Marco Maddaloni a Blogo: "Alpha? Mi piacciono le sfide. Sogno un reality sul judo" (video)

Video intervista a Marco Maddaloni per il lancio di Clan Maddaloni a novembre su Alpha

A margine della presentazione di Alpha, il nuovo canale sul tasto 59 del digitale terrestre, abbiamo incontrato Marco Maddaloni, protagonista, assieme a suo padre Gianni, della nuova serie Clan Maddaloni.

Perché hai sposato il progetto propostoti da Alpha?

Mi piacciono le sfide, le cose nuove. Questo è un canale che parte con noi. Sono curioso di scoprire se riusciamo a dargli una mano per farlo partire a bomba. Sul progetto, che posso dire... Clan Maddaloni è una serie sulla mia famiglia, sul mio modo di essere. Non potevo non accettarlo.

Cosa dovrà aspettarsi, il pubblico, secondo te, da Clan Maddaloni?

E' assolutamente tutto e di più. Non deve solo aspettarsi drammi o storie di sacrifici ma anche tanta diversificazione, dal divertimento del dopo gara, magari con una vittoria, ma anche il sacrificio di una famiglia non solo sportivo ma anche economico fino all'unione di tante persone per risolvere tanti tipi di problemi. E' la storia di un quartiere un po' difficile.

Invece, il fatto di aver intrapreso quest'avventura con tuo padre Gianni?:

E' simpaticissimo come avete potuto già vedere a Detto Fatto con Caterina Balivo e notare nel corso della conferenza stampa. Siamo completamente diversi. Tutto questo ci farà divertire ancora di più. Lo scoprirete nella serie.

Tv e judo: è possibile riuscire a conciliare due attività così differente senza sacrificare né l'una né l'altra?

Credo che si debba essere intelligente nel fare le due cose sempre in maniera equilibrata. Magari portare la tv nel tuo sport sarebbe una cosa davvero eccezionale magari facendo un reality su di te, su quello che fai e stai preparando. Certo che mi affascina la tv. Ho vinto Pechino Express, ho fatto un reality per 45 giorni, mi ha fatto impazzire. Sono ospite fisso a Detto Fatto con un mio tutorial sul judo. Se non mi piacesse credo che non lo farei.

Nel video in apertura, tutte le dichiarazioni del judoka.

Clan Maddaloni su Alpha


In onda a novembre con una puntata speciale
La serie, nel 2018

Nel cuore di Scampia, c'è una palestra di judo che sta diventando un modello per il mondo. Un luogo straordinario che si inserisce nella vita quotidiana di un quartiere in cerca di riscatto sociale e mediatico.

In un posto famoso ovunque per le Vele e le piazze di spaccio, dove i ragazzi vivono il cemento e la mancanza di opportunità, Gianni Maddaloni ha creato un porto sicuro, una realtà che sarebbe normale in qualsiasi altro posto, ma qui ha qualcosa di straordinario. Nel suo ordinario mondo straordinario, Gianni Maddaloni “alleva” campioni di judo: ragazzi di ogni età ed estrazione sociale, figli di poliziotti e scugnizzi di strada, che si allenano fianco a fianco, e imparano, oltre che dal maestro, anche dai suoi due figli, Pino e Marco, che hanno già alle spalle titoli olimpici e mondiali. Entrare nella Star Judo Club significa entrare in un clan, come viene riconosciuto e dichiarato dal suo stesso capo, che per questo ne ha affisso le regole all'entrata. Regole per la sua famiglia e i "figli" che via via ha adottato. La linea orizzontale del nostro racconto è il Clan Maddaloni: il lavoro quotidiano di Gianni Maddaloni, in palestra e nel mondo istituzionale, alla ricerca di fondi e strade alternative per i suoi ragazzi; le giornate del figlio Marco, anche lui a servizio delle battaglie del padre; e infine la vita della scuola di judo, con le madri che accompagnano i figli e si fermano ad aspettarli in palestra e i ragazzi che passano anche 6 ore al giorno ad allenarsi. La fatica degli allenamenti nella palestra, i sogni di ognuno di loro, insieme alla missione di Gianni Maddaloni, sono il contesto in cui si muovono i nostri protagonisti, storie di ordinaria straordinarietà. Il programma è prodotto da 3Zero2 per Alpha.

  • shares
  • Mail