La mafia uccide solo d'estate 2, su Rai 1: conferenza stampa

Conferenza stampa di presentazione della seconda stagione de La Mafia Uccide Solo d'Estate

    La mafia uccide solo d'estate

    Una proiezione organizzata per una scuola romana, ha aperto la presentazione del secondo capitolo de La Mafia uccide solo d'estate, la serie tv di Rai 1 che partirà con un nuovo ciclo composto da 6 serate il prossimo 26 aprile. Una fiction che parla di mafia e racconta la vita delle persone normali, della gente comune di Palermo costretta a convivere con la mafia, in un modo però diverso dal solito, arrivando ad irridere i mafiosi e i loro atteggiamenti.

    Una modalità sottolineata da Eleonora Andreatta di Rai Fiction sia durante l'incontro con i ragazzi delle scuole che nella conferenza stampa. Pif ha scherzato sul fatto che siano ancora vivi "perchè il fatto che si possa fare questa serie senza rischiare la vita è la dimostrazione che le cose sono cambiate e si possono cambiare" per poi scherzare e ricordare alla mafia che lui firma solo il soggetto di serie e non le singole puntate. Andreatta ha poi velatamente confermato la serie per una terza stagione sottolineando come ci sia la voglia di continuare questo racconto dell'Italia e della sua storia e come tutti gli attori vogliano tenere in vita i propri personaggi. Anche gli autori hanno ribadito come di materiale ce ne è a bizzeffe e che l'idea di vedere Salvatore (Eduardo Buscetta) crescere e raccontare questo suo mondo con uno sguardo sempre più da adolescente sia per loro molto interessante.

    Pif è molto orgoglioso di questa serie tratta dal suo film perchè "elimina per i bambini il mito del mafioso. E' rivoluzionario il fatto che anche il vicino di Riina possa vedere questa fiction." Può esserci il rischio che gli spettatori si siano stufati di questi temi? secondo Pif no perchè "la famiglia Giamamresi siamo tutti noi, non solo i palermitani ma tutti gli italiani. La serie ci fa vedere i limiti, le contraddizioni, le ambizioni, i compromessi che ciascuno di noi rischia di fare nella sua vita di tutti i giorni" non solo per colpa della mafia ma anche nella vita familiare. "E' il nostro esame di coscienza" dice Pif.

    I compromessi e la vicinanza "familiare" della mafia sono tra i temi di questa nuova stagione come Pia, il personaggio di Anna Foglietta, che accetta la raccomandazione mafiosa tramite il fratello Massimo (Francesco Scianna) ma anche così prova a cambiare le cose a ribellarsi a uno stato di degrado della scuola. "Il marito (Lorenzo Claudio Gioè, ndr) è la bussola morale di Pia, si specchia in lui e nella sua condotta e questo la farà soffrire dopo la decisione presa, creando anche situazioni comiche". Claudio Gioè scherza sul suo personaggio, Lorenzo, che farà penare la moglie ma poi sottolinea come secondo lui questa serie è un omaggio a quella generazione di palermitani che hanno favorito il risveglio culturale della sua generazione, quella che ha vissuto le bombe della mafia.

    Nino Frassica ha ricordato come girasse in contemporanea Don Matteo e La Mafia uccide solo d'estate e quindi non solo si ritrovava a dover nascondere i capelli lunghi di Fra Giacinto sotto il cappello da carabiniere, ma come riuscisse a passare dalla tranquillità di Don Matteo a "quel farabutto di Fra Giacinto".

    Tra tanto parlare di mafia, Anna Foglietta ha speso due parole per quella mafia che oggi si conosce meno, che non abbiamo assimilato al punto di poterla raccontare, come quella degli Spada di Ostia e della giornalista che, non senza difficoltà, prova a portare alla luce questa realtà.

    La Mafia uccide solo d'estate 2 | Presentazione


    Pif,

    ideatore della fiction e autore insieme a Michele Astori, Stefano Bises e Michele Pellegrini, torna anche in questo secondo capitolo come voce narrante delle avventure (e disavventure) della famiglia Giammaresi. La Mafia uccide solo d'estate, ambientata tra la fine degli anni '70 e i primi anni '80, racconta la vita di una famiglia a Palermo, raccontando tra commedia e dramma l'impatto della mafia sulla vita delle persone comuni, esaltando l’umanità dei grandi eroi dell’antimafia e il coraggio solitario della gente comune.

    Il cast della seconda stagione de La Mafia uccide solo d'estate vede la presenza di Claudio Gioè, Anna Foglietta, Francesco Scianna, Valentina D’Agostino tra i protagonisti, accanto a loro anche Angela Curri, Dario Aita, Nino Frassica, Edoardo Buscetta, Dajana Roncione, Carmelo Galati, Sergio Vespertino, Domenico Centamore.

    La prima stagione de La Mafia uccide solo d'estate è disponibile su RaiPlay dove saranno caricati anche gli episodi della seconda stagione dopo la messa in onda su Rai 1. La serie tv italiana sarà poi inserita anche nel catalogo di Amazon Prime Video, come previsto dal recente accordo firmato tra Rai e Amazon.

    Vota l'articolo:
    4.00 su 5.00 basato su 17 voti.  
    • shares
    • +1
    • Mail