Serie Tv, novità: André Holland protagonista di Castle Rock di Hulu; Netflix ordina Osmosis seconda produzione francese

JJ Abrams e Stephen King trovano il protagonista di Castle Rock di Hulu: André Holland. Netflix ordina Osmosis seconda serie tv francese

Castle Rock: André Holland sarà il protagonista della serie tv di Hulu creata da J.J. Abrams e incentrata sul mondo di Stephen King. Holland, visto recentemente in Moonlight al cinema e in The Knick e American Horror Story in tv, sarà Henry un avvocato che ha un rapporto unico e complicato con il mondo di Castle Rock nel Maine. Castle Rock prende il titolo dalla cittadina immaginaria del Maine, presente in diversi romanzi e racconti di Stephen King. Secondo l'idea dei produttori la serie unirà elementi della mitologia legata all'universo di King, con diversi riferimenti ai romanzi. Sam Shaw e Dustin Thomason si occuperanno prodotta da Bad Robot e Warner Bros.

Fargo: Mary McDonnell sarà in un arco di episodi della terza stagione della serie FX (da poco partita anche in Italia su Sky Atlantic). McDonnell sarà Ruby Goldfarb una sorta di regina della regione dei Grandi Laghi che aiuta Emmit (Ewan McGregor) ad uscire dal caos in cui è finito.

Gilfriends: Miranda Richardson, Zoë Wanamaker e Phillis Logan saranno i protagonisti di una nuova serie tv in sei parti creata da Key Mellor per ITV. Girlfriends racconta la storia di tre amiche ormai adulte che devono fare i conti con la loro età in quest'epoca moderna. Dopo la morte del marito Micky, Linda (Logan) ricontatta le amiche di infanzia Sue (Richardson) e Gail (Wanamaker), tra divorzi, problemi lavorativi e nipoti le tre amiche affronteranno insieme la prossima "vecchiaia". Presto però inizieranno a sorgere dei dubbi sulla morte di Micky e emergeranno segreti, domande e rapporti tutti da scoprire.

Goliath: Ana de la Reguera raggiunge Billy Bob Thornton nella seconda stagione del drama di Amazon creato da David E. Kelley e Jonathan Shapiro. De La Reguera sarà Marisol Silva consigliera di Venice in corsa per diventare il primo sindaco di origine latina di Los Angeles. Quando un ragazzo bianco di Brentwood viene ucciso nelle sue zone, farà notare come l'attenzione dei media e della polizia sia molto più pressante visto il fatto che il morto è un bianco ricco. Marisol ammira Billy (Thornton) e il suo lavoro.

Osmosis: Netflix ha ordinato la sua seconda serie tv francese, un drama sci-fi in otto parti prodotto da Telfrance e creato da Audrey Fouché (Les Revenants). Ambientato in un futuro non troppo lontano a Parigi, Osmosis è incentrato su un app di appuntamenti che permette di trovare il partner perfetto con un indice di accuratezza pari al 100%, rendendo così possibile trovare l'anima gemella. Ovviamente quando concedi ad un app di entrare nei meandri più profondi del tuo cervello non sai fino a che punto la tecnologia può arrivare.

Progetto di Tracy Morgan: Tiffany Haddish sarà co-protagonista della serie comedy con Tracy Morgan ordinata direttamente a serie da TBS prodotta da Jordan Peele. Morgan è Tray un uomo uscito dal carcere dopo 15 anni che deve adattarsi in un mondo completamente trasformato. Tornerà nel suo vecchio quartiere che stenta a riconoscere e scoprirà che la sua ex ragazza Shay (Haddish) è ormai diventata una donna di classe, sposata con un bianco.

The 100: Isaiah Washington non tornerà nella quinta stagione della serie tv di The CW, almeno non come regular, mentre potrebbe apparire in qualità di guest star nel corso della stagione.

The Librarians: John Noble e Rachel Nichols saranno guest star della quarta stagione della serie tv d'avventura di TNT. Noble sarà nella premiere della quarta stagione nei panni di Monsignor Vega un arcivescovo del Vaticano che è in gran segreto il capo di un gruppo segreto "Heretical Order of The Shadows"impegnata da oltre 300 anni a far tornare l'oscurità sul mondo e distruggere la Biblioteca. Nichols sarà invece Nicole Noone una guerriera e precedente guardia per i bibliotecari e in particolare per Flynn.

The Shannara Chronicles: la serie tv si sposta da MTV all'altro canale di proprietà Viacom negli USA, Spike Tv, che da gennaio 2018 si chiamerà Paramount Network.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail