Profondo Nero, su CI 5 nuovi episodi: Carlo Lucarelli racconta anche il delitto di Cogne

Carlo Lucarelli racconta cinque casi di cronaca nera ogni martedì alle 22.55 su Crime+Investigation.

profondo-nero.jpg

Profondo Nero torna su Crime+Investigation (Sky, 118) questa sera, martedì 15 novembre, con cinque nuove puntate pensate e condotte, come sempre, da Carlo Lucarelli. Dopo una prima stagione andata in onda la scorsa estate, Lucarelli e la sua squadra tornano a raccontare alcuni dei delitti che hanno colpito di più l'immaginario collettivo italiano, cercando di guardare oltre al caso di cronaca ed esplorando la personalità del colpevole, del 'mostro', tentando di raccontarlo nella sua complessità.

Il primo caso trattato, in onda questa sera, è quello di Francesca Alinovi, ritrovata nel suo appartamento bolognese con 47 coltellate inflitte sul suo corpo. Era 15 giugno 1983: viene ritenuto colpevole il compagno Francesco Ciancabilla, di 12 anni più giovane di lei, con il quale la ragazza ha uno strano rapporto.

Si prosegue martedì 22 novembre con la storia di Pietro Maso che, giovanissimo, ha ucciso i genitori per ereditarne i beni; era il 17 aprile 1991 e ad aiutarlo il giovane Pietro trovò tre amici. Il 29 novembre, invece, si torna al giallo di Milena Sutter, una tredicenne scomparsa e ritrovata in mare meno di un mese dopo con i segni di uno strangolamento e il corpo zavorrato con una cintura da subacqueo: l'assassino non è mai stato trovato. Si arriva al 6 dicembre per ripercorrere il delitto di Cogne, avvenuto il 30 gennaio 2002: quel giorno Samuele Lorenzi, 3 anni, viene trovato nel lettone dei genitori col cranio fracassato; nel 2008 la Corte di Cassazione riconosce colpevole la madre Annamaria Franzoni. Si chiude il 13 dicembre con I misteri di Alleghe, ovvero una catena di delitti che avvengono dal 1933 al secondo dopoguerranel tranquillo paesino ai piedi delle Dolomiti e che hanno inizio per nascondere un peccato di gioventù.

Vale la pena ricordare che Profondo Nero è un programma di Carlo Lucarelli, Alessandro Patrignanelli, Diego di Gianvito e Federica Germano, mentre la produzione è firmata da Betamedia. Le puntate sono scritte da Carlo Lucarelli, dagli ex allievi di Bottega Finzioni (Francesca Gianstefani, Sara Olivieri, Francesco Tedeschi), con la supervisione e la collaborazione di Michele Cogo e Beatrice Renzi. Bottega Finzioni è la scuola di scrittura fondata dallo stesso Lucarelli, insieme a Cogo, Giampiero Rigosi e Beatrice Renzi.

  • shares
  • Mail