Otto e mezzo, Lilli regina del tam tam elettorale con le all opinion star

Lilli Gruber apre con Giovanni Floris, Marco Travaglio e Massimo Cacciari

schermata-2017-09-11-a-21-17-51.png

Lilli Gruber vuol dire fiducia. Non c'è altra spiegazione per motivare l'assoluta fidelizzazione del pubblico a Otto e mezzo garantita dal suo stile: limpido, autorevole, insostituibile.

Se a questo aggiungiamo il perfetto sposalizio tra la campagna elettorale e la linea all news di La7, Otto e mezzo è tornato con la missione di sempre: far discettare sulle elezioni le opinion star più illustri del canale.

La triade Floris-Cacciari-Travaglio è la corazzata di prim'ordine a cui la Gruber si è affidata per tornare in onda. E non importa se il gancio con l'attualità sia arrivato dalle dichiarazioni di Papa Francesco sull'immigrazione, apparentemente pro-governative.

Tutto è un pretesto per lasciare campo libero alle analisi lucidissime di Cacciari, alle sentenze di Travaglio su Renzi e Berlusconi e all'approccio critico di Floris.

La differenza, nei talk di Lilli, la fa proprio la cultura politica degli opinionisti: qui i cialtroni non sono ammessi.

Di seguito il liveblogging della prima puntata di Otto e mezzo con Lilli Gruber

  • 20.35

    Una Lilli Gruber a righe e con un nuovo taglio di capelli apre sull'immigrazione: "Il Governo Gentiloni ha incassato un bell'elogio da Papa Francesco, tanto più significativo perché siamo alla vigilia di un'infuocata campagna elettorale". Cacciari sottolinea che il Papa si è allineato col governo anche in materia di immigrazione ("Dice che gli immigrati possono non essere sostenibili ma per l'Italia, mentre si dovrebbe puntare il dito sull'impotenza europea"). La Gruber difende l'attenzione confermata dal Papa all'integrazione.

  • 20.45

    E' un attimo focalizzarsi sulle prossime elezioni. Per Travaglio non è realistico che Renzi passi la palla: "E' una personalità egotistica come Berlusconi, non hanno la capacità di riconoscere che qualcuno sia migliore di loro. Renzi continua a ripetere di aver vinto le Primarie... Minniti? Non ha una corrente, non ha truppe... Per Floris "Renzi ha il linguaggio della campagna elettorale che Gentiloni e Minniti fanno invecchiare di colpo".

  • 21.00

    La Gruber chiede a Travaglio un confronto tra i partiti in gioco alle elezioni: "Se si tratta delle carte per diventare primi il Movimento Cinque Stelle è dato al primo posto nei sondaggi. E' chiaro che la Sicilia è un test importante".

  • 21.05

    Per Cacciari "nessuno ha più idea di come selezionare la classe politica. Nel 5 Stelle ci sono persone scelte in base a criteri che possono valere o non valere, ma poi l'ultima parola ce l'ha un capo". Nei programmi di informazione di La7 cambiano i titoli e i temi, ma si finisce a parlare sempre della stessa cosa.

  • 21.07

    Per Floris "la Sicilia è vero che può essere la goccia che fa traboccare il vaso del Pd, potrebbe gonfiare le vele del 5 stelle che a quel punto dovrebbero darsi una prospettiva politica e allearsi con qualcuno".

  • 21.10

    Travaglio lancia il colpo di grazia al Cavaliere: "Posto che Berlusconi non è eleggibile, le alleanze si vedono dopo, non dobbiamo più ragionare col maggioritario. Berlusconi è vivo, va nei centri benessere a dimagrire, lo si fotografa negli autogrill ma è piantato al 15%, sotto la metà di quello che prendeva. Può essere la ruota di scorta se il Pd avesse bisogno di lui".

  • 21.15

    Il punto di Pagliaro ricostruisce la figura romana di Catone l'Uticense, a cui è stata dedicata una rivista tedesca del partito conservatore. La Gruber mette a confronto la Merkel e Renzi: "la prima è riuscita a riconquistare l'elettorato di centrosinistra, cosa che non è riuscita a Renzi con l'elettorato di centrodestra". Travaglio chiosa sarcastico: "La Merkel è odiatissima da quelli che non sono tedeschi, rosichiamo tutti perché loro hanno l'unico grande uomo di stato contemporaneo al mondo dalla loro parte. Il problema è trovare qualcuno che vagamente la assomigli e dica al mondo di fare gli interessi degli italiani". Lilli apre uno squarcio sulle elezioni che saranno, manco a dirlo, il cavallo di battaglia di Otto e mezzo.

  • 21.17

    Floris anticipa i primi ospiti di Dimartedì di domani: Travaglio, Monti, Fornero e Salvini.

otto-e-mezzo-gruber.jpg

Lunedì 11 settembre torna Lilli Gruber con il suo Otto e mezzo in onda ogni giorno, dal lunedì al sabato, in diretta nell’access prime time di La7.

Ospiti della prima puntata, il professore Massimo Cacciari, il conduttore di diMartedì su La7, Giovanni Floris e il direttore de Il Fatto Quotidiano, Marco Travaglio.

Otto e mezzo è un programma di Lilli Gruber e Paolo Pagliaro, prodotto da La7. Produttrice esecutiva Stefania Bucciarelli. Regia, Massimiliano Moccia.

Otto e mezzo | Dove vederlo in streaming


Otto e mezzo è trasmesso anche in diretta streaming all’indirizzo web www.live.la7.it e su www.ottoemezzo.la7.it sono disponibili i video dei momenti salienti delle puntate.

Otto e mezzo | Second Screen


Otto e mezzo è presente anche su Twitter (@OttoemezzoTW) e Facebook (OttoemezzoLa7).



  • shares
  • Mail