Twin Peaks, il mistero di Audrey (e tanti altri) svelato in un libro

In un libro uscito da poco, il co-creatore di Twin Peaks Mark Frost rivela cosa sia successo ad alcuni personaggi della serie tv, risolvendo alcuni misteri

Twin Peaks

Gli interrogativi lasciati in sospeso dall'ultima puntata della terza stagione di Twin Peaks, andata in onda l'estate scorsa, sono numerosi. A molti di questi, però, è arrivata una risposta, grazie al co-creatore della serie, Mark Frost.

A lui, infatti, si deve, "Twin Peaks: The Final Dossier", libro uscito nei giorni scorsi negli Stati Uniti, sesto volume inerente al mondo creato da David Lynch ed, appunto, da Frost. Un libro che è qualcosa di più di un intrattenimento per i fan della serie, dal momento che svela numerosi misteri sui personaggi dello show.

Il libro è impostato, come si può intuire dal titolo, sotto forma di dossier segreti, radunati e scritti da Tamara Preston (Chrysta Bell), agente dell'Fbi da poco entrata a far parte della Blue Rose Task Force. Proprio tramite la voce di Tamara scopriamo alcuni retroscena sui protagonisti del telefilm, che sul piccolo schermo non sono stati svelati.

Tra tutti, quello a suscitare più interesse riguarda Audrey (Sherilyn Fenn), che nell'ultima puntata della terza stagione abbiamo visto prima ballare sulle note del tema musicale a lei dedicato alla Roadhouse per poi ritrovarsi da sola e spaventata in una stanza bianca e davanti ad uno specchio.

Tamara spiega cosa le sia successo: la donna, che nel finale della seconda stagione era stata travolta dall'esplosione alla banca, è rimasta in coma per tre settimane e mezzo. Al suo risveglio, è stata rapita dal Cooper malvagio (Kyle MacLachlan), che l'ha violentata. Dall'abuso è nato Richard (Eamon Farren). Audrey, poi, ha deciso di non dipendere più dal padre Benjamin (Richard Beymer), si è iscritta al college ed ha aperto un salone di bellezza. Quando Richard ha compiuto dieci anni, si è sposata con Charles (Clark Middleton), personaggio visto nella terza stagione: un matrimonio di convenienza, e non felice. Quattro anni fa, però, Audrey ha chiuso il salone di bellezza, ritirandosi a vita privata, in una sorta di allontanamento agorafobico. La Preston, però, fa intendere che Audrey in realtà si sia fatta ricoverare in una casa di cura, in quanto ancora sofferente per la violenza subìta. Stando a questa rivelazione, quindi, la scena del ballo sarebbe stata frutto della mente della donna che, ripresa coscienza, si sarebbe così ritrovata nella sua stanza dell'istituto.

Il libro, però, fornisce altre interessanti rivelazioni, a partire dal destino di Donna (Lara Flynn Boyle): la ragazza avrebbe lasciato Twin Peaks, diventando una modella di successo, fino a quando non è caduta nella tossicodipendenza. In riabilitazione per cinque volte, si è anche separata dal marito, un famoso imprenditore. Abbandonata la carriera, sarebbe andata poi a vivere nel Vermont con il padre, che ha divorziato dalla moglie. Sorte infelice anche per sua sorella Gersten (Alicia Witt), intravista nel revival: la giovane, all'università, ha avuto un crollo nervoso e, tornata a casa, è diventata anche lei tossicodipendente.

Il libro rivela anche la sorte di Leo (Eric Da Re), ucciso da Windom Earle (Kenneth Welsh) nel 1989: un anno dopo, Shelly (Madchen Amick) e Bobby (Dana Ashbrook) si sono sposati, anche se il matrimonio non è durato a lungo. Rivelato anche come il Dr. Jacobi (Russ Tamblyn) sia diventato il Dr. Amp: a causa dell'11 settembre, infatti, avrebbe sviluppato una serie di teorie secondo cui la società sarebbe entrata in un'"epoca oscura", convincendosi di dover diffondere le sue tesi a più persone possibili.

Il libro si addentra anche nella parte più sovrannaturale della serie, spiegando che Sarah Palmer (Grace Zabriskie), come qualcuno aveva intuito, in realtà è Joudy, spirito maligno e compagna di Ba'al, ovvero Bob. Nel memorabile ottavo episodio, si è infatti scoperto che da piccola Sarah era stata scelta dallo spirito che, sotto forma di uno strano essere, le era entrato in bocca.

Dettagli anche su Laura Palmer (Sheryl Lee): Tamara infatti conferma l'esistenza di due linee temporali, una in cui la donna è stata uccisa, e l'altra in cui, invece, è semplicemente sparita, lasciando gli abitanti di Twin Peaks confusi sulla sua sorte. I dossier rivelano anche che Hawk (Michael Horse), dopo la morte della Signora Ceppo (Catherine Coulson), ha deciso di tenere il ceppo che la donna portava sempre con sé.

Infine, risolto anche il mistero sulla fine di Annie (Heather Graham), la sorellastra di Norma (Peggy Lipton), fidanzata di Cooper e finita nella Loggia Nera. Nel finale della seconda stagione la giovane, grazie al protagonista, era riuscita a fuggire ma, svela il libro, al suo ritorno è rimasta in stato catatonico. Unica eccezione, il giorno dopo ogni anniversario della sua fuga dalla Loggia Nera quando, alle 08:23, dice "Sto bene". Sarebbe la risposta alla domanda fatta sul suo stato dal Cooper Malvagio alla fine della seconda stagione. Adesso è tutto finalmente più chiaro, più o meno.

[Via TvGuide]

  • shares
  • +1
  • Mail