Upfront 2018/19 ABC trailer di The Rookie, A Million Little Things, Grand Hotel e altri

Da The Rookie con Nathan Fillion alla soap Grand Hotel passando per la comedy The Kids are alright, ecco i trailer della nuova stagione ABC

the-kids-are-alright.png

ABC presenta un palinsesto che poggia su tre assi principali: le commedie familiari (con ben 10 serie tv di questo tipo in onda in autunno compresa Roseanne/Pappa e Ciccia), il giovedì di Shonda Rhimes ormai diventato famoso come #TGIT (Thank God It's Thursday), preservato confermando le quattro sue serie tv vista l'impossibilità di avere novità a causa del trasferimento di Rhimes a Netflix, e il successo della stagione scorsa The Good Doctor.

Sparisce dal palinsesto la Marvel almeno fino all'estate del 2019 quando tornerà Agents of S.H.I.E.L.D. con una stagione più breve del solito. Un periodo e una durata che probabilmente deluderanno i fan, ma che serve proprio a proteggere la base di spettatori della serie tv che altrimenti sarebbe dovuta essere cancellata a causa dei bassi ascolti. Come ha sottolineato la presidente di ABC Channing Dungey Agents of SHIELD ha un nucleo numeroso di fan che la guarda in tanti altri modi e momenti ma non live e per loro tenerla nel palinsesto autunno-primavera diventava complicato. Lo spazio estivo può diventare la nuova casa della serie.

Scomparsa definitivamente dalla ABC Designated Survivor. La serie tv che doveva rappresentare il ritorno in prima serata di Kiefer Sutherland dopo 24, si è persa per strada tra ascolti in caduta e continui cambi creativi e di showrunner. Al punto che Dungey ha rivelato proprio che è stata la mancanza di una direzione precisa creativamente ad aver deciso il destino della serie. Designated Survivor è però prodotta da eOne che sta provando a rivenderla, probabilmente a Netflix che ne detiene i diritti di ritrasmissione internazionali, ma la trattativa è complicata dal fatto che negli Stati Uniti i diritti per lo streaming sono in mano a Hulu.

Upfront 2018 ABC

ABC ha pubblicato on line tutti i trailer delle sue nuove serie tv (manca solo Schooled lo spinoff di The Goldbergs).

Le nuove serie tv ABC - I Trailer


A Million Little Things 

In arrivo il mercoledì sera a partire dal prossimo autunno, dopo il tradizionale blocco di commedie, A Million Little Thigns è un insolito drama che sembra volersi inserire nel solco tracciato da This Is Us. La famiglia viene sostituita da un gruppo di amici, ciascuno in un momento diverso delle proprie vite, che si riuniscono e sono costretti a fare i conti con la realtà, quando uno di loro muore in modo inaspettato, con un suicidio che lascia dei dubbi. Creata da DJ Nash, che in precedenza aveva sempre lavorato a comedy, A Million Little Things alternerà momenti più leggeri ad altri più drammatici non dimenticando una componente legata al mistero sulla morte dell'amico. David Giuntoli, Ron Livingston, Allison Miller guidano il variegato cast.

Whiskey Cavalier
Bisognerà aspettare il 2019 per vedere questo action drama/comedy con una coppia che promette scintille formata da Scott Foley e Lauren Cohen. Foley è Whiskey Cavalier (nome in codice) un agente FBI che dopo la fine del suo matrimonio, non è più perfetto come un tempo, al contrario dell'agente CIA interpretata da Lauren Cohen. I due si incontreranno e finiranno per aiutarsi a vicenda dando vita a quello che, almeno sulla carta, sembra un divertente procedurale d'azione con due ottimi protagonisti.

The Rookie
A Nathan Fillion e al suo The Rookie creato da Alexi Hawley ex sceneggiatore di Castle, ABC affida il compito di risollevare lo "slot della morte" quelle 10 pm del martedì sera che rappresenta una sorta di buco nero che risucchia chi vi capita (For the People che lo ha occupato nella primavera 2018, si è salvata solo per la produzione Shondaland, non di certo per gli ascolti). Presentato come un procedurale leggero, dal trailer The Rookie sembra un normale poliziesco senza avere nulla di leggero. Anzi dà l'impressione di essere più d'azione di quanto sarebbe necessario avendo Nathan Fillion come protagonista.

Grand Hotel
Prodotto da Eva Longoria, Grand Hotel è la versione USA e ABC del format spagnolo omonimo che ha avuto anche una sua versione italiana, che si veste del ritmo e dei colori di Miami diventando una soap da prima serata ricca di sess0, tradimenti, misteri, segreti, rivalità e amore. Al centro c'è una famiglia che possiede un grande hotel di Miami e lo staff che ci lavora. Ovviamente non poteva mancare un proprietario, Demian Bichir, diviso tra i figli della prima moglie e la nuova giovane famiglia, con tutto il seguito di rivalità da soap. Il trailer ha un grande ritmo.

The Kids Are Alright
Come erano le famiglie negli anni '70? ABC fa un salto nel passato con i protagonisti di The Kids Are Alright, un tradizionale famiglia cattolico-irlandese composta da 8 figli, della classe media americana, che fatica quindi nella vita di tutti i giorni. Non a caso ABC decide di accoppiarla a Roseanne il martedì sera. Trovate tipiche da famiglia numerosa (da Settimo Cielo), l'ambientazione anni '70 e la coppia di genitori Mary McCormack e Michael Cudlitz sono i suoi punti di forza. Per non spezzare la tradizione più recente delle comedy nel passato (Fresh off the Boat, Young Sheldon) è raccontata dalla versione adulta di uno dei figli.

Single Parents
ABC si accorge che le famiglie non sempre sono unite e formate da una coppia, ma che esistono anche genitori single. Ecco arrivare la comedy anche per loro, Single Parents in cui un gruppo di genitori single che si conoscono alla scuola dei loro figli. Il gruppo di più esperti aiuterà il nuovo arrivato, un padre single che passa più tempo con la figlia che con gli adulti. Il gruppo di amici si aiuterà a vicenda creando una sorta di nuova famiglia. Il trailer è più divertente di quanto la trama non faccia pensare.

The Fix
Creato da Marcia Clark, ex procuratrice del caso O.J. Simpson è una versione ideale di come Clark avrebbe voluto che andasse la sua vita e il caso. Infatti al centro c'è Maya Travis (Robin Tunney), una procuratrice che non riesce a far condannare per omicidio una star del cinema (Adewale Akinnuoye-Agbaje), afro-americano come O.J. Otto anni dopo Maya ha il suo riscatto e torna, dopo essere stata massacrata dai media, per provare a far condannare l'uomo che nel frattempo potrebbe essere implicato in un altro omicidio. Un legal thriller fortemente serializzato.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 4 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE ENTERTAINMENT DI BLOGO