House of Cards il trailer della quinta stagione, continua il regno degli Underwood

Il primo trailer della quinta stagione di House of Cards dal 30 maggio su Netflix e dal 31 su Sky Altantic HD

"Gli americani non sanno cosa è meglio per loro. Io si"

Con queste parole si ripresenta al proprio pubblico il Presidente Underwood (Kevin Spacey) nel trailer della quinta stagione di House of Cards, la prima e più rappresentativa serie tv di Netflix. House of Cards 5 debutterà il 30 maggio sulla piattaforma di streaming ma non in Italia dove è saldamente nelle mani di Sky Atlantic HD (canale 110 di Sky) che la trasmetterà a partire dal 31 maggio (e le prime stagioni sono disponibili nello Sky Box Sets).

house-of-cards.jpg

Una stagione particolarmente significativa per House of Cards perchè sarà la prima senza il suo storico creatore Beau Willimon che ha lasciato, di comune accordo con la produzione, alla fine della quarta stagione. Le redini della serie tv sono state prese da Melisa James Gibson e Frank Pugliese entrambi storici collaboratori e produttori della serie.

"Underwood 2016, 2020, 2024, 2028, 2032, 2036. Una nazione Underwood" prosegue nel trailer Frank Underwood con la voce di Kevin Spacey. Un piano ben definito, studiato nei minimi dettagli da Frank e Claire (Robin Wright) per conquistare e tenere il potere il più a lungo possibile. Il trailer sembra infatti suggerire che nonostante tutte le difficoltà Underwood dovrebbe riuscire a battere Will Conway (Joel Kinnaman) e restare alla Casa Bianca dove era approdato dopo una lunga manovra iniziata nella prima stagione. Nel trailer si vede infatti una grafica che appare essere dei risultati elettorali in cui si vede Underwood condurre per 255 grandi elettori a 245.

Ma nel trailer della quinta stagione di House of Cards sembra tornare anche il tema della bisessualità di Frank Underwood, più volte accennata nel corso delle diverse stagioni, insieme ad altre situazioni che ci aspettano nel corso della stagione. Oltre ai già citati, vediamo il ritorno di Michael Kelly e Neve Campbell, di Paul Sparks e Boris McGiver oltre alla novità rappresentata da Patricia Clarkson.

Nell'anno dei Presidenti, da Trump a Elizabeth Marvel di Homeland, passando per le elezioni di Scandal, non poteva mancare Frank Underwood. E ad oltre un anno di distanza dal rilascio della quarta stagione indubbiamente sentivamo la sua mancanza.

  • shares
  • Mail