Sogno e Son Desto 3 | 23 gennaio 2016 | Massimo Ranieri ritrova ritmo (e amici)

Sogno e Son Desto 2016: la seconda puntata live su Blogo. Tra gli ospiti Ale & Franz, Peppino di Capri, Ron e Renato Pozzetto.

Scivola meglio la seconda puntata di Sogno e Son Desto 3, anche se non smussa i suoi difetti. Ad aiutare il soldato Massimo Ranieri, di fatto solo nell'agone tv, questa volta ci sono degli amici in più, compagni di carriera e di cene come Gianni Togni - che infonde un po' di tranquillità all'istrione che mai come in questo ciclo tv sembra in cerca di appoggi e conferme - o Marisa Laurito, con la quale riporta in scena il momento sketch, già testato la volta scorsa con il Sarchiapone e Vincenzo Salemme e stasera omaggiato con l'amica che interrotto apposta le sue vacanze. Ma c'è anche Renato Pozzetto, con cui interpretò La Patata Bollente, per la regia di Steno nel ruolo di un personaggio gay. E a proposito di 'patata bollente', chi gli ha fatto un 'piattino' a sorpresa è stato l'amico Morgan, costretto a lasciare il programma per partecipare a Sanremo 2016.

La struttura del programma, però, sembra non riprendersi da quella frammentazione già notata la scorsa settimana, anche se questa volte - complice anche il maggior numero di ospiti - la sensazione si è un po' afflievolita. Solo a tratti è riemerso quel piacere della narrazione delle altre edizioni, quando, cioè, Ranieri ricorda il padre, la fabbrica e l'Italsider con Antonio Pennacchi. Meno efficaci i momenti con Ale e Franz e i duetti con Nina Zilli: il suo modo di cantare un po' tutto uguale, da Fenesta Vascia a Geghegè, finisce per renderla sempre più inadeguata ad affiancare il Maestro Ranieri, che stasera è tornato a cantare disteso a terra e arrampicato sul pianoforte.

Il momento migliore, che ha rotto il ghiaccio ma che si + sciolto anche troppo velocemente, è stato il primo blocco, che ha visto esibirsi insieme la premiata coppia Peppino di Capri e Massimo Ranieri. Un momento autentico, stranamente uno dei pochi finora visti in diretta a Sogno e son desto, che ha ridato il gusto del programma. Confidiamo nella terza. Ma senza Morgan temo che Ranieri si sentirà ancora più solo.

Sogno e Son Desto 3 | 23 gennaio 2016 | Diretta


  • 23.51

    Un saluto a tutti e appuntamento a sabato prossimo.

  • 23.48

    Dopo la breve incursione di Morgan, Ranieri chiude con L'Istrione, uno dei suoi veri cavalli di battaglia.

  • 23.46

    E si ritrovano distesi sul pianoforte, insieme.

  • 23.44

    E cantano Una carezza in un pugno.

  • 23.41

    "Purtroppo questa sera lui se ne va e per un fatto contrattuale non può farsi vedere in tv dal 25 febbraio. "Da una parte è una cosa triste, da una parte è una cosa buona" dice Morgan. "Mi lasci col cerino in mano... ", "Ma dai, ti lascio in buone mani"... "Tipo?" "I tuoi autori". Ranieri si sente già solo.

  • 23.38

    Il messaggio di Pennacchi: "Ragazzi, imparate a fare qualcosa".

  • 23.35

    Ma Morgan che fine ha fatto stasera?

  • 23.33

    Tutto questo per introdurre Antonio Pennacchi, che con i suoi libri racconta la storia degli italiani, dice Ranieri. E anche lui, come il padre di Ranieri, lavorava in fabbrica.

  • 23.32

    Un ricordo personale: il padre di Ranieri faceva l'operaio all'Italsider e un medico gli ha raccontato che un giorno lo aveva portato, piccolo, nell'ambulatorio della fabbrica. Un ricordo del padre che andava sempre in fabbrica con le scarpe pulite: un segno di rispetto.

  • 23.29

    E si riparte con 'O Sarracino, versione jazz.

  • 23.24

    Pubblico in visibilio. E pubblicità.

  • 23.20

    E si torna al repertorio di Ranieri con Io ti penso. E un classico della mise-en-scene del maestro è quello della 'distesa' sul pavimento. Con annessa cantata 'supina'...

  • 23.16

    Per lasciar spazio al cambio palco una poesia di Saba. E poi "Chella là".

  • 23.16

    "Noi ci vediamo domani sera per la partita": si salutano così Ranieri e Togni.

  • 23.12

    Tra i brani scritti da Gianni Togni per Ranieri anche Mi Troverai. E' stato uno di quelli che ha insistito con Ranieri perché tornasse a cantare.

  • 23.06

    Si continua con Giulia e con Per noi innamorati.

  • 23.01

    Gli amici. Un amico del cuore è Gianni Togni, bravo anche a cucinare... ed eccolo sul palco con Luna.

  • 23.00

    Il gruppo di bambini, dai 7 ai 12 anni (o poco più) sono i Tamburellisti di Otranto. Bravi!

  • 22.58

    Risuonano le tammorre nello studio di Rai 1 con Michelemma'.

  • 22.51

    E così si chiude anche questo blocco.

  • 22.48

    Ricordano i loro trascorsi con Steno ne La Patata Bollente. "Un film pericoloso" ricordano i due, che nel film ballavano un tango. Ma nessuno dei due pronuncia la parola 'gay'. Ah no, Massimo ce la fa, mentre Pozzetto rimanda a certi 'allenatori'.

  • 22.45

    E si va a finire a "Come porti i capelli bella bionda...". Sempre meraviglioso in questo pezzo...

  • 22.44

    Ma la gag è che poi Pozzetto inizia a cantare "Ehhh la vita l'è bèlaa"...

  • 22.43

    Entra in punta di piedi Renato Pozzetto. "Come sei bravo! Potessi cantare anche io così"... E insieme intonano "la canzone dei pompieri... Se bruciasse la città".

  • 22.38

    Si canta con Nuttata 'e sentimento. Dietro di lui il corpo di ballo dell'Opera di Roma diretto da Eleonora Abbagnato.

  • 22.32

    Omaggio a Guareschi con la lettura di una sua pagina.

  • 22.27

    Pubblicità.

  • 22.25

    Continua il blocco Ranieri-Zilli a botte di Pavone, che deve ringraziare Massimo se si dà spessore alle sue canzoni stasera. Si continua con Fortissimo.

  • 22.23

    L'omaggio a Rita Pavone continua con Che m'importa del mondo. Ci stava bene tra gli ospiti stasera.

  • 22.19

    Ussignore, torna la Zilli e canta, ancora, anni '60. Dopo la Caselli, stasera è la volta di Rita Pavone. Si parte con Geghegè e si continua con Il Ballo del Mattone.

  • 22.18

    La Laurito ha fatto un lungo viaggio (1500 km) per lasciare il suo luogo di vacanza e partecipare allo sketch.

  • 22.10

    E arriva lo sketch: stasera Massimo Ranieri e Marisa Laurito alle prese con i regali di nozze. Si parte che non vogliono badare a spese e si finisce a telefonata di auguri.

  • 22.09

    Un bel bacio tra Ranieri e Ron per chiudere l'ospitata.

  • 22.06

    Si va avanti dritto con Adesso vieni qui.

  • 22.02

    Ron gli fa i complimenti proprio perché lui, così perfetto, prova a mettersi nel suo stile più 'trasandato'. Ma si attacca subito con Attenti al Lupo. E il pensiero corre a Lucio Dalla.

  • 21.59

    Dopo una breve chiacchierata, non memorabile, si intona "Una città per cantare". No, Ranieri non ha Ron nelle sue corde...

  • 21.55

    Ci siamo incontrati all'Antoniano, racconta Massimo, che stasera non ha qualche vuoto di memoria... Insieme ricordano Luchino Visconti, con cui Ron fece un provino, andato male, per Morte a Venezia.

  • 21.52

    "Vorrei incontrarti tra cent'anni" apre dopo la pubblicità: è tempo di Ron.

  • 21.48

    Pubblicità. Stasera prima mi sa... Anzi no, esattamente alla stessa ora della scorsa settimana.

  • 21.45

    Un pensiero a Ettore Scola prima di Nina Zilli che canta "Fenesta Vascia". La sta massacrando.

  • 21.44

    Non è che si proprio molto riuscita. Si chiude cantando "Mami". Ma quanto è dimagrito Alessandro?!

  • 21.38

    Uhhhh, i vecchietti di Ale & Franz! "Eccolo! Ti chiamano Frecciarossa... se ti vedono i No Tav ti bloccano"...

  • 21.37

    E sulle note di Champagne, Peppino di Capri viene accompagnato all'uscita. Poteva fare un'altra mezz'ora almeno.

  • 21.35

    Poteva mancare Champagne? La canta tutto lo studio.

  • 21.33

    Un po' di romanticismo con "Un grande amore e niente più".

  • 21.32

    E si continua con Let's Twist Again e con Ranieri che balla sul pianoforte. Pubblico in delirio.

  • 21.28

    Si continua con Saint Tropez: ora ha anche la cittadinanza onoraria, ma prima di cantarla non c'era mai stato...

  • 21.26

    "Cosa mi disse Eduardo? Guagliò, araprete 'nu ristorante!" Meraviglia!

  • 21.26

    Che belli che sono insieme... Intanto Massimo Ranieri quando vede un pianoforte ci sale in automatico.

  • 21.22

    Massimo Ranieri ricorda di quando, a causa di uno sciopero dei 'munnezzari', lui e il fratello andarono a raccogliere l'immondizia casa per casa e così si guadagnarono un bel po' di soldini. Qualcuno lo tennero per sé e Ranieri, con quei soldi, comprò un disco... trattasi di Roberta, di Peppino di Capri.

  • 21.19

    E ora riconosco il pubblico di Massimo: applausi a scena aperta.

  • 21.18

    E si va a Il Canto Libero del Mare, di Ranieri. Non un pezzo frequente del suo repertorio.

  • 21.16

    E dopo la sigla via ufficiale a questa seconda puntata, con il sonetto XXII di Shakespeare, ("Lo specchio non mi convincerà che sono vecchio, finché tu e giovinezza avrete la stessa età...").

  • 21.10

    Si parte direttamente con la macchietta, stasera. Ma prima, da gran maestro, Ranieri si prende l'applauso per sé e per l'orchestra. Spazio al 'Gagà'.

  • 20.30

    Morgan dice 'addio' al programma e all'amico Ranieri: dalla prossima settimana, infatti, sarà impegnato con le prove di Sanremo. Ma non lo sapeva già? E non può liberarsi per un paio di sere dalle prove all'Ariston? Mah...

  • 20.29

    Una serata tra amici, dice Ranieri in collegamento in diretta col Tg1 elencando gli ospiti, tra cui sounta anche Antonio Pennacchi.

  • 20.25

    Il tg non è ancora finito...

  • 20.23

    Manca meno di un'ora alla seconda puntata di Sogno e Son Desto 3. Quale ospite aspettate di più?


Sogno e Son Desto 3 | 23 gennaio 2016 | Anticipazioni

sogno-e-son-desto.jpg

Sogno e Son Desto 3 celebra stasera, sabato 23 gennaio 2016, la sua seconda puntata che seguiremo live su Blogo  a partire dalle 21.10. Massimo Ranieri è pronto a una nuova serata tra musica, teatro, sketch e ospiti per un sabato sera all'insegna del varietà. Al fianco del cantattore ritroviamo l'amico Morgan e la voce di Nina Zilli, confidando che stasera l'alchimia tra i due funzioni meglio e che la Zilli si sintonizzi meglio sulle corde del maestro. Fil rouge della proposta musicale i grandi classici della canzone napoletana anni '50 e '60 riproposti in chiave jazz, con la partecipazione di stelle del firmamento jazzistico internazionale come Rita Marcotulli, Stefano di Battista ed Enrico Rava.

Sogno e Son Desto 3 | Ospiti seconda puntata


Per Massimo Ranieri un secondo sabato ricco di ospiti e di amici. Segnaliamo subito la presenza di una colonna della musica (à la) partenopea, come Peppino di Capri, fresco anche di collaborazione rap con Guè Pequeno in "Fiumi di champagne". Ma l'incontro tra Ranieri e di Capri sarà di certo un viaggio nella storia dello spettacolo e della musica anni '60-'80. Tra i brani cantati insieme anche "Roberta", come anticipato da Ranieri in un video pubblicato su FB.





Solo per voi amici di Facebook...una piccola anteprima di quello che succederà sabato sera nella seconda puntata di Sogno e Son Desto 3!!

Posted by Massimo Ranieri Official on Giovedì 21 gennaio 2016




Altri ospiti musicali della serata Ron e Gianni Togni, mentre sul fronte 'ospiti teatrali' Ranieri ospita l'amica Marisa Laurito e tre volti della comicità italiana di ieri, di oggi e di domani, come Ale & Franz e Renato Pozzetto.

Sogno e Son Desto 3 | Come vederlo in tv e in live streaming


In onda questa sera la seconda delle puntate di questa terza edizione di Sogno e Son Desto, in palinsesto ogni sabato alle 21.10 su Rai 1. Lo show, prodotto da Rai1 in collaborazione con Ballandi Multimedia S.r.l., è ideato e scritto da Gualtiero Peirce e Massimo Ranieri, con Massimo Cinque, Celeste Laudisio, Simone Di Rosa e con la collaborazione di Tullia Brunetto e Paola Pezzolla. La scenografia è di Marco Calzavara, le coreografie di Bill Goodson, le coreografie di tip tap di Giorgio De Bortoli e la direzione orchestrale di Leonardo de Amicis. La regia è affidata a Celeste Laudisio.

Il programma si può seguire in live streaming sul portale Rai.tv, dove è possibile rivederlo anche on demand.

Sogno e Son Desto 3 | Second screen


Per commentare live Sogno e Son Desto vi consigliamo, ovviamente, il nostro liveblogging, al via alle 21.10 su TvBlog. Il programma ha un suo account ufficiale su Twitter, @SognoESD, e ha anche un hashtag dedicato, . Da annotare anche gli account ufficiali di Massimo Ranieri (@Ranieri_Calone), Morgan (@InArteMorgan) e Nina Zilli (@ninazilli).


  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: