Chakra, Michela Murgia parte da Selvaggia Lucarelli

Michela Murgia debutta nel sabato pomeriggio di Rai 3 con un programma tutto suo.

Debutta oggi Chakra di Michela Murgia in onda in questo sabato 30 settembre, alle 18.10 su Rai 3. Una prima volta da conduttrice per la critica letteraria più amata della tv soprattutto per le sue stroncature d'artista. Per la sua prima puntata ospita Selvaggia Lucarelli e Federica Manzon, due nomi perfetti per parlare non solo di letteratura ma anche per decodificare alcuni fenomeni della società, tra gli obiettivi del programma. Come si tiene insieme il fenomeno della pubblicità del Buondì, il clamore dell'addio di Totti al calcio, la Velina africana con la letteratura? "Se ognuna di queste manifestazioni virali fosse sintomo di un sistema di valori in cortocircuito? Vale la pena di andarlo a scoprire, risalendo fino ai #chakra della cultura sociale italiana, per provare a capire come sta cambiando il paese in cui viviamo"

si legge sulla pagina FB del programma, che dissemina indizi e chiavi di lettura del programma dalla scenografia, firmata da Carlo Canè e Valentina Pezzini, disseminata da riferimenti agli intrecci, ai telai, all'atto creativo dell'unione di fili diversi.

Iconica anche la scelta dell'attacco di Ziggy Stardust di David Bowie come sigla:

"L'abbiamo scelto perché è un classico del rock, perché comunica un'immediata energia, perché non te lo togli dalla testa, perché è bellissimo. Certo, non era l'unico pezzo con queste caratteristiche, però ne aveva una in più. Perché Ziggy Stardust è un’invenzione narrativa, prima ancora che musicale. È l’alter ego di Bowie, un’identità fantastica che per molto tempo si sovrapporrà di fatto alla sua, come se per comprendere l’artista tutto intero fosse necessario considerare anche il suo doppio".

Studio, colonna sonora, temi, ospiti: tutto fa parte di una trama intessuta di segni da interpretare, da connettere per riuscire a cogliere la profondità del messaggio. Un intreccio costruito consapevolmente, stando alle dichiarazioni delle vigilia, che spesso invece passano sottotraccia. Qui invece c'è proprio una rivendicazione delle componenti sincretiche del testo tv, una consapevolezza che speriamo di vedere pienamente espressa anche nel programma. Appuntamento alle 18.10 su Rai 3 per questa prima.

 


 

  • shares
  • Mail