Agent Carter, su Rai 4 una donna in missione per dimostrare la sua forza

Su Rai 4 Agent Carter, serie tv con protagonista Peggy Carter, agente dell'SSR che, dopo la Guerra, inizia a lavorare di nascosto per Howard Stark, accusato di aver venduto illegalmente delle armi pericolose

Lontana dal mondo delle tecnologie di ultima generazione dello S.H.I.E.L.D., c'è una donna nell'universo Marvel che non ha bisogno di superpoteri per dimostrare il proprio valore. Agent Carter, in onda da oggi alle 15:40 su Rai 4, mostra infatti le avventure della donna che ha amato Captain America (Chris Evans), vista nel film "Captain America-Il primo vendicatore".

La serie tv della Abc è ambientata nel 1946, un anno dopo gli eventi del film, in cui il protagonista sembra sacrificarsi per portare a termine la sua missione. Peggy Carter (Hayley Atwell), ora, lavora all'SSR, lo Strategic Scientific Reserve: il suo lavoro, però, è ridotto rispetto a quanto faceva durante la Guerra, quando gli uomini erano al fronte.

Agent Carter

Rientrati nei loro uffici, a Peggy non resta che occuparsi delle mansioni che, a quei tempi, erano solitamente affidate alle donne. La sua vita sembra così scorrere nell'assoluta routine, costretta ogni giorno a dover dimostrare ai colleghi, tra cui Jack Thompson (Chad Michael Murray, One Tree Hill), decorato che per una missione in cui ha però avuto un ruolo minore, di valere più di quanto loro pensino.

Quando, però, Howard Stark (Dominic Cooper), padre di Tony ed amministratore delegato delle Strak Industries, viene accusato ingiustamente di aver venduto le sue armi a dei pericolosi criminali, ha bisogno del suo aiuto. Contatta così la donna, affidandole la missione, mentre lui si trova costretto a fuggire, di scoprire chi lo abbia incastrato. Peggy accetta, anche per poter sentire nuovamente l'adrenalina che aveva provato durante le sue precedenti missioni, e si farà aiutare dal maggiordomo di Howard, Edwin Jarvis (James D'Arcy). Il tutto, cercando di non destare sospetti alla sua compagna di stanza, Angie Martinelli (Lyndsy Fonseca, Nikita).

La prima stagione di Agent Carter vuole soffermarsi sulla forza della protagonista, donna emancipata ed indipendente in un mondo che ancora considera le donne inferiori ed incapaci di fare tutto quello che fanno gli uomini. Con un'ambientazione noir che rispetta il tempo in cui è calata la serie tv, Agent Carter si distacca dalle altre produzioni televisive della Marvel, sia perchè qui non c'è nessun supereroe, sia perchè al centro dello show c'è una donna alle prese con due missioni: la prima è quella che le viene assegnata da Howard, la seconda è quella di districarsi in un mondo che non riconosce il suo valore. Un messaggio insolito per una serie Marvel, ma che viene rappresentato con cura del personaggio e senza esagerazioni.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 2 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE ENTERTAINMENT DI BLOGO