Be Happy, l'esperimento umoristico-filosofico di Raitre che però sa tanto di radio

Su Raitre Be Happy, sketch show con Marco Presta e Paola Minaccioni che ironizza sulle gioie di tutti i giorni, tra tic e manie di tutti quanti

be-happy-raitre-4.jpg

Raitre prova a riprendersi un po' di quella vena comica che la caratterizzò soprattutto negli anni Novanta, puntando, questa volta, su una striscia quotidiana dal linguaggio veloce e moderno. La missione spetta a Be Happy, in onda dal 07 maggio 2018, dal lunedì al venerdì alle 20:20.

Be Happy, la recensione


Un anno fa era Gazebo Social News a provare a far ridere intelligentemente il pubblico di Raitre. Ora, ci prova Be Happy, sempre nello spirito di una mission di rete che non vuole rinunciare a far riflettere i propri telespettatori. L'impalcatura è quella tipica dei varietà da sketch degli ultimi anni, un po' spariti dalla tv generalista. Anche per questo il nuovo esperimento filosofico di Raitre rischia di risultare anacronistico.

Se la parte in studio (con una scenografia più da programma da daytime che da access prime time) sembra tirarsi troppo per le lunghe, senza riuscire mai a sferrare il colpo giusto per aumentare il ritmo, ci provano gli sketch in esterno a rimediare: situazioni in cui la promessa satira sui tempi contemporanei si fa maggiormente sentire.

Il risultato, però, continua ad essere altalenante: un format di questo tipo, compresso in soli venti minuti, dovrebbe partire subito in quarta, ed invece fatica ad ingranare. Non è colpa dei padroni di casa Marco Presta e Paola Minaccioni, che con il loro entusiasmo entrano perfettamente nella parte dei promulgatori di felicità a piccole dosi.

Ma l'impressione che Be Happy sia un'idea che funzionerebbe in altro modo ed in un altro spazio resta: un'idea, quella di condividere la felicità nei suoi piccoli momenti, con sorrisi invece che risate, e con simpatia ma non pungente umorismo, che fa pensare più alla radio del mattino (non è un caso che Presta arrivi proprio da lì), garbata e non sciocca, che all'orario di cena.

Be Happy, il format


be-happy-rai-3.jpg

Be Happy è una striscia quotidiana di venti minuti circa, in cui si susseguono una serie di sketch comici e satirici che vogliono descrivere la società contemporanea, tra tic, manie e piccoli momenti di gioia della quotidianità. Tra sketch girati in studio ed altri in esterna, il programma propone una galleria di personaggi che vogliono evidenziare il lato bello dell'esistenza, quei momenti che spesso dimentichiamo ma che ci rendono più serena la giornata.

Be Happy, il cast


A guidare il cast di Be Happy ci sono Marco Presta, scrittore e speaker radiofonico (con Antonello Dose è la voce storica de Il Ruggito del Coniglio su Radio 2), e Paola Minaccioni: a loro il compito di condurre il pubblico in questo viaggio di simpatiche situazioni legate alla vita di tutti i giorni.

Con loro, però, ci saranno anche altri attori che si alterneranno e che daranno il loro contributo in alcuni sketch: tra questi, Max Paiella, Giancarlo Ratti ed Edoardo Ferrario. Oltre a loro, previste anche alcune presenze speciali: una delle prime annunciate è quella di Mirkoeilcane.

Be Happy, streaming


E' possibile vedere Be Happy in streaming sul sito ufficiale della Rai, e sull'app disponibile per smart tv, smartphone, computer e tablet, mentre dal giorno successivo si può vedere nella sezione Guida Tv/Replay o in Programmi, nella sottosezione "Varietà".

Be Happy, social network


Si può commentare Be Happy su Twitter, utilizzando l'hashtag #BeHappy.

  • shares
  • +1
  • Mail