La Domenica Sportiva 2017/2018 perde ritmo e freschezza (di Antinelli), guadagna chiarezza e sobrietà (di Cucchi)

La recensione della prima puntata della nuova stagione dello storico programma di Rai Sport

Non eccelle in dinamismo e freschezza, ma, almeno al debutto, riesce a farsi apprezzare per chiarezza e sobrietà. La nuova Domenica Sportiva di Rai2 riparte dalla conduzione singola e compassata di Giorgia Cardinaletti, che pure non dà la sensazione di essere - ecco, come dire - la massima esperta di calcio in Italia. In suo supporto un tavolo di uomini composto da Marco Tardelli e Riccardo Cucchi, con Mario Sconcerti in collegamento da Roma (resta un mistero il perché l'ex calciatore sia stato introdotto in studio prima della voce storica di Radio Rai, che di fatto co-conduce la trasmissione, con pacatezza e atteggiamento non propriamente da Processo di Biscardi, chapeau).

Anche per 'colpa' dei risultati prevedibili della prima giornata di campionato, la Ds racconta poco il campo e preferisce addentrarsi nei tecnicismi della Var, la nuova tecnologia introdotta per aiutare l'arbitro. Così la prima ora (filata, senza interruzioni pubblicitarie) di diretta assume le sembianze di un approfondimento divulgativo interessante ma a rischio sbadiglio in alcuni frangenti. La seconda parte di trasmissione si mostra invece più variegata, con calciomercato, opinioni e spazi (ridotti) concessi ad altri sport, come pallavolo, calcio femminile e basket, senza mai cadere in eccessi e/o contrapposizioni forzate da talk televisivi.

Tra le nuove imperdibili (sic) rubriche ecco Scusi l'ora. Peccato che la telefonata proposta nel primo appuntamento stagionale sia quella al cestista Gallinari, che trovandosi in America non ha nulla da che imbarazzarsi per l'orario. Per non dire della clip amatoriale da San Siro con protagonista Regina Baresi, alla quale la Rai evidentemente non concede neanche il lusso di un microfono.

L'assenza di Alessandro Antinelli si sente in termini di padronanza dell'argomento e in termini di ritmo, soprattutto durante le interviste live agli allenatori. Il tavolo al centro studio, l'idea di un programma molto 'seduto' e dei monologhi teatrali di Facchetti non aiutano in questo senso. Resta comunque da apprezzare - e da sottolineare - la qualità del lavoro giornalistico in termini di servizi e sintesi delle partite.

P.s. Di Gabriele Corsi, prevista presenza fissa del programma, si hanno notizie?

La Domenica sportiva 2017/2018: Riccardo Cucchi affianca la Cardinaletti | Anticipazioni e ospiti

2017-08-19_102128.png

Domenica 20 agosto, su Rai2 alle 23, al via la nuova edizione de La Domenica Sportiva. La storica trasmissione di RaiSport quest'anno sarà condotta dalla confermata Giorgia Cardinaletti. Insieme a lei non ci sarà però Alessandro Antinelli, ma Riccardo Cucchi, per 30 anni voce storica del calcio a Radio Rai, passato nella squadra di Rai sport, e Marco Tardelli, che sarà opinionista insieme a Mario Sconcerti, in collegamento da Roma.

Presenze fisse in studio Gianfelice Facchetti, attore teatrale, figlio del grande Giacinto, che ogni domenica reciterà un monologo sul calcio, Regina Baresi, attaccante dell’Inter femminile, figlia del nerazzurro Beppe e nipote del rossonero Franco, attivissima sui social network, e Gabriele Corsi del Trio Medusa.

La Domenica sportiva 2017/2018 | Ospiti prima puntata

Ospiti della prima puntata Marcello Nicchi, presidente dell’Associazione Italiana Arbitri, pronto a discutere del Var (Video Assistant Referee), il sistema studiato per aiutare gli arbitri nelle decisioni con il supporto della Tv, Milena Bertolini, nuovo ct della Nazionale Femminile di calcio, e il collega di Raisport Paolo Paganini per presentare la nuova rubrica di calciomercato in partenza lunedì 21 agosto.

Al termine della diretta, su TvBlog la recensione della prima puntata.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 32 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE ENTERTAINMENT DI BLOGO