C'è qualcuno, su Rai2 il film di Santoro sulla tragedia di Rigopiano. Familiari vittime protestano

Il film racconta la tragedia nella quale hanno perso la vita 29 persone. Voce narrante Beppe Fiorello. Ma non mancano le polemiche preventive

rigopiano.png

Il prossimo 2 giugno Rai2 trasmetterà in prima serata C'è qualcuno, film dei Vigili del Fuoco, di Michele Santoro e di Alessandro Renna che racconta la tragedia di Rigopiano, avvenuta il 18 gennaio scorso e costata la vita a ventinove persone.

L'annuncio della messa in onda della pellicola, della durata di circa 55 minuti, con Beppe Fiorello voce narrante e musiche di Nicola Piovani, ha provocato le proteste dei familiari delle vittime. Gianluca Tanda, portavoce del Comitato Vittime e fratello di Marco Tanda, pilota 25enne della Ryanair originario di Gagliole (Macerata) morto sotto la valanga con la fidanzata Jessica Tinari, di Lanciano, ha detto:

I morti ridotti a semplici comprimari di una fiction. Una spettacolarizzazione della tragedia senza che qualcuno si occupi minimamente degli esiti dell'inchiesta in corso e tantomeno delle vite dei sopravvissuti, come ad esempio di un bambino rimasto senza padre né madre. E tutto questo con soldi pubblici.

Tanda ha anche lamentato il fatto che il film sia stato realizzato senza neanche chiedere il coinvolgimento dei familiari delle vittime:

Già abbiamo avviato un confronto con Pietro Valsecchi (produttore di La valanga, una miniserie che racconta la tragedia, Ndr) che però, per la verità, si è reso disponibile al dialogo, ma qui, non sono neppure state avvisate le parti. Nel frattempo filmati inediti che dovrebbero essere a disposizione della sola autorità giudiziaria vengono fatti circolare in tv. Con quale criterio?

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail