Taodue presenta Liberi Sognatori. Le idee non si spezzano mai: quattro film con Tirabassi, Bocci e Michelini

La presentazione dei quattro film su Libero Grassi, Renata Fonte, Mario Francese ed Emanuela Loi

  • 12.29

    Finisce la conferenza.

  • 12.29

    I film andranno in onda in serata singola, per 4 settimane. La durata di ogni film è di un'ora e mezza.

  • 12.26

    Salem: "Perché abbiamo deciso di tornare su questa linea di storie dopo averla abbandonata? C'è stato un momento di fortissima crisi, la ragione è solo economica. C'è stato un crollo drammatico della pubblicità. Tra i sacrifici fatti perché rimanesse in vita Mediaset c'è stato quello di rinunciare a questi prodotti. Adesso abbiamo superato il momento più critico della crisi e vogliamo recuperare. Queste storie fanno parte del dna della fiction Mediaset".

  • 12.25

    Valsecchi: "Gli altri personaggi da raccontare nelle altre serie? Adesso sono concentrato su queste prime 4 storie. La storia di Mario Fava è straordinaria, anche quella del giudice Livatino".

  • 12.23

    Marco Bocci: "Questo mestiere a volte ti regala sorprese che ti travolgono. Fare progetti del genere da attore ti carica di grandissima responsabilità che va molto oltre alla professionalità e basta. Mi piacerebbe riuscire a raccontare queste persone non soltanto per quello che è successo, ma anche nel loro privato, nel loro carattere, nella loro personalità".

  • 12.21

    Giorgio Tirabassi: "L'aria di lutto che si respira stamattina l'ho respirata anche quando ho girato il film su Paolo Borsellino".

  • 12.21

    Il regista De Maria: "La storia di Renata Fonte, di cui mi occuperò, non la conoscevo".

  • 12.15

    Contriariamente da quanto comunicato nella cartella stampa, Renata Fonte sarà interpreta da Giulia Michelini. Mario Francese sarà interpretato da Marco Bocci, Libero Grassi da Giorgio Tirabassi. La Loi sarà interpretata da un'attrice giovane ("stiamo facendo provini a ragazze molto brave", spiega Valsecchi).

  • 12.11

    La sceneggiatrice Monica Zapelli: "La storia di Renato Fonte non la conoscevo, devo ringraziare Valsecchi che me l'ha fatta conoscere. Renata Fonte mi ricorda Peppino Impastato e Lea Garofalo. Si opponeva ai meccanismi criminalità con la sua vitalità. È stata l'unica donna amministratrice che ha pagato con la vita il suo impegno".

  • 12.09

    Domande dei giornalisti. Ci sarà un contributo istituzionale per questa serie? Valsecchi: "Speriamo ci sia, siamo ancora in una fase embrionale, quella della scrittura, la fase più delicata. Iniziamo a mettere insieme i ricordi delle famiglie. La sceneggiatura è la cosa più importante. Le riprese di questi film inizieranno a novembre 2016, in tv marzo-aprile del 2017".

  • 12.06

    Parla il regista Graziano Diana: "Dopo Un eroe borghese e Ultimo torno a lavorare con piacere con Taodue".

  • 12.03

    Matrangola: "Mia mamma si batteva contro la speculazione edilizia che avrebbe contrastato il Parco Naturale di Porto Selvaggio; è stato il primo delitto politico-mafioso in Salento".

  • 11.57

    Viviana Matrangola, figlia di Renata Fonte: "Queste persone sono stati sognatori di giustizia, degli eretici, hanno affermato le loro idee, non si sono voltati dall'altra parte, hanno avuto il coraggio della denuncia".

  • 11.57

    Francese: "Per 20 anni a Palermo non c'è mai stata una celebrazione, la lapide è stata messa dopo 27 anni. Oggi Francese è un punto di riferimento per i giovani giornalisti siciliani".

  • 11.55

    Francese: "Mio padre ha raccontato le nuove strategie della mafia. Mario è stato l'unico giornalista a intervistare Bagarella".

  • 11.54

    Giulio Francese, figlio di Mario: "Mio padre era un giornalista passato per troppo tempo sotto silenzio. Ha iniziato ad avere giustizia dopo 30 anni".

  • 11.52

    Grassi si commuove citando la mamma morta improvvisamente 15 giorni fa.

  • 11.49

    Alice Grassi, figlia di Libero, legge il suo intervento per evitare di commuoversi.

  • 11.49

    Salem: "La fiction resterà una componente strutturale dell'offerta Mediaset".

  • 11.48

    Salem: "Con questi film recuperiamo una delle prerogative della fiction Mediaset, ossia raccontare pezzi di storia contemporanea del Paese".

  • 11.45

    Salem: "Oggi lanciamo una linea di prodotti che hanno caratterizzato l'offerta della fiction Mediaset sin dalle origini. Per noi raccontare le storie di queste 4 persone comuni che hanno sacrificato la propria vita è un fatto importante che segna un passaggio, ormai diventato obbligatorio, nell'evoluzione della nostra offerta di fiction".

  • 11.43

    Umberto Ambrosoli: "Queste non sono persone che si sono sacrificate, ma che hanno vissuto. Quando si paga il pizzo ci si consegna ad altri, si rinuncia alla propria vita, non si vive la propria vita. Liberi sognatori è un titolo perfettamente corretto per rappresentare questa serie di film per la tv. C'è la libertà e c'è il sogno".

  • 11.42

    Valsecchi spiega che questi 4 film faranno parte della prima serie Mediaset. Poi seguiranno altri film.

  • 11.41

    Valsecchi: "Raccontare queste storie come esempi per i giovani è sempre stata una linea cara a Taodue".

  • 11.41

    Valsecchi: "Questo progetto è nato insieme a Umberto Ambrosoli. Abbiamo parlato al telefono, poi ci siamo incontrati a Milano".

  • 11.40

    Sarzanini spiega che i famigliari dei protagonisti dei film sono stati coinvolti dalla Taodue.

  • 11.38

    Nella clip si ripercorrono poi le vicende di Libero Grassi, Renata Fonte, Mario Francese ed Emanuela Loi.

  • 11.33

    La conferenza si apre con una clip, Le prime immagini sono quelle di Un eroe borghese, il film con Michele Placido su Giorgio Ambrosoli.

  • 11.15

    La storia di Emanuela Loi sarà sceneggiata da Graziano Diana, diretta da Enzo Monteleone e interpretata da Giulia Michelini.

  • 11.14

    La storia di Renata Fonte sarà sceneggiata da Monica Zapelli e diretta da Renato De Maria. La storia di Mario Francese sarà sceneggiata da Claudio Fava e diretta da Michele Alhaique.

  • 11.13

    La conferenza avrà inizio tra una ventina di minuti. Intanto ecco le prime informazioni direttamente dalla cartella stampa: la storia di Libero Grassi sarà sceneggiata e diretta da Graziano Diana e interpretata da Giorgio Tirabassi.

taodue.jpg

Sta per iniziare a Roma la conferenza stampa di presentazione di 'Liberi Sognatori. Le idee non si spezzano mai', progetto di Taodue costituito da quattro film per la televisione, della durata di cento minuti ciascuno, incentrato sul racconto di quattro figure emblematiche della cronaca italiana vissute tra la fine degli anni ’70 e gli anni ’90: Libero Grassi, Renata Fonte, Mario Francese ed Emanuela Loi.

Presenti il fondatore della Taodue Pietro Valsecchi, il consigliere regionale della Lombardia Umberto Ambrosoli e il direttore generale Contenuti Mediaset Alessandro Salem, i familiari dei protagonisti delle storie, i registi De Maria e Monteleone, gli sceneggiatori e gli interpreti (Giorgio Tirabassi, Marco Bocci e Giulia Michelini). Modera Fiorenza Sarzanini.

Blogo seguirà l'incontro in liveblogging con aggiornamenti in tempo reale.

Liberi Sognatori. Le idee non si spezzano mai | Anticipazioni

La realizzazione della serie, sostenuta dai familiari delle vittime al centro dei singoli film, è prevista per l’autunno del 2016. Libero Grassi, imprenditore siciliano, ucciso da Cosa Nostra nel 1991 dopo aver intrapreso un’azione solitaria e coraggiosa contro il racket, senza ricevere alcun appoggio da parte delle istituzioni e delle associazioni di categoria. Renata Fonte, assessore comunale, uccisa nel 1984 a causa del suo impegno contro la speculazione edilizia in Salento. Mario Francese, cronista del “Giornale di Sicilia”, assassinato nel 1979 dai Corleonesi di Totò Riina per aver pubblicato un’inchiesta sul malaffare intorno alla diga Garcia. Emanuela Loi, la giovane agente della scorta di Paolo Borsellino, morta nella Strage di via D’Amelio il 19 luglio 1992.

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: