Una mamma per amica, circa 5 milioni di persone hanno visto il revival nei primi tre giorni in cui era online

Secondo la Symphony Advance Media, nei primi tre giorni in cui era online, Una mamma per amica: Di nuovo insieme è stato visto da circa 5 milioni di persone, diventando una delle produzioni Netflix più viste

Una mamma per amica

Come prevedibile, il revival di Una mamma per Amica ha portato grossi numeri a Netflix nei primi giorni in cui Di nuovo insieme, i quattro film-tv che hanno raccontato dei protagonisti, è stato pubblicato online. Stando a quanto rilevato da Symphony Advance Media, società di analisi dei media, infatti, i quattro episodi nei primi tre giorni in cui sono stati resi disponibili hanno raccolto circa 5 milioni di spettatori nella fascia 18-49 anni.

Sebbene Netflix (che non ha commentato i numeri, dal momento che non ha neanche mai rivelato le cifre relative alle visualizzazioni delle sue serie tv) non abbia a cuore i dati relativi a questa fascia -che invece interessa le tv tradizionali- è stato calcolato che la media dei quattro episodi avrebbe raggiunto il 3.5 di rating nella fascia 18-49 anni.

In questo modo. Una mamma per amica si pone, per visualizzazioni all'interno di un determinato arco temporale, dietro solo alle medie de Le amiche di mamma (7,3 milioni) ed Orange Is The New Black (5,8 milioni) e davanti a Marvel's Luke Cage (3,4 milioni) e Marvel's Daredevil (3,2 milioni). Il dato più interessante, però, è la quantità di persone che, dopo la prima puntata, hanno visto subito anche le altre.

Se il primo episodio -attesissimo, vista anche la presenza del cast originale- de Le amiche di mamma (sequel de Gli amici di papà) è stato visto da 14,1 milioni di persone, poi calate nel corso della stagione a 7 milioni; nel caso di Una mamma per amica il calo è stato più contenuto: si è passati, infatti, dai 6 milioni di chi ha visto la prima puntata ad una media di 5 milioni. Questo vuole dire che la serie è stata vista per intero da tutti coloro che hanno visto il primo episodio, senza aspettare.

D'altra parte, due sono i motivi per cui chi ha iniziato a vedere la miniserie non abbia voluto aspettare per recuperare gli altri episodi: innanzitutto, l'hype generato dal revival, che per mesi ha suscitato curiosità ed aspettative, forte anche del mistero intorno alle quattro parole finali annunciate dalla creatrice Amy Sherman-Palladino. Anche il fatto che la miniserie sia composta da soli quattro episodi, sebbene la durata di 90 minuti ciascuno, può aver contribuito a vederli in un unico fine settimana.

Come detto, questi numeri non sono confermati da Netflix, ma elaborati dalla Symphony Advance Media che, tramite un sistema simile a quello di Nielsen, ha formato un panel di 15mila abbonati, monitorando le loro abitudini davanti alla piattaforma.

[Via EntertainmentWeekly]

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 2 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail