Sacrificio d'amore, serie tv Canale 5 con Francesco Arca: conferenza stampa

Sacrificio d'amore: la presentazione della nuova serie di Canale 5

  • 11.52

    Tra qualche minuto avrà inizio la conferenza stampa. Tra i presenti anche il direttore della fiction Mediaset Daniele Cesarano.

  • 12.09

    Il direttore Cesarano: "Sacrificio d'amore è un bellissimo prodotto, molto interessante. Ringrazio chi ha fatto questo prodotto; è stato un lavoro molto lungo e molto ben fatto".

  • 12.14

    Il direttore ringrazia anche Endemol, quindi aggiunge: "Quando sono arrivato alla direzione della fiction la serie era in fase di montaggio; quando ho visto la prima puntata ne sono rimasto affascinato; un prodotto interessante, unisce la tradizione popolare e il racconto di un periodo storico dell'Italia; unisce il racconto della passione, dei sentimenti forti, e il racconto storico".

  • 12.15

    Cesarano lascia la parola a Daniele Carnacina, creatore della serie: "Non aggiungo altro alle parole di Daniele".

  • 12.17

    Viene mostrata una clip di tre minuti.

  • 12.19

    Carnacina: “Questa è la storia di lui, lei e l’altro. Lui di umili origini, lei della famiglia più in vista di Carrara. Niente di nuovo, direte voi? È il racconto di un triangolo, ma in realtà il tema centrale è il sacrificio; è un tema interessante e poco trattato. Ho costruito personaggi che avessero un rapporto con un sacrificio; tutti i personaggi hanno un forte sacrificio. I tre protagonisti hanno a che fare con le conseguenze morali. Quando si parla di sacrificio si entra nel campo di un’extra-moralità del bene e del male. Nella nostra storia non è così facile distinguere il bene dal male”.

  • 12.27

    Carnacina spiega che la serie racconta il contrasto tra il principio del sacrificio e quello del desiderio.

  • 12.27

    La serie è ambientata nel 1913.

  • 12.28

    Carnacina: "Quando parliamo di sacrificio d'amore non parliamo solo di sacrificio sentimentale uomo-donna, ma di vari tipi".

  • 12.29

    Carnacina: "Fermarsi al plot, al triangolo amoroso, è un po' riduttivo".

  • 12.30

    Carnacina: "Raccontiamo tre personaggi che per la prima volta scoprono cosa è l'amore".

  • 12.30

    Carnacina: "Per Brando (Interpretato da Arca) è la prima volta che prova un sentimento d'amore per una donna; fino a quel momento il suo era un sentimento altruistico per gli altri cavatori".

  • 12.31

    Francesco Arca: "Il mio è stato un percorso, non una esperienza lavorativa. Mi ha coinvolto tanto a livello umano e lavorativo; è stato un lavoro fatto con amore, raccontato con amore. Il mio personaggio è un combattente, un uomo che ha preso la vita di petto sin dalla sua infanzia; combatte per i diritti dei lavoratori, per la famiglia, per gli amici; pensa poco a se stesso, prende tutto di petto; a sconvolgere la sua vita è l'amore per una donna; il personaggio avrà una involuzione, tornerà bambino davanti allo sguardo della donna che ama".

  • 12.33

    Giorgio Lupano (Corrado): "Con questo personaggio ho esplorato lati oscuri, lati della malvagità; noi attori veniamo provinati, scritturati e poi torniamo a casa, ma in Sacrificio d'amore noi attori ci siamo innamorati, ci siamo sostenuti; è stata un'eccezione".

  • 12.36

    Francesca Valtorta (Silvia): "Questi personaggi ci sono entrati dentro; è stata un'esperienza unica; è stato per me un percorso di crescita professionale e umana; sono arrivata ad arrivare una simbiosi con Silvia; è un personaggio sfaccettato, reale, vero, umano; è stato un cammino per me affrontarlo e interpretarlo; Silvia è una donna coraggiosa, è una femminista ante-litteram; con Brando riscoprirà le sue origini umili; Silvia non ha paura di affrontare le scelte, non ha paura di soffrire".

  • 12.37

    Carnacina: "Questa è una fiction recitata benissimo; sono grato al gruppo attoriale che siamo riusciti a mettere insieme. Accetterò tutte le critiche, ma su questo aspetto sono tranquillo".

  • 12.39

    Carnacina passa in rassegna gli attori, con i rispettivi ruoli.

  • 12.45

    Carnacina spiega che non ci saranno casi di puntata, ma in ogni puntata alcuni personaggi avranno più spazio.

  • 12.47

    Carnacina spiega che la serie racconta anche i progressi fatti dalla medicina all'inizio del Novecento.

  • 12.55

    Riprese durate dal 3 giugno al 2 dicembre.

  • 12.58

    Cesarano: “Ci sarà una seconda stagione? Sì. Se il riscontro del pubblico sarà positivo”.

  • 12.59

    Mina canta la sigla della serie. Carnacina: “Lei ha visto alcune cose della serie, ne ha lette altre, le è piaciuta. Il figlio Massimiliano Pani ha realizzato le musiche ed è nata da lui l'idea della madre. Mina ha cantato la sigla in maniera assolutamente gratuita".

  • 12.59

    Arca: "La preparazione per il mio ruolo è durata 10 giorni e l'ho svolta a Carrara, intendo la preparazione per interpretare il ruolo di nizzatore, cioè quello all'epoca portava giù a valle i massi di marmo".

  • 13.01

    Antonella Fattori: "Elisa di Rivombrosa? Lì il mio ruolo era completamente diverso; qui il problema è stato il costume, cioè la gabbia di Suor Agnese, mi ha chiuso dentro uno scafandro; ma mi ha aiutato: le gabbie possono aiutare i personaggi a venire fuori. Elisa Rivombrosa andò molto bene... spero che questo porti fortuna. Questa serie non ha nulla da invidiare a Elisa di Rivombrosa.

  • 13.04

    Sacrificio d'amore è lunga 21 serate. Cesarano: "Non è eccessivo, la storia lo permette. Il numero non deve spaventare, la storia regge la durata".

  • 13.05

    Finisce la conferenza.

2017-12-05_225834.png

Sta per iniziare a Roma la conferenza stampa di presentazione di Sacrificio d'amore, la fiction prodotta da Endemol Shine Italy, in onda da venerdì 8 dicembre, in prima serata su Canale 5. Blogo seguirà l'incontro il liveblogging. Presente il cast, formato da, tra gli altri, Francesco Arca, Francesca Valtorta e Giorgio Lupano.

  • shares
  • +1
  • Mail