Nemo 2017/2018 | Conferenza stampa con Enrico Lucci e Valentina Petrini

La presentazione della seconda stagione del programma di Rai2 in onda a partire da giovedì 28 settembre

  • 12.25

    Show di Lucci all'esterno della sede Rai, con un camioncino che sponsorizza la sua candidatura nel M5S, in contrasto con quella (vera) di Luigi Di Maio: "Tra i due vota Lucci"

  • 12.28

    Rizzelli, capostruttura Rai2: "Siamo soddisfatti e orgogliosi. Siamo in partiti in sordina, ma ci abbiamo creduto tanto. Abbiamo lavorato molto, abbiamo preso atto delle critiche, siamo stati caparbi. Ci eravamo posti degli obiettivi all'inizio: da più parti si chiedeva un nuovo modo di trattare l'attualità e di gestire l'informazione; il primo obiettivo era di andare alla ricerca di nuovi linguaggi per trattare l'informazione; la ricerca non è finita, ma qualche risultato ce lo ha già dato".

  • 12.29

    Rizzelli prosegue: "Gli autori e gli inviati sono andati sul campo per cercare di raccontare in modo diverso la realtà; poi ci siamo accorti che abbiamo incrociato anche una nuova realtà, che spesso non viene raccontata".

  • 12.30

    Rizzelli: "Un altro obiettivo era la contaminazione. In qualunque frame di Nemo la contaminazione è presente; anche nella conduzione".

  • 12.31

    Rizzelli: "Nemo è come se fosse una treccia: tanti capelli che devono essere intrecciati".

  • 12.32

    Su Lucci: “Ci ha fatto capire tante cose, lascia sempre spunti e interrogativi e lo fa con poche battute. Inserisce un germe di curiosità e di freschezza”.

  • 12.33

    Sulla Petrini: "È il coraggio dell'informazione sui fronti di guerra, è la capacità di coniugare giornalismo ed emozione".

  • 12.33

    Rizzelli sugli inviati: "tutti belli e bravi. Ma soprattutto hanno voglia di sporcarsi le mani, che non è una cosa che si vede così spesso. Sporcarsi le mani significa fare filmati immersivi, entrare nelle storie".

  • 12.34

    Rizzelli: "Questa squadra, coordinata da Sortino, darà grandissime soddisfazioni".

  • 12.35

    Rizzelli ringrazia anche tutti gli autori e il regista. E il capoprogetto. E la società che produce il programma FremantleMedia Italia.

  • 12.36

    Alessandro Sortino: "Rizzelli ha parlato di treccia, io ho pensato subito alla mozzarella di bufala!".

  • 12.38

    Sortino: "L'anno scorso dovevo spiegare cos'era Nemo. Onestamente non sapevo esattamente cosa avremmo fatto. Non ero sicuro che avrebbe funzionato. Un po' intortavo, dicevo 'non c'è la mediazione, facciamo un racconto immersivo'.

  • 12.39

    Sortino: "L'identità siamo riusciti a trovarla, ad un certo punto pensavo di non farcela. Siamo persone che vogliono raccontare la realtà attraverso le altre persone".

  • 12.40

    Sortino: "Non ci vergogniamo di essere scemi, né di non esserlo affatto. Noi siamo come la complessità umana. Il nostro programma è aperto. Noi non mettiamo la parola definitiva, ma vogliamo che il pubblico ci metta del suo. Noi non abbiamo la risposta finale".

  • 12.41

    Sortino sulla scelta di proporre racconti senza mediazione: "Abbiamo avuto difficoltà, le persone in Italia faticano a parlare da sole, senza intervistatore. Alcune, anche importanti, hanno rifiutato di venire proprio perché non c'era l'intervistatore".

  • 12.43

    Sortino parla di osmosi continua tra i diversi piani, quello alto e quello basso: "Noi facciamo lo sforzo di fare un programma che somigli alla vita".

  • 12.46

    Sortino: "Noi abbiamo ascoltato le critiche, anche quelle che venivano dalla Rete. Abbiamo capito che il pubblico era disorientato dopo aver ascoltato i racconti in studio dell'ospite. Il pubblico aveva bisogno di decantare l'emozione; affastellare piani diversi senza soluzione di continuità non corrispondeva all'esigenza del pubblico, questo lo abbiamo capito. È stato un passo indietro, ma in avanti verso il pubblico. Per questo a stagione in corso abbiamo aggiunto due ospiti che intervengono in qualità di persone che rappresentano il sentire del pubblico".

  • 12.46

    Tra gli inviati Daniele Pervicenzi, Nello Trocchia, Laura Bonasera, Antonella Spinelli, Selenia Orzella, Ane Irazabal e Cosimi Caridi, David Gallerano, David Chierchini e Matteo Keffer, Chiara Daina, i The Show, Martina dell'Ombra e la new entry Marco Maisano.

  • 12.49

    In studio ci sarà la deejay Ketty Passa.

  • 12.50

    Viene mostrata un'anticipazione di uno dei reportage realizzati dalla Petrini.

  • 12.51

    Valentina Petrini: "Non era scontato ritrovarci qua quest'anno. Sono emozionata, ringrazio tutti. Quest'anno io ed Enrico continueremo a fare gli inviati. Io mi sento più inviata che conduttrice; sono prestata alla conduzione. Insisto sull'immigrazione: non vi daremo soluzioni, ma vi spiegheremo che la realtà è complessa".

  • 12.53

    Viene mostrato parte di un servizio di Lucci dal titolo "Il successo moderno, i nuovi ricchi e il dettaglio". Il dettaglio in questione è la scelta del gatto.

  • 12.57

    Lucci: "Che devo dire? Gli altri hanno detto che noi non offriamo soluzioni e non facciamo mai vedere le vie d'uscita dai problemi. Io invece mostrerò le soluzioni per vivere meglio".

  • 12.58

    Il Direttore Generale contenuti della casa di produzione Fremantlemedia, Eugenio Bonacci: "Nemo è un unicum nostro, è un programma originale. Ho avuto difficoltà ad inquadrare questo programma. Nemo è l'XFactor della realtà; noi ci teniamo tanto, tanto quanto X Factor, che peraltro va in onda in contemporanea il giovedì". Petrini: "Ma ci porti a vederlo in studio live una volta?".

  • 13.00

    Bonacci insiste: "La forza del programma è che parte da un'idea molto forte: raccontare la realtà in maniera autentica. Il successo non sta tanto nei dati di ascolto, ma nel riconoscimento da parte del pubblico e della critica del fatto che si percepisce l'idea forte".

  • 13.05

    Temi della prima puntata? Sortino: "La rivolta di Barcellona, la candidatura di Enrico Lucci al M5S, reportage della Petrini in Niger, mercato del seme maschile, la storia di un ex commercialista diventano un guru indiano, l'Isis nelle Filippine, la ricchezza esibita in Italia. Ospiti in studio Gerardo Greco e Cristiana Capotondi".

  • 13.06

    Qual è il programma elettorale di Lucci? "Ricorrerò al Tar per l'elezione di Di Maio perché non aveva pagato una sfogliatella. E svelerò tutti gli inganni dei Poteri forti, delle multinazionali dei vaccini, di loro. Loro".

  • 13.11

    Lucci: "Dove trovo i personaggi 'strani' da intervistare? La realtà supera qualsiasi immaginazione. Non bisogna andare molto lontano, basta che usciamo da qui, ce ne sono almeno 10". E ringrazia il suo autore Alezio.

  • 13.12

    Lucci ammette: "Io sono pigro, starei sempre al bar. Meno male che il mio autore mi viene a prendere ogni volta!".

  • 13.13

    Obiettivo di share? Rizzelli: "Ripetere la stagione dello scorso anno. Partire tranquilli fino ad arrivare ai risultati di share del finale di stagione. Siamo partiti dal 3,5% per arrivare al 7.5%".

  • 13.15

    Come sceglie un autore cosa mandare in onda e cosa no? Sortino: "I pezzi che mandiamo in onda in puntata sono collegati in realtà". Poi annuncia che ci sarà anche un "famoso agente" ospite in studio. Si tratta di Lele Mora".

  • 13.17

    Finisce la conferenza.

lucci-petrini.png

Sta per iniziare nella sede Rai di Viale mazzini a Roma la conferenza stampa di presentazione della seconda stagione di Nemo - Nessuno escluso, il programma che tornerà in onda su Rai2 giovedì 28 settembre alle 21.20. Blogo seguirà l'incontro in liveblogging.

Previsti gli interventi del direttore di Rai2 Ilaria Dallatana, del Ceo e del Direttore Generale contenuti della casa di produzione Fremantlemedia, rispettivamente Lorenzo Milei ed Eugenio Bonacci, dell'autore Alessandro Sortino e dei conduttori Enrico Lucci e Valentina Petrini.

La regia è di Celeste Laudisio.

  • shares
  • Mail