare che tra i 120 mila che voteranno ci sia la voglia di affossare anche Di Maio”.

I dati che nel frattempo uscivano dalle agenzie fornivano tuttavia una fotografia differente: 44.796 partecipanti complessivi, suddivisi in 42.274 per il sì e 2.522 per il no.

Oggi come nove giorni fa si fa fatica ad immaginare una distrazione collettiva, soprattutto per la presenza di giornalisti sempre pronti a buttare un occhio sulle agenzie. Si rifà quindi strada l'ipotesi di una puntata registrata nel tardo pomeriggio, andando così incontro a rischi che in questa fase sarebbe opportuno scansare.

  • shares
  • +1
  • Mail