Le nuove Serie Tv 2017/18 NBC: The Brave, action drama militare che sarà presto dimenticato

Impressioni dai pilot 2017/18, le novità della NBC

The Brave

Stagione 2017/18. Come ogni anno i cinque canali broadcaster americani, quelli in chiaro, quelli disponibili a tutti facilmente, presentano nuove serie tv. Dopo la valutazione dei primi soggetti, la realizzazione dei pilot e la definizione del palinsesto e delle serie tv ordinate lo scorso maggio, è arrivato il momento di vedere questi progetti all'opera. In questo articolo troverete le prime impressioni, a caldo, dopo la visione dei pilot o dei primi episodi delle nuove serie tv di ciascuno dei cinque canali: FOX - NBC - CBSABC e The CW.

La stagione seriale 2017/18 è caratterizzata anche dai colori mimetici viste ben tre serie tv a tema militare in partenza in autunno, The Brave su NBC, SEAL Team su CBS e Valor su The CW. Il primo a partire lunedì sera su NBC è stato The Brave, una produzione Universal con Keshet International incentrata su una squadra che opera sotto copertura in medio-oriente, di stanza in Turchia (dove familiarizzano con i locali e giocano con i bambini sulla spiaggia), guidata da Washington da un team di analisti capitanato da Anne Heche.

Se il loro compito è ben definito fin dall'inizio, con tanto di scritte sullo schermo familiari per gli spettatori della NBC (Law & Order le usa da sempre), solamente accennate sono le varie vicende personali dei protagonisti. Sappiamo che tutti hanno qualcosa nel loro passato, un parente morto, relazioni precedenti, traumi ma la serie evita di rivelarcelo immediatamente lasciando che possa essere raccontato nel corso delle puntate successive. La prima puntata, che è poi il pilot che ha portato la NBC a decidere di ordinare la serie, si divide tra Washington e Damasco dove c'è da salvare una donzella in difficoltà: una dottoressa è stata rapita per salvare un capo locale che gli americani credevano morto. Una storia buona per un'intera stagione di Homeland che viene risolta nel giro di 40 minuti. Ma siamo sulla generalista e non si può di certo pretendere di più.

Proprio per questo The Brave assolve al suo compito: è una serie action con una brava protagonista (Anne Heche), un attore sopravvalutato (Mike Vogel) ma perfetto quando c'è da passare all'azione e un gruppo di comprimari con caratteri e storie ancora tutti da scoprire e da conoscere. I nemici sono ovviamente gli arabi brutti e cattivi, le cui motivazioni non hanno nemmeno bisogno di spiegazione, in 40 minuti non c'è tempo e i cattivi sono cattivi, inutile farsi troppe domande. Targata Universal e creata da Dean Georgaris, The Brave sembra voler intraprendere la strada di tanti altri procedurali della rete costruendo storie di puntata che si innestano su una trama complessiva e sulle vicende dei protagonisti. Nè la parte di spionaggio, nè la parte action, nè tanto meno i protagonisti sembrano però essere sufficienti per garantire a The Brave una giusta sopravvivenza nel panorama seriale, rischiando di essere dimenticata già a marzo 2018.

  • shares
  • Mail