Il Confine, Filippo Scicchitano a TvBlog: "Bruno Furian non è una figura banalmente eroica, mi ha affascinato il suo coraggio" (Video)

L'intervista di TvBlog all'attore protagonista della miniserie di Rai 1.

Filippo Scicchitano è uno dei protagonisti de Il Confine, miniserie che andrà in onda su Rai 1, in prima serata, il 15 e il 16 maggio.

TvBlog ha intervistato l'attore romano a margine della conferenza stampa di presentazione della miniserie.

L'attore 24enne interpreterà Bruno Furian, ragazzo innamorato di Emma, ragazza ebrea fidanzata con Franz, il suo migliore amico, e che partirà in guerra con l'esercito austriaco per poi arruolarsi con l'esercito italiano. Le sue dichiarazioni riguardanti il personaggio:

Bruno è un ragazzo di 20 anni di Trieste, nel 1913, di cui la vita verrà sconvolta dal conflitto della Prima Guerra Mondiale, dall'entrata in guerra dell'Austria e dell'Italia. Bruno passerà a combattere dall'esercito austriaco a quello italiano per motivi ideologici e perché perderà il fratello in quanto irredentista. La vita di Bruno si incontrerà con quella dei suoi due più grandi amici, tra gioie e disperazione.

Tra le caratteristiche del suo personaggio che hanno affascinato l'attore, troviamo sicuramente il coraggio:

Quando ho letto la sceneggiatura, mi ha affascinato il coraggio di questo personaggio. Bruno non è una figura banalmente eroica, è coraggioso sotto molti aspetti. Mi ci sono rispecchiato anche per quanto riguarda altre caratteristiche. Ho avvertito grande responsabilità a interpretare questo personaggio. C'era la consapevolezza di fare qualcosa di importante.

Filippo Scicchitano, in questi primi anni di carriera, si è diviso tra cinema e tv ma l'attore non fa distinzioni:

Il cinema è cinema ma ciò non vuol dire che il cinema sforni sempre lavori di qualità superiore alla tv. Anche la tv genera progetti importanti. Un bilancio della mia carriera artistica? Sono contento.

Nel video, trovate le dichiarazioni complete di Filippo Scicchitano.

  • shares
  • +1
  • Mail