Game of Thrones, la Hbo pensa a quattro spin-off

La Hbo sta pensando di sviluppare il mondo di Game of Thrones con quattro spin-off, alcuni dei quali scritti in collaborazione con George R.R. Martin

got78.jpg

Game of Thrones moltiplicato per quattro: un'idea singolare, ma che potrebbe diventare realtà. La Hbo ha infatti annunciato di stare lavorando non ad uno, ma a ben quattro progetti che potrebbero prendere il posto della serie cult del network via cavo, a cui restano ancora solo due stagioni, la settima e l'ottava, e tredici episodi.

Il network non specifica se i quattro progetti saranno dei prequel, dei sequel e degli spin-off: impossibile, quindi, stabilire se la Hbo ha intenzione di raccontare le vicende scritte da George R.R. Martin nelle tre storie da lui pubblicate ed ambientate 90 anni prima dei fatti di Game of Thrones o se vuole giocarsi la carta del sequel, con la speranza di riportare in onda alcuni dei personaggi della serie originale, cosa che potrebbe avvenire nel caso si volesse realizzare uno spin-off. Quello che è certo, ha comunicato il network, è la volontà di "esplorare differenti periodi storici dell'universo vasto e ricco di George R.R. Martin".

Da qui, l'idea di lavorare a quattro diversi progetti: uno sarà scritto da Max Borenstein (autore della versione televisiva di Minority Report); un altro da Jane Goldman ("X-Men: Giorni di un Futuro Passato") e dallo stesso Martin; un altro ancora da Brian Helgeland ("Legend") ed infine uno da Carly Wray (al lavoro per Mad Men, The Bastard Executioner e The Leftovers) e da Martin. La Hbo precisa che le idee sono state appena abbozzate e che non è stata ancora presa nessuna decisione su quanti e quali tra questi progetti andrà in onda.

I due showrunner di Game of Thrones, D.B. Weiss e David Benioff, non saranno coinvolti nella scrittura, ma saranno produttori esecutivi, così come Martin. I due autori, d'altra parte, avevano ribadito più volte di voler chiudere la storia che hanno in mente con l'ottava stagione: la Hbo, invece, si è sempre detta aperta a ragionare su qualsiasi idea potesse espandere un mondo così remunerativo come quello di Game of Thrones. "Ne abbiamo parlato", aveva detto il presidente del network Casey Bloys al Television Critics Association press tour. "E' qualcosa a cui non mi oppongo, ma ovviamente deve avere senso creativamente. Non sono sicuro che [Weiss e Benioff] possano pensarci adesso che stanno per iniziare a produrre la settima stagione. Sono aperto all'idea. Loro non si oppongono, ma per ora non ci sono piani concreti".

Ora, invece qualcosa inizia a delinearsi, complice la vicinanza del finale di serie e, soprattutto, la necessità della Hbo di avere pronta una nuova serie tv che possa cavalcare l'onda del successo di Game of Thrones e consacrare ancora il network negli ascolti via cavo.

[Via TheHollywoodReporter]

  • shares
  • Mail