Chopped, Gianmarco Tognazzi a Blogo: "Mi mancava fare tv" (video)

Lunedì 11 settembre debutta Chopped Italia sul canale 33: intervista al conduttore Tognazzi.

Debutta questa sera, lunedì 11 settembre, la prima edizione italiana di Chopped. Una produzione Food Network (canale 33 del dtt) e un format americano di successo: è un mix tra reality e game show. In ogni puntata, nell’arco di un’ora, quattro cuochi si sfideranno per cucinare tre diverse portate in tre round e in un tempo molto limitato. Ma lo dovranno fare con ingredienti insoliti e non convenzionali, quali i fichi caramellati o le uova di lumaca per un primo, lo zucchero filato o i pop corn per un secondo, il senape extra forte o i taralli pugliesi per il dolce.

Il tutto per vincere 5 mila euro in gettoni d'oro (ogni puntata è storia a sé, non ci sarà un vincitore finale). I giudizi sono affidati a tre giudici di fama internazionale: Philippe Leveillé (già visto a Pechino Express e Masterchef), Rosanna Marziale e Misha Sukyas. Il conduttore, invece, è Gianmarco Tognazzi. L'abbiamo intervistato.

"Non è un'esperienza così inedita per me. Ho iniziato facendo la televisione con una trasmissione in onda su Canale 5. E neppure la cucina è una cosa inedita per me, mio padre diceva di essere un cuoco prestato alla cucina. Può sembrare un'esperienza inedita, invece unisce la mia partenza di carriera sotto il profilo televisivo alla grande passione di mio padre, con cui ho vissuto 24 ore su 24 tutta la mia vita".

Le mancava fare televisione?

"Sì. Amo svariare, quando mi si dà la possibilità. La conduzione mi mancava da tempo e ho accettato questa sfida con entusiasmo, soprattutto perché questo è un game che basa tutto sulla cucina e sulla realizzazione di piatti. Qui io interpreto il ruolo di 'bravo conduttore', indosso una maschera da attore".

tognazzi-chopped.png

  • shares
  • Mail