Renato Zero a Sanremo 2016

Renato Zero sarà il superospite della finale di Sanremo 2016: per lui si tratta della terza partecipazione al Festival.

0213_231745_finale-sanremo-2016-diretta.jpg

Ecco Renato Zero, finalmente di nuovo all'Ariston con il suo magnifico repertorio e un medley dei suoi grandi successi: Spalle al muro, Più su, Amico, Nei giardini che nessuno sa, Cercami, Il cielo, I migliori anni della nostra vita.

Renato potrebbe andare avanti tutta la notte (e non ci annoieremmo mai).. A Carlo Conti ha detto di essere molto emozionato:

Avevo una tachiacardia.. Poi ho visto loro e mi son detto 'Non sono solo'. La mia vera essenza? Se l'avessi trovata non sarei qui adesso. Ringrazio il mio camerino e la diffidenza di molti di voi che capisco perché gli alieni erano sbarcati sulla terra ed ora è più semplice con il progresso. E io ero uno di loro.

Il conduttore gli chiede di cantare "Il triangolo". A seguire Mi vendo e l'Ariston si scatena. Zero annuncia l'uscita del suo nuovo album "Alt" in uscita l'8 aprile e del quale dice: "Alt perché è arrivato il momento di fermarsi. Spero che ci consenta di fermare un po' le macchine e guardare un po' alla nostra vita privata, alla famiglia. E' importante, se ne parla come fosse una novità. La convivenza va esercitata nelle 4 mura di casa" Poi canta in anteprima Gli anni miei raccontano.

0213_232156_finale-sanremo-2016-diretta.jpg

Renato Zero superospite della finale di Sanremo 2016

Aggiornamento 13 febbraio ore 12.33Renato Zero a Sanremo 2016

salirà sul palco attorno alle ore 23.00, secondo quanto anticipato nella scaletta dal direttore di Rai 1 Giancarlo Leone durante la conferenza stampa.

MILAN, ITALY - MAY 14:  Italian singer Renato Zero attends 'Che Tempo Che Fa' Italian TV Show on May 14, 2011 in Milan, Italy.  (Photo by Stefania D'Alessandro/Getty Images)

Renato Zero è l'ospite musicale italiano del Festival di Sanremo 2016 e sarà sul palco dell'Ariston nella serata finale di sabato 13 febbraio. Per il cantautore romano, Sanremo non è una novità, anzi: la sua storia musicale degli ultimi 25 anni è particolarmente legata al festival, nel bene e nel male, con alcune controversie che nel 2006 lo tennero lontano dal palco.

La carriera musicale e discografica di Renato Zero si sviluppa lontana dall'Ariston, ma è proprio a Sanremo che si consacra la sua rinascita lavorativa dopo il difficile periodo degli anni ottanta: nel 1991 è ammesso alla gara con Spalle al muro, scritta appositamente per lui da Mariella Nava. La canzone si classifica seconda, il primo premio va a Riccardo Cocciante con Se stiamo insieme. Di Spalle al muro esiste anche una versione inglese, cantata da Grace Jones e intitolata Still Life.

Renato Zero si ripresenta in gara al Festival due anni dopo, nel 1993, con la canzone Ave Maria: dopo la prima esibizione il pubblico gli tributa oltre quattro minuti di standing ovation, stando alle cronache dell'epoca. Il brano è considerato uno dei più intensi di Sanremo e vincitore morale del Festival 1993.

Nel 1994 Renato Zero è a Sanremo ma nella veste di conduttore del DopoFestival; affianca Mara Venier assieme a Roberto D'Agostino, con la supervisione del tycoon del Festival Pippo Baudo.

Ma ci sono stati anche dissapori tra Renato Zero e Sanremo: dieci anni fa, nel 2006, sotto l'egida della direzione artistica di Giorgio Panariello che non ha mai nascosto di essere una grande fan del "Re dei Sorcini", l'organizzazione del Festival vorrebbe tributargli un premio alla carriera. Renato Zero si rifiuta di andare a ritirarlo, ma sale sul palco l'anno successivo, nel 2007 per un medley dei suoi successi.

Fino al 2016, almeno, quando Renato Zero viene chiamato al Festival di Sanremo in qualità di superospite. L'occasione è ghiotta: l'uscita di un nuovo album di inediti quest'anno, e i 50 anni di carriera il prossimo, visto che il primo singolo da lui inciso fu pubblicato nel 1967. Ci organizziamo per tempo?

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1062 voti.  

I VIDEO DEL CANALE ENTERTAINMENT DI BLOGO