Serie Tv, novità: Watchmen, Damon Lindelof conferma il progetto con una foto su Instagram

Uno degli sceneggiatori e produttori di Stranger Things firma per Amazon, sempre più interessante il mercato degli autori.

watchmen-hbo.jpg

Watchmen: le prime indiscrezioni erano arrivate lo scorso giugno, adesso inizia ad esserci qualche conferma in più, Damon Lindelof sta lavorando all'adattamento di Watchmen per HBO. La conferma arriva tramite Instagram dove Lindelof ha pubblicato la foto di un tavolo di quella che sembra una tipica "writer's room" (la stanza degli sceneggiatori dove si sviluppano le serie) con la scritta "Primo Giorno" e un trofeo con la scritta "In Gratitude" un riferimento che i fan di Watchmen non potranno non riconoscere, legato direttamente al fumetto già portato al cinema nel 2009 da Zack Snyder.




Day One.


Un post condiviso da Damon (@damonlindelof) in data:



Dotato di una comicità dark e satirica, Watchmen è diverso rispetto a qualsiasi altro fumetto e in questo caso, serie tv del genere legati ai supereroi. Ambientato nel 1985 nel pieno della Guerra Fredda, racconta le vicende di un gruppo di supereroi, quasi tutti ormai ritiratisi a vita privata, che indagano sulla morte di uno di loro. Durante le indagini scoprono una cospirazione che potrebbe cambiare il corso della storia. Il trofeo nella foto è una replica di quello che veniva dato al personaggio di Nite Owl nel fumetto al momento del suo ritiro. Libero dagli impegni del concluso The Leftovers, Lindelof si concentra così sull'adattamento del fumetto di Alan Moore e Dave Gibbons. Al momento siamo ancora alle prime fasi di lavorazione e ci vorrà ancora del tempo prima del via libera ufficiale di HBO.

Autori: si fa sempre più interessante il "mercato degli autori", con i vari network che cercano sempre più di far firmare accordi in esclusiva (o quasi) ad autori, produttori e sceneggiatori. Molto attiva in questo senso è Amazon, in cerca di un successo globale che unisca pubblico e critica, che dopo Robert Kirkman (The Walking Dead) ha messo sotto contratto Justin Doble sceneggiatore e produttore di Stranger Things (grande successo della concorrente Netflix). Erica Shelton Kodish, showrunner di Being Mary Jane e co-produttrice di The Good Wife ha firmato un nuovo accordo con i CBS Tv Studios per sviluppare progetti per broadcast, cable e streaming.

Deadlier Than the Male: Bryan Tardy raggiunge Amy Brenneman, Lily Rabe e Enrique Murciano nel pilot TNT dal titolo ancora provvisorio. Scritto da Harriet Warner Deadlier Than The Male racconterà le store di tre personaggio dal passato misterioso e complicato: una donna fuggita a un pericoloso killer, un ex predatore sessuale in cerca di redenzione e Mary (Brenneman) una mamma in lutto in cerca della figlia scomparsa. Ciascuno di loro sarà spinto al limite e la linea tra vittima e carnefice sarà presto superata. Tardy sarà Jay, miglior amico di Jess nella casa famiglia di St. Jerome dove vivono.

Happy!: Syfy ha rimandato di una settimana il debutto della serie tv con Christopher Meloni e un cavallo animato con la voce di Patton Oswalt. Happy! debutterà ora il 6 dicembre. Basata sulla graphic novel di Grant Morrison e Darick Robertson Happy! racconta le (dis)avventure di Nick Sax (Meloni) ex poliziotto corrotto, diventato sicario che vive tra alcol, droga e sess0 senza significato. Dopo un colpo andato male inizia a vedere Happy (Oswalt) un cavallo blu alato che gli camiberà la vita.

  • shares
  • Mail