RaiPlay si colora anche d'inediti con l'anteprima di Non Uccidere

La piattaforma Rai ormai è diventata una realtà nel mondo del web e inizia a proporre anche serie inedite prima della messa in onda televisiva

RaiPlay si colora anche d'inediti con l'anteprima di Non Uccidere

Saranno gli episodi della seconda stagione della fiction "Non uccidere" ad inaugurare un nuovo corso per la Rai Radio Televisione Italiana. Dopo essere diventato il fiore all'occhiello della direzione -in scadenza- della Rai di Antonio Campo Dall'Orto, RaiPlay diventa qualcosa di ancora più appetibile ospitando all'interno della propria piattaforma non solo i prodotti già diffusi dal tradizionale mezzo televisivo, ma diventandone il primo veicolo, prima ancora cioè del passaggio sulla sorella più grande.

RaiPlay diffonderà in anteprima gli episodi della seconda serie di "Non uccidere", oltre a tutta una serie di contenuti inediti ed extra come le interviste agli attori, il backstage delle riprese, oltre ai teaser ed ai trailer della nuova serie. Tutto questo prima della messa in onda degli episodi di questa seconda stagione su Rai2 a partire dal 12 di giugno.

Non uccidere sarà solamente la prima serie che verrà diffusa prima su RaiPlay rispetto alla messa in onda televisiva. In autunno sarà possibile vedere sulla piattaforma web della Rai "Linea verticale" con Valerio Mastrandrea, quindi a seguire le nuove puntate dell'Ispettore Coliandro e di Rocco Schiavone.

Questa operazione rende particolarmente orgogliosa la RAI perché è un passaggio molto significativo del percorso verso la trasformazione in media Company, un percorso che da sempre è l’obiettivo della gestione di Antonio Campo Dall’Orto. Per la prima volta in Italia un broadcaster rende disponibile una intera serie in anteprima su una piattaforma on-line. E’ anche il segno di una convergenza tra due aree fortemente innovative di questa gestione: la piattaforma RAIPLAY che ha avuto un successo quantitativo e qualitativo enorme e la nuova fiction, con linguaggi sempre più articolati e diversi, per riuscire ad essere innovativi e universali al tempo stesso, unica via per il servizio pubblico per ottemperare alla sua missione e obiettivo principale di Antonio Campo Dall’Orto.

Da sottolineare anche che normalmente la stagione estiva è avara di novità; questa Rai ha pensato quanto sia importante offrire contenuti di qualità e anteprime durante tutto l’anno. Il DG, ormai dimissionario, si dice felice e soddisfatto per questo progetto perché mostra in maniera plastica che la strategia intrapresa è solida e promettente.

RaiPlay ormai è diventata una realtà nell'universo dei media italiani. Nei primi cinque mesi del 2017, l’offerta RaiPlay ha registrato una media mensile di 58 milioni video visti, raddoppiando i consumi rispetto allo stesso periodo 2016 e crescendo del 33% per quanto riguarda la media mensile dei browser unici. Il consumo di RaiPlay dai dispositivi mobili è cresciuto del 30% rispetto al 2016, mentre RaiPlay per le TV connesse raggiunge il 4% del consumo totale di RaiPlay. Anche i video di RaiPlay fruiti dagli utenti sulle Tv Connesse sono in costante crescita: da gennaio a maggio 2017 si registra infatti un incremento del 52%. Infine, nel primo quadrimestre del 2017 la Fiction si conferma uno dei generi più popolari su RaiPlay: il record assoluto è stato raggiunto a raggiunto a Marzo con quasi 15 milioni di visualizzazioni totali sul mese. La fiction più vista nei primi cinque mesi del 2017 è "Che Dio ci aiuti" con oltre 14,5 milioni di visualizzazioni totali.

  • shares
  • Mail