Rondolino lascia Twitter, a Piazzapulita Peter Gomez lo aveva rimproverato (VIDEO)

L'aneddoto sulla moglie Simona Ercolani raccontato in tv. E pochi giorni dopo l'addio al social a 140 caratteri

Le sue discusse e discutibili esternazioni su Twitter erano finite al centro della discussione durante la puntata di giovedì scorso di Piazzapulita. Il diretto interessato si era giustificato così quando Corrado Formigli gli aveva chiesto "perché ti sei fatto prendere la mano?":

Bella domanda, me la fa pure mia moglie (Simona Ercolani, produttrice e autrice tv, Ndr). Infatti, per un certo periodo mi è stato anche tolto Twitter, o comunque c'è stato un accordo. (...) È un caso di corruzione ambientale, come ai tempi di Tangentopoli quando uno non corrotto provava a lavorare ma siccome tutti erano corrotti lo diventava pure lui. Twitter è diventato il luogo dell'insulto, della semplificazione estrema. E questa non è una cosa buona. Haters e troll invadono internet e rischiano di trasformare un posto che doveva essere libero e aperto...

rondolino.jpg

Il direttore del sito del Fatto Quotidiano Peter Gomez lo aveva duramente rimproverato (video in apertura di post, da 1:55:00):

Noi giornalisti non dobbiamo abbassarci a quel livello però. Non è che se ci sono i ladri che rubano le auto noi ci mettiamo a rubare le macchine. Tu, Fabrizio, sei un opinion leader, hai molte persone che ti seguono nel Pd: è questo l'esempio che dai agli altri?.

Obiezione alla quale, di fatto, Rondolino aveva replicato con un sonoro silenzio. Qualche giorno dopo il colpo di scena: il giornalista dell'Unità ha abbandonato il social a 140 caratteri rimuovendo il suo account. I motivi sono stati spiegati qualche ora dopo a Radio Cusano Campus:

Perché è un posto infame, frequentato da personaggi pericolosi. A un certo momento non lo controllavo più ma lui controllava me, come accade ai tossicodipendenti arrivati a una certa fase. Per il resto è diventato o forse è sempre stato il regno di Napalm 51, infestato da una marea montante e incontenibile di rancorosi, delinquenti, diffamatori professionisti. Se stai lì prima o poi diventi come loro.

2016-11-29_233925.jpg

  • shares
  • +1
  • Mail