La strada dei miracoli: la tv tra fede e storia che non sbaglia un colpo. Safiria Leccese impeccabile

La strada dei miracoli | Prima Puntata 19 gennaio 2016 su Rete 4 con Safiria Leccese

01_20_2016_00_05_07.jpg

La strada dei miracoli è uno dei pochi validi programmi in circolazione che accontenta, senza strafare, un pubblico variegato, riuscendo a coinvolgere, in egual modo, laici e cattolici osservanti. Si mescolano volutamente diversi linguaggi e generi: il racconto, il reportage, l'inchiesta si alternano, con disarmante ordine, ad interviste a tinte gossippare (stasera è toccato a Cristel Carrisi e Marcella Bella), testimonianze dei protagonisti e messa in onda di vecchi filmati di una televisione che fu. La narrazione, precisa e dettagliata, procede spedita senza intoppi o distrazioni in un continuo fil rouge emozionale.

Anche le tematiche, fortemente legate all'attualità, come la presentazione del libro di Papa Francesco, la santificazione di Madre Teresa di Calcutta o le donne molestate a Colonia, non accarezzano necessariamente una dimensione solenne ma contribuiscono, su più piani, a fornire un bagaglio culturale privo di pregiudizi e sovrastrutture concettuali.

Safiria Leccese è una padrona di casa garbata, impeccabile, puntuale, sempre sul pezzo, mai fuori luogo. Riesce a mantenere l'autocontrollo e a sedare, sul nascere, le piccole diatribe ideologiche nel talk dedicato allo scontro di civiltà. E' una mediatrice attenta, puntuale, non cerca la rissa verbale a tutti i costi. Sa giostrare le opinioni degli ospiti in studio, detta i tempi e gli interventi, tesse le trame dei vari blocchi. E' preparata ma mai fastidiosamente "sapientina".

Una trasmissione gradevole, quattro ore di pura educazione religiosa che, tra fede e storia, sacro e profano, scienza e credo, è cuna valida alternativa ai dibattiti politici e alle partite di Coppa. Che Rete4 preservi La strada dei miracoli dall'onnipresenza del Dio Auditel. Ora e per sempre!

  • 0:27

    Un filosofo marocchino, Salazar, si scaglia contro le donne viziose che spaventano l'Islam. E invita gli uomini ad alzare i toni.

  • 0:13

    L'incontro con alcune donne durante la preghiera del venerdì nella moschea di Segrate. Le poche ragazze indossano il velo per eliminare ogni tipo di allusione sessuale.

  • 0:01

    Il Sindaco di Pontoglio ha fatto installare quattro cartelloni per le vie cittadine invitando ad andare via chi non rispetta le tradizioni occidentali di matrice cristiana.

  • 23:53

    Gli ospiti in studio, in un lungo talk su immigrazione ed integrazione, confermano le rispettive posizioni sul mondo islamico insediato nell'Europa occidentale.

  • 23:30

    Dopo i fatti di Colonia, avvenuti a Capodanno, in cui molte donne sono state molestate da un gruppo di estremisti islamici, è nato un nuovo scontro di civiltà, un'inedita forma di terrorismo contro la popolazione femminile.

  • 23:10

    Andrea Tornielli, vaticanista de La Stampa, è l'autore dell'opera prima di Bergoglio. Benigni, nel corso della conferenza stampa di presentazione, si sofferma sul concetto di misericordia e giustizia. Citati Il miracolo della suocera di Pietro e la storia di Davide.

  • 22:58

    Roberto Benigni scelto per presentare il primo libro di Papa Francesco. La laicità è un caposaldo fondamentale della sua opera missionaria.

  • 22:47

    La cantante di Montagne Verdi ha vissuto, in prima persona, l'esperienza dello tsunami del 2006. E' stata investita dall'onda anomala e spinta da una mano benefica, un angelo custode che l'ha salvata. Sogna di andare a Medjugorje perché vuole trovare un contatto con la Madonna.

  • 22:37

    Marcella Bella descrive il proprio rapporto con la fede fin da bambina. Andava a Messa con la mamma e frequentava il catechismo. E, poi, le tante preghiere per il fratello Gianni affnché ritorni a parlare dopo l'ictus. Ha scritto due canzoni inedite.

  • 22:28

    Agi, l'unica nipote ancora in vita, rivela aspetti inediti di Madre Teresa di Calcutta che decise di mettere all'asta la Berlina regalatale da Paolo VI per finanziare la costruzione del villaggio della pace per accogliere tutti i lebbrosi sparsi sul globo.

  • 22:21

    Cristel Carrisi è stata battezzata da Madre Teresa di Calcutta. La suora non sapeva chi fossero Al Bano e Romina Power. Le ha donato un Rosario benedetto custodito gelosamente da sua nonna. "Sono stata battezzata da una santa, anche io, a modo mio, sono una guerriera di luce, dispensatrice di pace"

  • 22:14

    Madre Teresa di Calcutta ospite di Pronto Raffaella nel 1984. Spiega il ruolo della donna nella società indiana ed il motivo che l'hanno spinta a rifiutare la cena dopo aver ricevuto il Nobel.

  • 22:02

    Reportage esclusivo per Skopje nella Memorial House e negli altri luoghi che hanno dato i natali a Madre Teresa di Calcutta. Si scopre che era una ragazza molto vivace che amava cantare con la sorella. E, poi, le medagliette della Madonna da cui non si separava mai.

  • 21:43

    E' Marsilio, ingegnere brasiliano di 35 anni, l'uomo che ha reso possibile la santificazione di Madre Teresa di Calcutta. Riesce a guarire da un tumore al cervello con la sola preghiera. Monica Besra, invece, ha visto una luce bianca e da allora non c'è più traccia nel corpo della tubercolosi e cancro all'addome.

  • 21:36

    I numeri di Madre Teresa di Calcutta prima e dopo la morte. Si è occupata, nella sua opera missionaria, dei bambini e dei lebbrosi. Maria e Simone hanno adottato una bambina salvata dalle missionarie di Madre Teresa.

  • 21:26

    Papa Francesco ha riconosciuto il secondo miracolo di Madre Teresa di Calcutta dando una spinta energica per il suo processo di santificazione previsto per settembre. Si ripercorre la sua storia straordinaria al servizio dei poveri della Terra. Riceve anche il Premio Nobel per la Pace.

  • 20:00

    «Immagino che anche il Papa abbia qualche desiderio, magari di scappare fuori dal Vaticano, e credo che qualche volta lo abbia anche fatto… qualche mese fa è andato anche dall'ottico». Lo ha dichiarato a La Strada dei Miracoli - in onda questa sera su Retequattro - il Cardinale Pietro Parolin, Segretario di Stato Vaticano e primo collaboratore di Papa Francesco, intervistato da Fabio Marchese Ragona. «Con il Santo Padre ci si vede soprattutto per lavoro», ha detto il porporato veneto. «Il Papa ha veramente una grande libertà… a me sembra che si trovi molto a suo agio… Evidentemente ha un po' adattato a sé anche la vita della Curia. Anche il fatto stesso di essere andato a vivere a Santa Marta, dove si trova maggiormente a suo agio, evidentemente lo ha aiutato a sentirsi a casa. Da quello che vedo il Papa sembra trovarsi molto bene».

La strada dei miracoli puntata 19 gennaio 2016: anticipazioni


safiria-leccese-la-strada-dei-miracoli.jpg

La strada dei Miracoli, il settimanale condotto da Safiria Leccese, torna, in onda da stasera, ogni martedì, in prima serata, su Retequattro.

Il programma apre con un ampio ritratto della straordinaria figura di Madre Teresa di Calcutta. La fondatrice della Missionarie della Carità verrà proclamata santa da Papa Francesco il prossimo mese di settembre. Tra gli altri temi della puntata, la scelta di Roberto Benigni per la presentazione del libro-intervista al Pontefice di Giuseppe Tornielli Il nome di Dio è Misericordia; i fatti della notte di Capodanno a Colonia, in Germania, e il lato spirituale della vita di Marcella Bella.


Tra immagini suggestive ed evocative, emozioni private e collettive, La strada dei Miracoli è arricchita da documenti inediti, reportage sul campo e dalla presenza di Don Davide Banzato, Alessandro Cecchi Paone e Paolo Brosio.

La strada dei miracoli | Come vederlo in tv e streaming

La strada dei miracoli è in onda su Rete 4 a partire dalle 21:15 e in replica su Videomediaset.

La strada dei miracoli | Second Screen

La strada dei miracoli si può commentare su Tvblog a partire dalle 21:15 seguendo il liveblogging di Blogo. Ha anche una pagina ufficiale Facebook. L'account Twitter è @StradaMiracoli mentre l'hashtag ufficiale è #lastradadeimiracoli.



  • shares
  • +1
  • Mail