Zelig, 21 gennaio 2013: tutti gli sketch della seconda puntata

Stasera mi sono imbattuta in una bella puntata di Zelig e voglio raccontarvela (in caso ve la foste persa). I passi avanti rispetto all'esordio tiepiduccio della settimana scorsa sono stati evidenti a cominciare dalla conduzione molto più bilanciata. Se sette giorni fa Forest sembrava il valletto della Mannino, oggi l'ex mago riscopertosi conduttore, ha saputo dosare la propria verve comica mischiandola perfettamente con quella della coconduttrice. I due sembrano aver già trovato un'ottima alchimia che, dopo le sproporzioni della prima puntata, dà un senso al loro essere insieme sul palco di Zelig. Passiamo agli sketch: miglioratissimo Vernia-Corona che riesce a far ridere senza scadere eccessivamente nelle derive volgari che all'esordio avevano appesantito il suo pezzo. Unico appunto: era il caso di mandarlo in onda visti i recenti fatti di cronaca giudiziaria che vedono proprio l'ex fotografo dei vip come protagonista (per quanto latitante)? Io son tuttora combattuta. Per ora non mi convince Maurizio Lastrico (per quanto sia piaciuto a tutte le persone a cui ho chiesto un parere in merito) col suo nuovo personaggio che ci spiega la Bibbia in modo pratico veloce e divertente (?). Rivoglio gli endecasillabi e li rivoglio ora. Buon ritorno anche quello del filosofo metropolitano Pino dei palazzi che ha raccontato il suo soggiorno alle 'ndrangheterme di Quarto Oggiaro. Nuovo personaggio anche per Raul Cremona che questa sera ha presentato il suo Yuri l'ucraino: in pratica ha solo cambiato accento alle sue classiche battute, ma è riuscito a strappare qualche risata. Minimo sforzo, massimo risultato. Lo stesso si può dire anche per i monologhi di Federico Basso (ex conduttore di Zelig Off con Teresa Mannino. Rosicherà?) e di Enrico Bertolino. Meravigliosi invece gli sketch dell'antropologo Ornato (tutti incentrati sul rapporto non propriamente idilliaco con la moglie "Crostatina") e la signorina buonasera di Mediaset Vintage, "il canale giovanile" che anche stasera ci ha proposto grandi classici rivisitati "per il ciclo alta pensione". Preciso: non sto parlando di una puntata assolutamente memorabile, ma del fatto che, se il livello comico di Zelig dovesse continuare a crescere a questa velocità di puntata in puntata, potrebbe fare grandi cose per il primetime di Canale 5. Staremo a vedere.

Zelig, 21 gennaio 2013: Mediaset Vintage, il canale per pensionati

23.23 La seconda puntata di Zelig finisce qui. A lunedì prossimo!

23.22 Forest si mangia con gli occhi la "signorina buonasera". Perché? "Perché mi piacciono le calze contenitive, non sai mai quello che contengono".

23.21 Mediaset Vintage, il canale giovanile, propone "il ciclo alta pensione", il programma per ultracinquantenni "Chi l'ha più visto?" e il film "Nove settimane e mezzo...e poi ripassi per un controllo". Che meraviglia.

23.20 Arriva la signorina buonasera di Mediaset Vintage, il canale per gli anziani.

Zelig, 21 gennaio 2013: Maria Pia Timo e i call center

23.19 "Sky? Le piace lo sport? Sì? Lo vuole il calcio? Sì? Dove lo vuole il calcio?"

23.18 "Fastweb! Ma com'è che non mi avete ancora chiamato oggi? Ma tutto bene? No perchè con tutti gli accidenti che vi ho mandato, stavo in pensiero!"

23.17 "Disturbo? Sì? Oh, era esattamente quello che volevo fare!"

23.14 Maria Pia ci riporta nel mondo dei call center, se la settimana scorsa era nei panni di chi rispondeva al telefono, questa volta i ruoli sono invertiti. Anzi, lei è sempre la "vittima" di settimana scorsa, ma questa ha volta ha deciso di vendicarsi chiamando tutti i call center per ripagarli con la stessa moneta.

Zelig, 21 gennaio 2013: Il professor Ornano, l'antropologo

23.11 "Dai amore, se andiamo a vivere lì, avremo anche il giardino!" "Crostatina, ti rendi conto che tu stai al giardinaggio come Erode sta ai bambini?"

23.09 Secondo il professore, c'è da preoccuparsi quando la propria fidanzata porta la colazione a letto: vuole qualcosa. Magari una casa dove andare a vivere. Tendenzialmente quest'idea non vi piacerà per nulla.

23.07 Sul palco spunta ora il professor Ornano, antropologo che vuole spiegarci alcuni comportamenti umani. Ecco il primo: "Come mai le donne passano nell'arco di una notte dalle autoreggenti ai calzettoni a metà polpaccio? Cioè com'è che uno va a dormire con la Bellucci e si risveglia con Rino Gattuso?".

Zelig, 21 gennaio 2013: la giornalista sportiva Paloma Martinez


23.04

"Che momento romantico! Quasi quasi mi innamoravo di Forest, fai tu!", la Mannino commenta l'esibizione di Giuliano Palma.

23.00 Giuliano Palma canta Testardo Io, "La mia solitudine sei tu, la mia rabbia vera sei sempre tu", insomma avete capito qual è, no?

22.55 Quinto blocco pubblicitario

22.54 L'aspirante giornalista sportiva Paloma Martinez risponde al nome di Corinna Grandi ed ha esordito oggi sul palco di Zelig. La Mannino la congeda: "Tutto bellissimo, eh? Peccato solo per Forest, vero?".

22.52 Il risultato della partita Milan - Inter è 2. "Come due?", interviene Forest. "Eh, qua c'è scritto 4 - 2 quindi quattro meno due che fa due. Non sono scema!"

22.50 Arriva una sedicente giornalista sportiva, Paloma Martinez di Sondrio. Per prima cosa ha difficoltà a sedersi sulla sedia al centro del palco: "Eppure c'era un modo facile!", esclama.

Zelig, 21 gennaio 2013: la parodia di Anonymous


21.50 "Ti abbiamo fatto una cosa bruttissima: ti abbiamo iscritta a Farmville! Ora sarai costretta a coltivare pannocchie virtuali per l'eternità". Minacce alla Mannino.

22.49 Teresa Mannino intercetta tutti i loro segreti, in effetti non sono dei geni della segretezza.

22.47 Arrivano Franco e Stefano di Anonymous con la voce modificata e la maschera di V per Vendetta. Solo che i loro nomi di battesimo sono proprio Franco e Stefano.

Zelig, 21 gennaio 2013: Federico Basso e gli agenti immobiliari

22.44 Di casa in casa, l'agente immobiliare si mostra sempre più demotivato alla vendita. Alla fine è "un misto tra un agente immobiliare e una hostess e dice cose tipo: là c'è il bagno, per arrivarci seguite le piastrelle azzurre".

22.40 Basso racconta l'eloquio dell'agente immobiliare che vuole rifilargli un'abitazione dove andare a vivere con la compagna: "Pensate che i mobili sono stati fatti arrivare fin qui dalla lontana Svezia!"

22.36 Arriva Federico Basso, ex conduttore di Zelig Off con Teresa Mannino. Il monologhista di lancia in un pezzo in cui affronta i più diversi argomenti: dalla scelta della casa in vista di una convivenza al proprio outfit (per cui si sente di ringraziare i suoi tre stilisti: O, V e S).

Zelig, 21 gennaio 2013: Raul Cremona è Yuri l'ucraino


22.32

Terzo blocco pubblicitario

22.31 "Voi italiani sapete fare pizza anche meglio di egiziani a volte". Detto questo, Yuri si congeda.

22.30 Yuri sembra essere convinto che la Mannino si chiami Svletana ma chiama allo stesso modo anche la ragazza del pubblico che gli ha prestato l'orologio per il numero di prestigio.

22.29 "Tu assomiglia ad altro mio cugino morto in incidente. In retromarcia". A Yuri non piace molto Forest pare.

22.28 Ogni tanto Cremona-Yuri flirta con la Mannino cominciando a ballarci insieme all'improvviso.

22.27 "Vi piace umorismo russo? C'era una volt Mosca. Poi è volata via".

22.26 Anche Yuri, come Cremona, si dà ai giochi di prestigio (con furto di orologio annesso).

22.24 Anche Raul Cremona ci presenta un nuovo personaggio: l'ucraino Yuri. Appena arriva sul palco si complimenta con la Mannino per la sua bellezza e chiosa: "Quanto costa?"

Zelig, 21 gennaio 2013: Maurizio Lastrico rilegge la Bibbia

22.20 "Maurizio Lastrico amatissimo dal pubblico di Zelig e dalle donne!" lo congeda la Mannino, "Lo capisco", incalza Forest.

22.19 "Popolo, chi volete libero? Gesù, bravissimo, tipo il figlio di Dio, oppure Barabba, il pluriomicida?" "Barabba!" "Complimenti per il senso civico!"

22.18 "Primi, ultimi: interscambiatevi!" "C'è uno che vede un malato e se ne frega. Il buon samaritano, no. Fine parabola".

22.16 Maurizio Lastrico torna con un nuovo sketch: abbandona gli endecasillabi per riproporre una versione recitata (e sintetizzata) dei grandi classici. Si parte con la Bibbia.

Zelig, 21 gennaio 2013: Leonardo Manera, il comico esodato

22.15 Forest lo consola: "Ma il mondo dello spettacolo è così: un giorno sei alle stelle e il giorno dopo sei a presentare con Teresa Mannino!"

22.14 "Io ho ancora le battute belle per Zelig: Sapete cosa dice Biancaneve al principe azzurro? Finalmente dopo tante mele, una banana!"

22.10 Manera se la prende con uno del pubblico e lo strattona perché si ostina a non ridere delle sue battute.

22.08 Ritorna Leonardo Manera, il comico "esodato" che non può salire sul palco di Zelig perchè gli autori lo considerano "superato".

Zelig, 21 gennaio 2013: Enrico Bertolino, i Maya e la crisi

22.03 Secondo blocco pubblicitario

22.02 Il comico milanese cerca di insegnare il suo dialetto a Mannino e Forest. Loro lo sanno meglio di lui.
22.01 Bertolino si immagina la fine del mondo con una sorpresa: un solo sopravvissuto che risponde al nome di Silvio Berlusconi: "Senta avrei un nuovo progetto: il Pdl, il Pianeta della Libertà. Ne parliamo? Lei non è comunista, vero?"

21.58 "Sermone" sull'inutilità del Capodanno. "Se pensate che il vostro Capodanno sia stato uno schifo, pensate a quello di Bersani: da solo nella sede del Pd". Bertolino se lo immagina in giro con una bottiglia di moscato la sera del 31 dicembre alla ricerca di un taxi. Una volta trovato chiede "E' libero?" e il taxista risponde: "Monti!".

21.57 La messa di Natale è quell'esperienza mistica in cui il prete legge il Vangelo pianissimo fino ad arrivare a "Parola del Signore" letta sopra il livello di inquinamento acustico, dice Bertolino. Tutto questo è verissimo. Da quel che mi ricordo, almeno.

21.56 Babbo Natale quest'anno invece di portare i regali, li rubava. Così Bertolino comincia a parlare del 25 dicembre appena trascorso all'insegna della crisi.

21.55 Sintetizzando Bertolino: ok, il mondo non è finito: ma siamo sicuri di averci guadagnato?

21.53 Arriva "un grande monologhista milanese" (Mannino, dixit): Enrico Bertolino. Il comico inizia con un tema di stringente attualità: i Maya non ci avevano preso.

Zelig, 21 gennaio 2013: il filosofo metropolitano Pino dei palazzi

21.51 Alle terme compare Mara Maionchi ancora a dire "per me è no". Ma davvvero? Glielo vogliamo dire a Pino che la Maionchi non fa X Factor da anni e che ora si è spostata a Mediaset dalla "concorrenza"? Grazie.

21.49 Esilarante (?) momento in cui Pino dei palazzi dice di essersi rifiutato di piegarsi per prendere la saponetta che gli era caduta nella doccia comune. La vasca idromassaggio comunque era "molto bella, di marca: una marcuzzi".

21.48 Pare che a Pino piaccia soggiornare "alle 'ndrangheterme di Quarto Oggiaro (una famosa Spa, nel senso di Sparatoria)"

21.44 Torna sul palco il filosofo metropolitano Pino dei palazzi. Fa il suo esordio dicendo che quelli di Real Time l'hanno contattato per "Sepolti in casa".

Zelig, 21 gennaio 2013: I Senso Doppio mimano le canzoni

21.40 Primo blocco pubblicitario

21.39 Sketch molto breve. Io gli darei più spazio.

21.38 Spunta il manubrio di una motocicletta e la coppia comica fa finta di essere in viaggio. Poi, ad un certo punto, uno dei due si scaccola in primo piano. Bene.

21.37 I Senso Doppio si lanciano nella loro specialità: il mimo delle canzoni più famose della musica italiana ed internazionale.

Zelig, 21 gennaio 2013: Giovanni Vernia è Fabrizio Corona, l'uomo cambiato

21.35 "Belen, torna a casa, ti prego. Puoi portare pure Dumbo, se vuoi". Vernia-Corona questa sera (senza eccedere nelle volgarità come mi ero auspicata la settimana scorsa), ha dato spettacolo.

21.34 Sigletta di C'è posta per te per il messaggio di Vernia-Corona a Belen: "Come fai a stare con uno che quando va in motorino, si mette il casco...e cade pure?!"

21.33 Vernia-Corona finge di non ricordare chi sia Belen Rodriguez e deride le orecchie di Stefano De Martino: "Facile fare il ballerino per lui, basta che uno gli soffia sopra e vedi come gira. Tutto merito delle orecchie!"

21.32 "Cosa stai facendo?" "Mi sto scrivendo che sono cambiato perchè se no me lo dimentico".

21.31 Torna Giovanni Vernia nei panni di Fabrizio Corona. Sarà opportuno mandare in onda questa imitazione pure ora che è latitante? Son combattuta.

Zelig, 21 gennaio 2013: Andrea Perroni imita i cantanti italiani

21.29 E' la volta di Pino Daniele, forse l'imitazione meno riuscita delle tre. Però Andrea tornerà anche settimana prossima, annuncia Forest.

21.28 Il comico imitatore prosegue con Max Gazzè: "Hai presente chi è?" "A dir la verità no" "Beh, è tipo Abatantuono secco". E' verissimo ora che ci penso.

21.27 Si parte con Ligabue: "Cosa ci fai in mezzo a tutta questa gente?" "Son venuto a vedè te, Lucià!"

21.26 Torna sul palco, dopo l'esordio di settimana scorsa, Andrea Perroni per imitare i migliori (?) artisti della scena musicale italiana. Roba già vista a Zelig ma gli riesce comunque molto bene.

Zelig, 21 gennaio 2013: Bear Teddy fa il verso a Bear Grylls

21.24 A Bear Teddy sembra di intravedere Pipp Middleton. Cosa mai le dirà? "Sei una persona orribile! Son bravi tutti a farsi notare mostrando il culo al matrimonio della propria sorella! Te l'hanno mai detto cosa significa il tuo nome in italiano?"

21.23 I due conduttori interagiscono con l'imitatore e lui scambia Forest per un "muflone in calore".

21.20 Sul palco arriva Bear Teddy, il comico che fa il verso a Bear Grylls.

21.15 Zelig, ancora prima della sigla, inizia con una scritta su sfondo nero: "Forza Bruno! Siamo tutti con te!". Il riferimento è chiaramente a Bruno Arena, il comico dei Fichi d'India tuttora ricoverato in ospedale a causa di una emorragia cerebrale che l'ha colpito proprio durante le prove dello show.

Manca pochissimo alla seconda puntata di Zelig 2013 condotto da una coppia tutta nuova: Teresa Mannino e Michele Foresta (chiamato anche Mago Forest fino all'esordio della carovana comica di Canale 5 settimana scorsa). Questa sera torneremo a vedere all'opera i comici della prima puntata nella speranza di incappare in qualche risata in più (ve lo ricordate anche voi che eoni fa, Zelig faceva ridere davvero?). La prima puntata è stata il battesimo della nuova coppia (capo)comica, forse unica vera rivelazione di questa edizione con un (ex) Mago Forest "valletto" e una Teresa Mannino vera e propria padrona di casa. Per scoprire tutto quello che succederà stasera, basterà guardare Canale 5 a partire dalle 21.10. Noi lo seguiremo anche qui su TvBlog con il nostro live. A fra poco!


Questa sera alle 21.10, forte dei 4,7 milioni di spettatori della scorsa settimana, andrà in onda la seconda puntata di Zelig Circus, il varietà comico di Canale 5 condotto da Teresa Mannino e dal Mago Forest.

Sul Palco degli Arcimboldi di Milano si alterneranno una ventina di artisti che compongono il cast, tra i quali Nuzzo & Di Biase, i Boiler, Simone Barbarato, Giovanni Vernia, Maurizio Lastrico, Giuseppe Giacobazzi, Pali & Dispari, Anna Maria Barbera, Ennio Marchetto, i Beoni e Maria Pia Timo.

In molti si chiedono come e se verrà reso omaggio a Bruno Arena dei Fichi D'India e se verrà mandato in onda il suo sketch registrato giovedì 17 gennaio, prima che fosse colpito da un malore (ricoverato all'ospedale San Raffaele di Milano per un'emorragia cerebrale).

Come sempre seguiremo la puntata live insieme a voi. Vi aspettiamo.

Forza Bruno!

Foto | © Photomovie / Stylaz

  • shares
  • +1
  • Mail
17 commenti Aggiorna
Ordina: