La notte di Vasco e Paolo Bonolis: la sublimazione del pop e la maledizione dei "due jolly"

La recensione dell'evento televisivo.

vasco-modena-park-2017-7.jpg

Non sappiamo se questa sera Paolo Bonolis avrà pensato all'infausta esperienza che, nel 2005, visse con il programma Serie A - Il grande calcio (probabilmente no, gliela ricordiamo noi).

Mediaset si accaparrò i diritti sulla Serie A e decise di affidare il nuovo 90° Minuto proprio a Paolo Bonolis. Qualcuno disse: "Non si giocano due jolly in un colpo solo". E infatti, il programma naufragò qualche mese dopo tra mille polemiche e il rapporto tra Bonolis e Sport Mediaset non decollò (da rimembrare, il memorabile cazziatone pubblico di Sandro Piccinini a Bonolis a Controcampo: "Troppa luce dà alla testa").

Stasera la Rai, sicuramente inconsapevolmente, ha compiuto lo stesso errore, giocando due jolly contemporaneamente (Vasco Rossi per la musica, Paolo Bonolis per la tv) e mandando, sempre involontariamente per carità, il conduttore romano sotto le forche caudine di Twitter, a causa anche della generale inconsapevolezza sulla mancata acquisizione da parte della Rai dei diritti sull'intero concerto (anche il pubblico Rai, però, è un pubblico pagante, ricordiamocelo...).

Paolo Bonolis, e questo era facile prevederlo, non si sarebbe mai abbassato al ruolo di semplice cronista, al ruolo di un Federico Russo qualsiasi. Il conduttore ha tentato di lasciare un segno ma anche le sue interviste hanno causato dissapori e sarcasmo in quel di Twitter (e anche qui, ritorna incredibilmente in mente Serie A - Il grande calcio con la famosa intervista a Bill Gates).

I tentativi di Bonolis di sublimare il pop, le canzonette, paragonando Vasco Rossi a Carver e Simenon, è risultato, alla fine, come creare una mappa concettuale per la maturità, partendo da Uomini e Donne.

Le filippiche contro i politici (diremmo quasi grilline se non fosse che Vasco Rossi è radicale), i tentativi di innalzare Vasco Rossi ad artista scomodo (fosse stato davvero scomodo, non l'avremmo mai visto in prima serata di Rai 1), la finta trasgressione con parolacce telefonate ("Questa canzone è un gigantesco vaffan*ulo"), la convinzione quasi ridicola, spiace dirlo, di fare un "Senso della Vita" contro il moralismo e la bacchettoneria imperante nella società hanno fatto tristemente il resto e la verbosità, celebre, distintiva ed emblematica di Bonolis, ha finito per sfinire il pubblico.

Forse un Federico Russo qualsiasi avrebbe fatto davvero una figura migliore.

L'errore, quindi, è da attribuire unicamente a Rai 1.

La notte di Vasco: il concerto Vasco Modena Park in diretta su Rai 1

vasco-rossi.jpg

Questa sera, su Rai 1, a partire dalle ore 20:35, andrà in onda La notte di Vasco, l'evento televisivo che seguirà il concerto che Vasco Rossi terrà questa sera al Parco Enzo Ferrari di Modena, il Vasco Modena Park.

Con il concerto di questa sera, il cantautore di Zocca, o il Komandante, o il Blasco (qualunque soprannome va bene), festeggerà i primi 40 anni di carriera.

Il Vasco Modena Park ha raggiunto un record che riguarda tutto il mondo. Con oltre 220mila biglietti venduti, infatti, Vasco Rossi ha stabilito il record mondiale di spettatori paganti per un singolo concerto, superando un primato che, precedentemente, apparteneva agli A-Ha, il gruppo norvegese che, nel 1991, a Rio de Janeiro, richiamò per un singolo concerto "appena" 198mila persone.

Rai 1 seguirà l'evento con un programma ad hoc che verrà condotto da Paolo Bonolis. Il programma non sarà una semplice cronaca del concerto, considerando anche che l'evento musicale non verrà trasmesso integralmente in tv.

Come pubblicato in anteprima da TvBlog, Paolo Bonolis condurrà il programma in uno studio ricavato di fronte al palco, nel quale riceverà gli ospiti vip presenti al Parco Enzo Ferrari per assistere al concerto e con i quali parlerà ovviamente di Vasco Rossi, tra aneddoti e ricordi. In caso di presenza di ospiti musicali sul palco al fianco di Vasco Rossi, Bonolis li intervisterà a caldo subito dopo la performance.

Tra gli ospiti annunciati, anche dallo stesso Bonolis in un'intervista rilasciata a La Repubblica, troveremo Gaetano Curreri, Milena Gabanelli, Marco Materazzi, Maddalena Corvaglia e (forse) anche Fiorello.

Dopo il concerto, TvBlog pubblicherà una recensione del programma La notte di Vasco. Su Soundsblog, troverete il liveblogging dell'evento televisivo.

  • shares
  • +1
  • Mail