Cracco Confidential, le dichiarazioni in conferenza stampa: "Basta tv per il prossimo anno"

Cracco Confidential, il docu-film con protagonista lo chef stellato. Conferenza stampa.

carlo-cracco-confidential-nove.jpg

Carlo Cracco, per la prima volta, si racconterà al pubblico televisivo come non aveva mai fatto prima. Questo è Cracco Confidential, il docu-film in onda mercoledì 18 aprile alle ore 21:25 su Nove (diretto da Marco Salom, scritto da Donato Dallavalle e prodotto da Ruvido Produzioni e Cracco Investimenti). Sarà un lungo viaggio all'interno della vita professionale e privata dello chef stellato, tra i lavori per l'apertura del ristorante in Galleria Vittorio Emanuele II a Milano (che saranno il perno principale del racconto), il quotidiano impegno in cucina insieme alla propria brigata, la televisione, il matrimonio con Rosa Fanti, la scomparsa del maestro Marchesi. Saranno anche i suoi amici a raccontarlo nel profondo.

  • 10.49

    “Il cibo è diventata un'esperienza sensoriale ed estetica in televisione. Alcuni pensano che questi programmi siano molti, invece noi crediamo che sia un genere televisivo. Il cibo viene usato per parlare di territorio, tradizioni, eccellenze. Proprio parlando di eccellenze abbiamo incontrato il percorso di Carlo Cracco”, dicono da Discovery. “Questo programma ci offre un ritratto inedito, lontano dal personaggio televisivo che già conosciamo”.

  • 10.51

    Carlo Cracco: “Più che raccontarlo, bisognerebbe vederlo. Abbiamo cercato di raccontare attraverso queste immagini questa esperienza dell'ultimo anno, veramente ricca e intensa, con la chiusura del locale, l'apertura della Galleria, il matrimonio, una grande scomparsa (si riferisce a Marchesi, ndr). Tanti avvenimenti che però ci legano a questo progetto della Galleria, che non è solamente aprire un ristorante nuovo, ma è stato partire da zero con un progetto molto importante”.

  • 10.54

    “Il desiderio di Marchesi era spostarsi e venire in Galleria. Lui diceva sempre 'Un giorno ci andremo'. Quando ha saputo che avevo preso questo posto mi chiese 'Sei sicuro?'. Non ero sicuro, ma di fatto il cantiere era giù partito e quantomeno avevamo iniziato i lavori. Forse il rammarico più grande è non averlo più con noi per farglielo vedere. Sarebbe stato orgoglioso di quello che abbiamo fatto".

  • 10.58

    Il rappresentate di Discovery: “Questo è un primo incontro con lo chef, saremmo felici di fare altri progetti con lui, compatibilmente con i suoi impegni. Ci piace avere a che fare con le eccellenze della cucina e avremo a che fare anche con altri personaggi”.

  • 11.01

    Cracco: “Sarà un ritratto ma non a tutto tondo, non sono un oggetto così interessante. Però tutto partirà dallo spunto del progetto della Galleria. All'interno di questo progetto c'è tutto il nostro mondo: dall'esperienza sul territorio con i produttori, al lavoro di squadra, alla chiusura del ristorante che tanti sottovalutano. Chiudere un ristorante che funziona da 18 anni è un delitto ed è difficile da accettare. Ogni tanto, quando ci penso, mi piange il cuore: ho lasciato una mia parte lì dentro”.

  • 11.03

    Laura Carafoli: “Forse noi non ci rendiamo conto dell'eccellenza che racchiude questo progetto perché ce lo abbiamo sotto gli occhi. Quando, camminando con dei nostri colleghi americani in Galleria, abbiamo parlato loro del progetto del ristornate in Galleria sono rimasti estasiati. Per questo avrà una vita non soltanto italiana ma internazionale. Abbiamo insistito molto per far aprire le porte alle telecamere, non era scontato che Carlo Cracco si lasciasse riprendere e, a dire il vero, non aveva neanche grande voglia di trovarsi intorno persone che lo torturassero perché è una persona molto discreta. Per Discovery è un primo passo”.

  • 11.05

    Dopo Masterchef ancora tv? Cracco: “Mai dire mai, però ho abbastanza da fare da non potermi permettere distrazioni. Da qui a sei mesi le rispondo no, così come da qui a un anno. Da qui a cinque anni vedremo. Bisogna sempre cercare di vivere il momento e anche in base ai progetti. Sicuramente Masterchef non lo rifarò più”.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 38 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE ENTERTAINMENT DI BLOGO