Decoder TIMvision Android TV: recensione

TvBlog ha recensito il decoder TimVision Android Tv.

decoder-timvision-android-tv.jpg

A due mesi di distanza dalla presentazione stampa del decoder TIMVision Android Tv, TvBlog ha avuto la possibilità di testare il prodotto.

Decoder TIMVision Android TV: il design


Il decoder è nero, ha la forma di un semicono, è molto piccolo e leggero, e ha dei led quasi all'altezza della base che si illuminano di rosso o di verde a seconda del comando ricevuto dal telecomando.

Decoder TIMVision Android TV: installazione


Nella scatola dell'apparecchio sono compresi, oltre al decoder, il telecomando (con le batterie incluse), l'alimentatore, il cavo HDMI per connettere il decoder al televisore (e sfruttare, ove possibile, l'HD e il 4K), tre metri di cavo ethernet che (per chi non volesse/potesse usufruire del Wi-Fi), il manuale utente, le istruzioni di sicurezza e la garanzia.

L'installazione è piuttosto semplice, perché non c'è molto da collegare: dopo il cavo HDMI che connette la tv al decoder, si inserisce l'antenna al decoder (così da poter vedere tutti i canali della tv digitale terrestre) e l'alimentatore alla presa elettrica. Volendo c'è la possibilità di collegare un sistema audio (come un home theatre) e il cavo Ethernet. Una volta espletata l'installazione dell'apparecchio, basta accenderlo premendo la parte superiore del decoder e il gioco è fatto.

Decoder TIMVision Android TV


Al primo avvio del decoder (un po' lungo, ma decisamente veloce successivamente) viene lanciata la procedura guidata di installazione. Ogni passo è ben spiegato: dalla richiesta informazioni degli account da collegare al dispositivo (quello TimVision, obbligatorio, e quello Google per poter accedere in qualsiasi momento a Google Play e al servizio Google Cast, è fondamentale) alla ricerca dei canali del digitale terrestre (se è stato inserito il cavo dell'antenna nell'apparecchio), dalla connessione telecomando - decoder (che avviene via Bluetooth) all'opzione di geolocalizzazione, dal parental control ad codice di sicurezza per gli acquisti dei contenuti.

Decoder TIMVision Android TV: il telecomando


Il telecomando oltre ai canonici tasti numerati da 0 a 10, quelli blu e giallo per attivare le opzioni dei canali digitali, quelli per regolare il volume e selezionare i canali tv, il mute e l'accessione, ha una rotella con le frecce di navigazione e l'ok al centro, il tasto per andare indietro, uno per accedere direttamente alla Home Page di Andorid Tv, uno per accedere alla home page TIMVision e uno di attivazione della ricerca che, oltre ad essere testuale può essere vocale (utilizzare il telecomando come microfono per le proprie ricerche su Youtube è comodissimo, anche se a volte il telecomando capisce quello che vuole capire)

Decoder TIMVision Android TV: Homepage TIMVision


L'homepage TIMVision permette di accedere ai film a noleggio (sezione Videostore), ai programmi inclusi nel proprio abbonamento (Abbonamento), ai canali televisivi (Canali Tv), alle principali offerte (In evidenza), alle app (l'unica installata è Premium Online, per tutti coloro che non hanno Mediaset Premium) e alle impostazioni (utilissime la Supporto, che è una sorta di FAQ sull'uso del decoder, e la Qualità video, che testa la velocità della vostra adsl per indicarvi quale qualità supporta la vostra linea, da Low a Ultra HD).

Decoder TIMVision Android TV: Homepage Android TV


La homepage Android Tv costruita da TIM è un po' povera. La pagina è strutturata inizialmente su quattro: la prima mostra i contenuti video proposti da TIM, da Youtube e dalla Rai; la seconda mostra le app consigliate da TIM (TIMVision, CanaliTv e Premium Online); la terza mostra le applicazioni di Google (Google Play Store - Film - Giochi - Musica) e quelle scaricate da voi; la quarta mostra la potenza del segnale e vi consente di entrare a settare le impostazioni di sistema (il decoder ha come sistema operativo Lollipop).

Decoder TIMVision Android TV: il problema delle applicazioni


Il decoder supporta tante applicazioni, ma non le applicazioni concorrenti di TIMVision, quindi: se avete Now Tv (ex Sky Online) non potete utilizzarlo; se avete Netflix non potete utilizzarlo; se avete Premium Play (la applicazione di Mediaset Premium) non potete utilizzarlo (quindi se avete un abbonamento con scheda, non essendoci lo slot per la scheda e non avendo la possibilità di accedere a Premium Play, o vi fate un abbonamento Premium Online o vi scordate partite di calcio, film e serie tv esclusive di Premium sul vostro televisore). Di contro, c'è Rai.tv con tutti i suoi programmi, i canali e Rai replay.

Per guardare i video che avete caricato sulla chiavetta USB (che potete inserire nel decoder, sempre che non sia troppo larga) o quelli che condividete con il vostro computer, dovete scaricarvi una applicazione dallo store di Google, perché non c'è la app preinstallata e sperare che non vi dia problemi (con VLC ho avuto problemi di sincronizzazione pc/decoder - ma potrebbe essere colpa del pc - che mi ha inchiodato il decoder costringendomi a spegnerlo e riaccenderlo più volte).

Decoder TIMVision Android TV: conclusioni


Il Decoder TIMvision Android Tv è bello da vedere, facile da usare, perfetto per l'uso per il quale è stato creato (usufruire comodamente dei servizi di TIMVision e di Google), ma è limitante per chi vuole un solo decoder per tutti i contenuti on demand, che è così costretto a tenersi un altro decoder o un dispositivo di gioco, come XBox e Playstation, per vedere Now Tv, Netflix e Mediaset Premium.

Decoder TIMVision Android TV: conmunicazioni


Dopo la recensione del Decoder TIMVision Android Tv la società ci ha comunicato quanto segue:
- Netflix sarà disponibile a breve.
- il decoder TIMvision Android è “aperto” e le app sono quelle di Android TV.
- Con il nuovo decoder TIMvision si può accedere a Premium on line attraverso l’App presente e attiva (come ho specificato nella recensione, dove ho spiegato la differenza fra Mediaset Online e Mediaset Premium N.d.R.).

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 3 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE ENTERTAINMENT DI BLOGO