Georgia Luzi a Blogo: "Quattro Mamme è un docu-reality. Dispiacere verso la Rai" (video)

Georgia Luzi parla di Quattro Mamme (senza dimenticare la Rai). Intervista.

Assente (ingiustificata) da tempo, Georgia Luzi ha trovato in FoxLife la sua nuova casa televisiva. A partire da mercoledì 31 maggio la bionda conduttrice sarà il volto di Quattro Mamme, il nuovo docu-reality del canale 114 di Sky, insieme a Flavio Montrucchio e la family coach Roberta Cavallo. "E' una sfida tra mamme dove quattro mamme si mettono in gioco, si osservano e alla fine si danno un voto. Alla fine di ogni puntata ci sarà una mamma vincitrice che realizzerà il desiderio del figlio o della sua famiglia. E' girato come un docu-reality: le telecamere son state costantemente presenti nelle loro case in maniera non invasiva", ci ha raccontato Georgia.

Manchi dalla tv da qualche anno, scelta tua?

"Ho meditato tanto il fatto di lasciare Rai 1 ma non c'era più qualcosa che sentissi vicino. Qualche no, il mio agente lo sa, l'ho pure detto: sono stata bacchettata e mi hanno presa per pazza. Ma la promessa che mi ero fatta era quella di fare qualcosa che mi rappresentasse veramente. La proposta era per una grande rete, ma magari non si trattava di un grande programma".

Nel 2015 uscirano delle intercettazioni dove venivi definita "non raccomandata". Fosse stato diverso, cosa sarebbe cambiato?

"Questo Paese è una cosa incredibile. Quando uscì quella intercettazione io fui felice. Pensai: 'Adesso lavorerò di più'. Invece è stata una tragedia perché da quel momento ho chiuso tutti i rapporti con Rai 1. Sarà stata una fortunata o sfortunata coincidenza...".

Hai rancore nei confronti della Rai?

"Non ho rancore nei confronti della Rai. Dispiacere sì. Sono dispiaciuta per come è andato a finire il tutto, per come si sono rovinati certi rapporti e per alcuni silenzi. Mi dispiace proprio per la Rai, soprattutto adesso, perché non riesce ad uscire da quel buco nero in cui si è infilata negli ultimi anni. Mi dispiace perché secondo me ci sono delle persone valide che dovrebbero essere apprezzate di più".

Storie Vere, tua creatura, continua ad andare in onda ma è tutta un'altra cosa. Che ne pensi?

"Le richieste dell'allora capostruttura erano quelle di far virare il programma verso quella direzione. Ci ho provato per un breve periodo ma non ce l'ho fatta. Magari non lo so neanche fare, ammetto il mio limite: non riuscirei ad avere quel piglio per affrontare certi argomenti in chiave giornalistica. Non sono una giornalista e non ambisco ad esserlo".

Quattro Mamme, il meccanismo

Quattro Mamme nelle otto puntate mette a confronto i metodi educativi delle mamme italiane per capire come gestiscono i rapporti con i figli (bambini di età compresa tra i 3 e i 10 anni), quali sono le loro battaglie e in che modo le affrontano.

Dopo essersi presentate e avere espresso un desiderio pensato per fare felici i propri figli (la cui realizzazione sarà il premio per la vincitrice), le 4 mamme del titolo si ritroveranno insieme per 4 giorni per confrontarsi e giudicarsi a vicenda. Malgrado siano tutte convinte di come svolgono il loro ruolo, sono anche curiose di scoprire come si comportano le altre.
In ogni puntata, a turno, ogni mamma aprirà le porte della sua casa alle altre 3 per un giorno e si lascerà osservare e giudicare mentre vive la quotidianità con i suoi bimbi, il tutto avverrà in maniera assolutamente non invasiva e con il minimo disturbo possibile per i più piccoli. Si comincia con la sveglia, per poi passare ai momenti di gioco, alla preparazione e modalità di consumo dei pasti, fino ad arrivare al delicatissimo momento della nanna. Gioco quando e come; televisione sì, televisione no; capricci assortiti; momenti di tenerezza e coccole; organizzazione del tempo e degli spazi; gli elementi di giudizio saranno molti e tutti in grado di raccontarci la vita quotidiana di ogni mamma e dei suoi bambini.

Durante l’osservazione, le mamme daranno un voto ai 3 momenti fondamentali della giornata: la pappa, il gioco e la nanna. A fine giornata, le 3 mamme osservatrici saranno chiamate a esprimere anche un voto complessivo sulla giornata della quarta mamma osservata. Tata Roberta, Georgia e Flavio potranno poi assegnare un bonus alla mamma ritenuta più meritevole, il che potrà ribaltare la classifica dei voti delle altre 3.

La vincitrice potrà vedere realizzato il desiderio espresso a inizio puntata, ma la vittoria non sanzionerà la superiorità di uno stile educativo su un altro: sarà solo l’epilogo di un confronto tra esperienze diverse per meglio comprendere cosa significhi essere mamma oggi, in equilibrio tra tradizione e modernità.

  • shares
  • Mail